Sono trascorsi esattamente due giorni dal ventiduesimo anniversario della prematura scomparsa di Mia Martini quando il Nuovo Teatro San Paolo di Roma dedica, per una sera, il suo palco ad "Almeno tu", uno spettacolo che rende omaggio ad una delle voci più belle ed espressive della storia della musica italiana.

Pasquale Petrolo e Claudio Gregori, ovvero il celebrato duo comico Lillo & Greg, amatissimi dal proprio pubblico, sin dai gloriosi tempi del gruppo “Latte e i suoi derivati”, portano in scena al Teatro Olimpico di Roma, sostenuti da Vania Della Bidia, Chiara Sani e dal maestro Attilio Di Giovanni, una selezione delle loro migliori gag, tratte dal loro repertorio teatrale, televisivo e radiofonico.

All’interno della monografia dedicata dal Teatro di Roma al percorso artistico di Lucia Calamaro, autrice e regista romana dallo sguardo inesorabile, magistrale anello di congiunzione tra teatro e letteratura, si inserisce “L’origine del mondo”, vincitore di tre Premi Ubu nel 2012 (migliore novità italiana il testo, migliore attrice protagonista per Daria Deflorian, migliore attrice non protagonista per Federica Santoro). «Da cosa è composta la vita di un essere umano: un corpo e i suoi andazzi, una mente e i suoi rovelli, le cose e la necessità di gestirle - riflette Lucia Calamaro - e poi gli altri, sotto forma di affetti, rivali, problemi, salvezza, ristoro, passione, vantaggi, limiti. Ecco cosa si occupa idealmente di proiettare drammaturgicamente, forse anno ad anno, per ora pezzo a pezzo, come un puzzle, questo lavoro: una vita».

Lo Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro di Milano ha presentato il 17 e 18 maggio “Lo strano caso del Dottor Jekyll e Mister Hyde”, adattamento teatrale dell’opera che consacrò Robert Louis Stevenson a grande romanziere dell'epoca vittoriana, di cui denunciò ipocrisia e doppiezza. Marco Rampoldi firma la regia di questo spettacolo che è molto di più di una lettura recitata.

Debutto in grande stile per Michele La Ginestra che, diretto da Roberto Ciufoli, torna dopo sedici anni sul palco del Teatro Sistina, proponendo per l’occasione il suo divertente ed emozionante one-man-show «M’accompagno da me». Tanti i personaggi che si succedono all’interno di un’ambientazione che riproduce la cella di un carcere. In scena, una band che suona dal vivo ed un gruppo di quattro validissimi performer. Repliche fino al 21 maggio.

Fino al 29 maggio in scena al Teatro i, Gli angeli dello sterminio, duro testamento di Giovanni Testori che con quest'ultimo testo scritto poco prima di morire, ci lascia una visione apocalittica di Milano che riflette la frattura fisica e ideologica dei suoi ultimi anni. A rendere giustizia a questo testo poco omaggiato dal teatro, l'abile lavoro di Francesca Garolla e Renzo Martinelli e l'incredibile bravura dei tre attori in scena: Ruggero Dondi, Liliana Benini ed Emanuele Turetta.

TOP