Dall’8 al 20 gennaio. Un altro piccolo gioiello è scaturito dal lavoro di ricerca percorso da Pierpaolo Palladino nei meandri della drammaturgia dialettale contemporanea. In scena in questi giorni al Teatro della Cometa, «Er naso de Gogolle» prende spunto dal racconto di Nicolaj Gogol ed è interpretato dal bravissimo Francesco Acquaroli.

Dal 2 all’11 gennaio. La Compagnia Teatro San Babila, con Gianni Lamanna, Stefania Pepe, Emanuela Rimoldi, Marco Vaccari e Roberto Vandelli, presenta “Doppia Coppia”, un intreccio che si snoda come un vortice trascinando lo spettatore tra risate e sorprese per un’ora e mezza decisamente intensa. Niente amarezze e forse, si potrebbe dire, tradimenti senza inganni. Il tono giocoso che sembra divertire realmente i cinque attori in scena è la nota dominante della pièce, grazie anche all’affiatamento degli interpreti dove, come in una metafora, il “servo di scena”, gestore della locanda e mediatore-complicatore, è non a caso il regista che di tanto in tanto sfonda la quarta parete per rivolgersi direttamente al pubblico.

"Il mistero della camera gialla", tratto dal romanzo del 1908 di Gaston Leraux, possiede il senso dell'imprevisto, delle personalità doppie e di tutte quelle coincidenze che risultano quasi incredibili; rappresenta il più brillante e insuperato enigma della camera chiusa (cioè un romanzo poliziesco la cui trama è imperniata su una stanza chiusa), dove le sorprese che attendono il lettore e/o spettatore creano una vera sfida alla logica: è il caso in cui la detection viene superata dal mistero.

Nato dall’omonimo libro dello showman e attore Flavio Insinna, “La macchina della felicità” è anche uno spettacolo teatrale, in scena dal 21 dicembre al 6 gennaio 2019 al Teatro Sala Umberto di Roma. Firmato da Marco Perrone, Marco Presta, Franco Bertini, Fabio Toncelli e dallo stesso Insinna, vede la partecipazione live della Piccola Orchestra composta da Martina Cori (voce), Vincenzo Presta (saxes), Angelo Nigro (piano e keyboards), Filippo D’Allio (chitarre), Giuseppe Venezia (basso e contrabbasso) e Saverio Petruzzellis (batteria e percussioni).

Poker - Teatro Duse (Genova)

Scritto da Domenica, 30 Dicembre 2018

Dal 28 dicembre al 5 gennaio. La dark comedy “Poker” chiude il 2018 e apre il 2019 per il Teatro Duse di Genova. Il testo del 1995 di Patrick Marber, sceneggiatore britannico che non disdegna anche incursioni cinematografiche, come ad esempio in “Closer” e in “Notes on a Scandal” (candidato all’Oscar 2006) è tradotto da Carlo Sciaccaluga e messo in scena dal regista Antonio Zavatteri.

Rugantino - Teatro Sistina (Roma)

Scritto da Domenica, 30 Dicembre 2018

«Rugantino», la commedia musicale per eccellenza frutto dell’inventiva di Garinei e Giovannini, è tornato in scena il 27 dicembre al Teatro Sistina, dove sarà replicato fino al 20 gennaio. Per l’occasione, è stato riproposto l’allestimento storico originale con l’impianto scenico di Giulio Coltellacci, artefice anche dei bellissimi costumi. Ad interpretare il protagonista, a quarant’anni esatti dal debutto, è Enrico Montesano, affiancato in questa occasione da Serena Autieri, Antonello Fassari ed Edy Angelillo.

TOP