Fino al 19 novembre al Piccolo Teatro Studio Melato va in scena “Uomini e no”, uno dei testi più attuali sulla resistenza partigiana a Milano di Elio Vittorini. La trasposizione scenica di Michele Santeramo e la regia di Carmelo Rifici restituiscono al pubblico uno spettacolo forte, totalizzante e destabilizzante.

Tanti lati - Latitanti - Teatro Nuovo (Milano)

Scritto da Mercoledì, 01 Novembre 2017

Il teatro più centrale di Milano è senza dubbio il Teatro Nuovo di piazza San Babila, in verità uno dei più vecchi, con una storia di spettacoli che ha sentito le bombe della seconda guerra mondiale. Grande, comodo e in queste serate pieno di gente accorsa a vedere l'ultimo show di Ale e Franz intitolato 'Tanti lati - Latitanti'; quando cala il buio, una fioca luce illumina una grossa luna piena che si staglia nella notte e, sulla destra, un tronco d'albero secco, con un'unica foglia attaccata in alto. Franz è appoggiato al tronco, seduto a terra e borbotta, mentre Ale canta una canzone in milanese che parla appunto della luna. Franz si tira su, si gira e grida: “Voglio la luna!” e Ale si mette a saltellare dicendo “Te la prendo io, te la compro!”, ma non si può…

La voce di Massimo Popolizio ha dato il via alla diciannovesima edizione del Festival “Flautissimo che, con la direzione artistica di Stefano Cioffi, accompagnerà il pubblico, fino al 7 dicembre, in un percorso multidisciplinare che vuole esplorare le varie potenzialità figurative e musicali, con la presenza di protagonisti internazionali.

Il Teatro degli Arcimboldi apre la sua stagione portando in scena, per ben due settimane a partire da martedì 24 ottobre, lo spettacolo cult più famoso del mondo, uno spettacolo che ha catturato inesorabilmente venti milioni di spettatori, a partire dal suo debutto avvenuto il 16 giugno 1973 al Royal Court Theatre di Londra. Il “Rocky Horror Show” non ha bisogno di presentazioni, lo si potrebbe definire “la madre di tutti i musical”; è prodotto in questa occasione dalla BB Promotion Gmb e può vantare un ospite d'eccezione, il tanto amato e familiare Claudio Bisio, nelle vesti del narratore.

Fino al 12 novembre, al Teatro della Cometa, va in scena il monologo scritto e diretto da Luca De Bei e interpretato da Paola Minaccioni. “La spiaggia” è la riflessione malinconica di una donna che ripercorre il suo vissuto, segnato dalla presenza silenziosa di un padre indecifrabile, un rapporto conflittuale fatto di solitudine e domande mai poste.

Per l'unica data di sabato 21 ottobre il Nuovo Teatro Ariberto ha ospitato lo spettacolo di Francesco Troiano “Ogni parte è l'insieme”, in memoria del giornalista Tiziano Terzani, la nuova produzione di “Welcome to Cantalao”.

TOP