grisà giuseppe e mariaDal 10 Febbraio all’1 Marzo 2009. Lo spettacolo viene vissuto attraverso gli occhi e i ricordi di Donna Rosa. Si svolge in una sacrestia agl’inizi degl’anni ’50, nel pieno del periodo post bellico. E’ da qualche anno terminata la seconda guerra mondiale e si vive una ripresa economica prima di quello che poi sarà il vero e proprio boom…

fra un anno alla stessa ora

Fra un anno alla stessa ora… l’ora dell’amore… La gradevole commedia di Bernard Slade che vede come protagonisti Pietro Longhi (George) ed Isabel Russinova (Doris) ha esordito il 3 febbraio al Teatro Italia e vi resterà in cartellone fino al prossimo 15 Febbraio.

i due gemelli veneziani

Dal 3 febbraio all’1 marzo. Nel culmine del periodo carnevalesco rivive quest’anno al Teatro Quirino tutta l’inconfondibile magia ed il fascino della Venezia di Goldoni con eccezionale vividezza, acquisendo anche un’affascinante modernità, grazie alla straordinaria interpretazione di Massimo Dapporto, vero e proprio mattatore dello spettacolo, e a scelte registiche e scenografiche particolarmente azzeccate ed affascinanti.

quando la coppia scoppiaDal 3 al 15 febbraio 2009. “Quando la coppia scoppia”... iniziano le risate. Quattro situazioni comiche per mostrare il duplice volto dell’amore: quello romantico e fatato e quello irritante e addirittura insopportabile. Lo spettacolo si sofferma, in realtà, più sul lato fallimentare della vita di coppia, ma proprio là subentra autoironia e comicità.

Dal 3 Febbraio all’8 Marzo 2009. “Le parole che non vi ho detto” è decisamente un one man show, affidato all’estro, alla simpatia e alla genuinità dell’attore e comico Enrico Brignano, accompagnato da una piccola orchestra dal vivo e dall’unica presenza femminile: la bella e brava Simona Samarelli.

Il dubbio - Teatro Valle (Roma)

Scritto da Domenica, 01 Febbraio 2009
il dubbio

Dal 20 gennaio all’8 febbraio. Una tematica impegnativa, scottante e quanto mai attuale: il sospetto di pedofilia nei confronti di un sacerdote cattolico in una scuola americana. Un cast d’eccezione con attori di straordinaria potenza interpretativa come Stefano Accorsi e soprattutto Lucilla Morlacchi e una regia ineccepibile e moderna come quella di Sergio Castellitto danno vita ad uno spettacolo emozionante che induce alla riflessione e colpisce come un pugno diretto allo stomaco.

TOP