globe theatre

Dal 4 al 13 e dal 18 al 22 agosto. Dopo gli entusiastici consensi riscossi all’esordio di tre anni fa e alla riproposizione dell’anno successivo, ritorna in scena al Globe Theatre la travolgente versione di “Molto rumore per nulla”, con la traduzione e l’adattamento di Loredana Scaramella e Mauro Santopietro. L’irresistibile e brillante solarità di una delle commedie più avvincenti e scoppiettanti del repertorio shakespeariano, l’energia corale ed impetuosa di una compagnia di attori estremamente affiatata e ricca di talento, una rilettura classica ma al contempo moderna ed entusiasmante del testo drammaturgico originale sono i segreti di uno spettacolo che non cessa di sorprendere e catturare il pubblico. Il tutto impreziosito dal piccante e gustoso contrappunto della pizzica salentina, con il suo ritmo vorticoso e la sua sensuale e primigenia passione, emblema perfetto della gioia di vivere ed amare che contraddistingue i protagonisti delle vicende narrate.

la stanza delle donne

Un dolore sordo e devastante, che non concede scampo e le cui ferite non si rimargineranno mai, neppure affidandosi al potere lenitivo del tempo. Il dramma della pulizia etnica perpetrata quindici anni fa in Bosnia-Herzegovina e della deportazione nei campi di concentramento, dove i prigionieri musulmani vennero sottoposti ad efferati assassinii, mutilazioni e violenti stupri di massa, rivive tragicamente nello spettacolo “La stanza delle donne” di Gabriella Schina, con la regia di Luciano Melchionna. Per riflettere sui sordidi livelli di abiezione raggiunti talvolta dalla barbarie umana e, soprattutto, per non dimenticare.

la tempesta

Dal 23 luglio all’1 agosto. Il profondo simbolismo, l’atmosfera magica e misteriosa e l’elaborata architettura metateatrale della penultima opera shakespeariana conquistano il romano Globe Theatre proiettando il pubblico in una dimensione onirica, sospesa tra passioni dirompenti e fascino fiabesco, nell’adattamento con la regia di Daniele Salvo e la traduzione di Agostino Lombardo. Protagonista d’eccezione il maestro Giorgio Albertazzi che incarna con sapiente solennità attoriale e trascinante carisma il sovrano negromante Prospero, circondato da una moltitudine di spiriti, creature sovrannaturali e sperduti avventurieri interpretati da una ricchissima compagnia di attori di sorprendente talento. Un viaggio in un affascinante universo parallelo che cattura i sensi e l’anima, lasciandovi un segno che sarà difficile dimenticare.

I due gentiluomini di Verona

Dall’8 al 18 luglio. La nuova stagione del Globe Theatre, affascinante teatro elisabettiano immerso nel cuore di Villa Borghese, viene aperta da una delle prime commedie composte da Shakespeare, “I due gentiluomini di Verona”: due atti che conquistano e divertono lo spettatore grazie ad una narrazione dal ritmo effervescente ed appassionante, alla sferzante ironia e all’intenso romanticismo senza tempo delle vicende raccontate. Il testo originale del bardo di Stratford-upon-Avon si veste di modernità nell’adattamento curato da Vincenzo Cerami ed impreziosito dalle musiche raffinate ed eteree di Nicola Piovani. Sul palcoscenico due protagonisti d’eccezione, Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia, nei panni di Proteo e Valentino, inseparabili amici sin dall’infanzia la cui fratellanza sarà messa a durissima prova dalla vorticosa spirale della passione.

il berretto a sonagli

Dal 6 luglio all’8 agosto. L’elegante e suggestiva cornice del Giardino della Basilica di Sant’Alessio all’Aventino, con la sua terrazza dalla vista mozzafiato sul Tevere immersa nella quiete di uno degli angoli più romantici, silenziosi e meditativi di Roma, ospita, come è ormai una piacevolissima consuetudine, la rassegna Pirandelliana 2010, giunta alla dodicesima edizione. La compagnia La Bottega delle Maschere, diretta dal Maestro Marcello Amici, porta in scena con incredibile passione, attenzione filologica ed una sensibilità squisitamente moderna, due delle commedie più pregiate del teatro pirandelliano, “Il piacere dell’onestà” e “Il berretto a sonagli”, ponendo in luce l’estrema attualità del messaggio del drammaturgo agrigentino e delle sue Maschere Nude, paradigmi grotteschi e coraggiosi della strenua lotta combattuta dall’individuo per affermare un bisogno di autenticità e onestà contro l’ipocrisia, il moralismo benpensante e la superstizione della società.

Rotola la vita - Villa Sciarra (Roma)

Scritto da Lunedì, 12 Luglio 2010
rotola la vita

Dal 3 luglio al 22 agosto. Daniele, Pino e Simone, tre amici che si conoscono da sempre e da ragazzi trascorrevano le giornate inseguendo un pallone nel campetto di calcio del loro quartiere con inesauribile entusiasmo ed uno sguardo ottimista rivolto al futuro. Arrivati alla fatidica soglia dei quarant’anni, si ritrovano finalmente tutti e tre di nuovo assieme e colgono l’occasione per confrontare i sentieri sinora percorsi, tra disavventure sentimentali e un desiderio di cambiamento sempre più bruciante ed impetuoso. Sapranno i nostri tre simpaticissimi protagonisti dare una sferzata alla loro esistenza abbandonando le solide e rassicuranti certezze alle quali si erano finora saldamente ancorati? Marco Falaguasta, Piero Scornavacchi, Marco Fiorini e gli altri irresistibili attori della compagnia Bonalaprima ci regalano ancora una volta una serata all’insegna di un divertimento brillante ed intelligente, proponendoci anche originali ed interessanti spunti di riflessione.

TOP