Dal 29 Ottobre al 16 Novembre 2008. Petali di rosa sparsi a terra come su un letto d’amore. Attorno, un telefono, occhiali da sole, parrucche, cipria e trucco, bicchieri e una bottiglia a metà. Tacchi a spillo. Una pranzo impacchettato come un regalo. E’ la vita di Jennifer, orgia di segnali disperati che la circondano. E cinque rose rosse. È la solitudine l’ultima, fedele, compagnia.

Closer - Teatro San Genesio (Roma)

Scritto da Mercoledì, 29 Ottobre 2008
In amore più si è vicini, più il gioco si fa problematico e doloroso. “Closer”, l’originale pièce del drammaturgo inglese Patrick Marber, insegue da vicino, nella Londra contemporanea,  4 vite che si scontrano, si intrecciano, si sconvolgono di passioni e poi si liberano. In scena a Roma, per soli tre giorni (28, 29 e 30 Ottobre), per la regia di Massimiliano Gracili.

Alla sua prima rappresentazione italiana, il testo di Dénis Chalem, già vincitore del premio Molière a Parigi, regala un’intensa storia d’amicizia e sentimenti tutta al femminile. Un’ottima Grazia Di Michele, nella duplice veste di attrice e compositrice musicale.

Piccolo Teatro Campo d’Arte, Roma. Dal 16 ottobre al 2 novembre 2008. E' il 3 Ottobre 1998: Matthew Shepard, ragazzo ventunenne del Wyoming, muore assassinato perché omosessuale. La ferocia di quell’evento colpì l’opinione pubblica e da allora si erge a simbolo della lotta all’intolleranza. “Le luci di Laramie” rievoca i fatti che portarono alla tragedia di quei giorni attraverso le testimonianze degli abitanti della piccola cittadina.

Teatro Sala Umberto, Roma. Dal 15 al 26 ottobre 2008. Carlo delle Piane, celebre “brutto” della TV, torna a servirsi della sua peculiare fisicità nello spettacolo scritto da Sabina Negri Calderoli. Il poco avvenente chirurgo plastico, Ettore, ritrova sul proprio lettino operatorio Tommaso Brignone, celebre divo della tv, nella finzione.

Teatro Petrolini, Roma. Dal 14 al 26 ottobre 2008. “Joseph e Anna” è un felice assaggio di quanto è capace la compagnia “Anticamera del Vento”. Una storia metropolitana che si muove sulle onde del tempo al ritmo di stupendi pezzi dei Beatles che fanno da colonna sonora alle situazioni vissute. Lo spettacolo lascia lo spettatore con il cuore spalancato da emozioni libere e piene di gioiosa voglia di vivere.

TOP