la terza parte di due

Dal 3 al 7 giugno. Nove corti teatrali elaborati da giovani scrittori con la supervisione di Rodolfo di Gianmarco, scandiscono le molteplici situazioni di un rapporto di coppia su cui incombe la figura di un terzo, che mette in crisi, rafforza, determina la massima unione tra i due o il loro declino.

assaggi di stagione 2009/2010

Il tempio romano della commedia ironica, intelligente e frizzante spalanca le porte al suo pubblico per presentare la prossima stagione di spettacoli. Ampio spazio ai giovani autori teatrali più promettenti e dei graditi ritorni con le nuove pièce dei personaggi più amati: queste sono solo alcune delle sorprese riservate per il prossimo anno dal Teatro de’ Servi, reduce da una stagione memorabile di grandi successi.

giochi di famiglia

Dal 29 al 30 Maggio. Interessante punto di vista del testo di Biljana Srbljanovic. Grottesca e intelligente è la cinica realtà familiare portata in scena dal regista Alessandro Pezza.

My Fair Boy - Teatro Agorà (Roma)

Scritto da Giovedì, 28 Maggio 2009

My Fair Boy - Teatro Agorà (Roma)Dal 26 al 31 Maggio 2009. Gay si nasce o si diventa? Intorno ad una trama semplice si dipana un circo di personaggi coloratissimi, macchiette piuttosto risapute: c’è l’isterico, l’isterica, la ninfomane, il maniaco, lo stupido ma bello. Tre atti in un crescendo di ilarità e situazioni a metà tra la commedia dell’arte e “Desperate housewives”.

Tre uomini e un babà - Teatro Testaccio (Roma)Dal 19 Maggio al 7 Giugno 2009. Tornano I Picari, i casalinghi disperati per antonomasia. Roberto D’Alessandro inquadra nuovamente e con rinnovata mancanza di pietà il mondo maschile: quel mondo fatto di solidarietà si, ma anche di rinunce, privazioni e scelte a volte non facilmente comprensibili.

La rosa tatuata - Teatro Quirino (Roma)

Scritto da Domenica, 24 Maggio 2009

la rosa tatuataDal 19 al 31 maggio. Un’egregia chiusura di stagione quella che il Teatro Quirino affida al testo di Tennessee Williams, con l’interpretazione magistrale, intensa e viscerale di un’appassionata Mariangela D’Abbraccio ed una regia moderna e coinvolgente capace di orchestrare alla perfezione uno spettacolo complesso, ricco di sfumature ed emozioni contrastanti.

TOP