un piccolo gioco senza conseguenze

Dal 6 al 25 aprile. Dopo il clamoroso successo riscosso alla scorsa edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto, approda sul prestigioso palcoscenico del Teatro Italia la deliziosa ed intrigante commedia “Un piccolo gioco senza conseguenze”, una nuova sfida per The Kitchen Company, la compagnia rivelazione della stagione teatrale che volge ormai al termine. Un’ora e mezza di divertimento assicurato, tra amori in crisi, passioni nascenti, tradimenti e amicizie d’infanzia, in costante bilico tra la nostalgia del ricordo e l’incertezza del presente.

torino glbt film festival

Dal 15 al 25 aprile la rassegna cinematografica a tematica omosessuale festeggia la sua venticinquesima edizione. Per l’occasione: nuove sezioni tematiche, una emozionante retrospettiva e l’istituzione di un premio alla carriera, conferito, quest’anno, a James Ivory.

luigi de filippo

Dal 6 al 25 aprile. A distanza di quasi settant’anni dalla prima trionfale rappresentazione del 1942 con protagonisti gli indimenticati Eduardo e Peppino De Filippo, ritorna sul palcoscenico del Quirino una delle punte di diamante del teatro brillante partenopeo, l’effervescente umorismo agrodolce di “La fortuna con l’effe maiuscola”. Ne è regista, interprete e travolgente mattatore in scena lo straordinario Luigi De Filippo, egregio erede della più grande dinastia di commediografi e attori a cui il nostro paese abbia dato i natali nel secolo scorso.

Dal 6 all'11 Aprile 2010. Vincitore del Premio Troisi 2009 e Bravograzie 2010, Marco Passiglia dà un assaggio del suo talento da comico, cantante e performer in “Sbam! Sono fuori di me… e non trovo le chiavi!”, scritto, diretto e interpretato da egli stesso. Un One Man Show che strappa ben più di una risata.
evita

Noi Europei consideriamo la nostra storia, come "la Storia". Di conseguenza, le vicende degli altri continenti, ci interessano spesso solo marginalmente. Ciò sottrae alla nostra cultura personale fatti e personaggi che sarebbe bene conoscere ed ammirare per l'importanza che hanno avuto durante il passato. Riportare in scena e in vita il grandissimo personaggio storico di Eva Peron è ciò che lo Spettacolo "Il suo popolo la chiamava Evita" è riuscito a fare con grande entusiasmo e vitalità.

disco risorgimento

Dal 30 Marzo al 18 Aprile. Mazzini legge, interpreta e vive sulla sua pelle le parole di Manzoni, Foscolo, Dante… Mazzini, interpretato da un coraggioso e intenso Edoardo Sylos Labini, rivive sul palco del Teatro lo Spazio, e tra sussurri, grida, antichi libri e fumo di sigaro ci scuote e ci invita a riflettere su cosa è stata e cosa è la nostra “povera patria”.

TOP