Roman e il suo cucciolo

Dal 27 marzo al 15 aprile. Dopo Thomas Bernhard e Reginald Rose, Alessandro Gassman mette in scena un altro testo contemporaneo, “Cuba and His Teddy Bear” di Reinaldo Povod, che negli anni Ottanta ottenne un grande successo con Robert De Niro come protagonista.

Gioco di mano - Teatro Litta (Milano)

Scritto da Sabato, 02 Aprile 2011
Gioco di mano

Dal 25 marzo al 3 aprile. Un monologo in cui il protagonista ripercorre la memoria della propria famiglia. Un esilarante spettacolo che, scena dopo scena, fa ridere e commuove al tempo stesso. Un “gioco di mano” che passa da padre in figlio, risalendo fino al bisnonno. Una rappresentazione in cui si intrecciano fantasia e realtà, vita e morte, gioia e dolore, musica e parola.

Funerale con delitto

Dal 17 marzo al 15 maggio. La compagnia del Teatro Stabile del Giallo porta in scena il suo nuovo giallo interattivo. Dopo i successi di “Cluedos” e “Invito a cena col delitto”, Raffaele Castria propone “Funerale con delitto”, una commedia “gialla” tragi-comica, dai ritmi veloci e dai risvolti umoristici. La formula ormai vincente del giallo interattivo coinvolge il pubblico, rendendolo partecipe, insieme agli attori, di un divertente “gioco-teatro” che miscela le sembianze tipiche del giallo con quelle dell’intrattenimento per famiglie, rendendo lo spettacolo adatto ai grandi e ai bambini di tutte le età.

Ryoko Tajika Drei

Serata di emozioni e fascino al Teatro Trastevere: a far rivivere le note di Schubert il pianoforte di Ryoko Tajika Drei, virtuosa pianista giapponese esibitasi il 28 marzo in un clima di sospensione emotiva, poesia e talvolta malinconia. La serata si apre con un pensiero che la pianista dedica alle sfortunate vicende che stanno segnando la sua terra, il Giappone, e si conclude con sentiti applausi al termine di un apprezzato fuori programma da parte di Ryoko Drei, che saluta il suo pubblico sulle note di un altro famoso pianista e compositore nipponico, Ryuichi Sakamoto.

Se non ci sono altre domande

Dal 15 marzo al 15 maggio. Un progetto drammaturgico ambizioso, multimediale e sorprendente: “Se non ci sono altre domande”, in scena all’Eliseo sino a metà maggio, segna il più che convincente esordio di Paolo Virzì, tra i più originali e celebrati registi italiani, nella scrittura e direzione teatrale. Protagonista d’eccezione della pièce è l’intenso e poliedrico Silvio Orlando, affiancato da un ricchissimo ed affiatato cast di interpreti; in un incontro-scontro tra dinamiche teatrali, linguaggio espressivo cinematografico e la gretta insensibilità della televisione generalista attuale, si celebra sul palcoscenico la vivisezione mediatica dell’uomo comune, dilaniato dall’impietoso ritorno dei fantasmi del suo passato e dalla violenza di un’indagine che investe in pieno la sua intimità, i suoi affetti più cari, la più profonda essenza del suo vissuto.

Storyboard - Teatro 7 (Roma)

Scritto da Mercoledì, 30 Marzo 2011
Storyboard

Dal 22 marzo al 3 aprile. Storie metropolitane di tragicomico destino, questo è il sottotitolo dello spettacolo in scena al Teatro Sette di Roma dal titolo “Storyboard”; sul palco si intrecciano storie apparentemente slegate tra loro ma in verità legate da un comune senso di ricerca di equilibrio che i vari personaggi, interpretati magistralmente da Alberto Bognanni, Siddhartha Prestinari e Mimmo Strati, cercano di raggiungere combattendo con le quotidiane situazioni che la vita riserva.

TOP