Dal 23 al 28 ottobre. Vuccirìa Teatro torna al Bellini di Napoli con uno spettacolo emozionante e viscerale, “Io, mai niente con nessuno avevo fatto”, in scena ormai da cinque anni e salutato da numerosi riconoscimenti italiani ed internazionali, pregiata testimonianza dell’intenso lavoro di questi tre giovani e talentuosi intrepreti - Joele Anastasi (anche autore e regista), Enrico Sortino e Federica Carruba Toscano -, capaci di dar vita ad un prodotto di indiscusso valore artistico ed entusiasticamente apprezzato dal pubblico.

39 scalini - Teatro Roma (Roma)

Scritto da Sabato, 27 Ottobre 2018

“39 scalini”, campione d’incassi al Teatro de’ Servi nel 2016, torna in scena nella capitale dal 23 ottobre al Teatro Roma; firmato dalla regia di Leonardo Buttaroni e arricchito dalle scenografie di Paolo Carbone, riprende l’opera scritta da Patrick Barlow nel 2005, pensata per un cast di quattro attori, qui interpretati dall’affiatato cast composto da Alessandro Di Somma, Matteo Cirillo, Diego Migeni e Marco Zordan.

Dal 16 al 28 ottobre. Il Teatro Diana salpa alla volta di una nuova stagione teatrale con Sal Da Vinci sulla scena in “Sinfonie in Sal Maggiore…reloaded”, un viaggio musicale su una nave che da Napoli arriva a New York, rievocando le traversate degli italiani nel secolo scorso. Con lui, un cast divertente ed un’orchestra di 50 elementi diretta dal Maestro Adriano Pennino, per uno spettacolo firmato da Marco Carniti.

Quartet - Teatro Quirino (Roma)

Scritto da Domenica, 21 Ottobre 2018

Quattro ex famosi cantanti d’opera percorrono - loro malgrado - il "viale del tramonto". I rimpianti per il tempo che fu si alternano ai timori per quel "secondo tempo" della vita, che si nutre di ricordi dall’eco ormai lontana, misti a rassegnazione. Ma il sacro fuoco dell'arte non si spegne mai. Patrick Rossi Gastaldi dirige un quartetto di interpreti d'eccezione - Giuseppe Pambieri, Cochi Ponzoni, Paola Quattrini ed Erica Blanc - in "Quartet" di Ronald Harwood, in scena al Teatro Quirino sino al 21 ottobre.

Dal 16 al 21 ottobre, al Teatro Grassi, va in scena “Occident Express” di Stefano Massini, con l’interpretazione di Ottavia Piccolo e la musica composta e diretta da Enrico Fink per l’Orchestra Multietnica di Arezzo. Un’odissea dei nostri giorni che diventa un Esodo collettivo, una storia universale, potente. L’interpretazione è straordinaria, in un intreccio insolito di parole e musica, con i musicisti che si muovono sulla scena intervenendo con gli strumenti come fossero voci di attori. Lo spettacolo nella sua essenzialità è di grande raffinatezza e incisività, con un disegno luci scultoreo che crea sullo schermo di fondo l’ombra della protagonista nei momenti più intensi. Ne risultano un grido di dolore e una riflessione psicologica sullo spartiacque di certi viaggi della vita.

“Who is the King”: sul palco del Teatro Franco Parenti, dal 9 al 21 ottobre, sfilano uomini bramosi di conquistare la corona prima, ansiosi di perderla una volta avutala con sangue e inganno, consci della sua pochezza una volta persa. Il progetto, che vede sul palco dieci attori, è una sintesi di otto tragedie shakespeariane che coprono circa 100 anni di storia inglese, rivisitate in toni contemporanei e burlesque. E' firmato da Lino Musella, Andrea Baracco e Paolo Mazzarelli; Musella e Mazzarelli ne curano anche regia e drammaturgia.

TOP