“Voglio mostrarti di più” di Jamie Quatro

Scritto da  Domenica, 31 Luglio 2016 

Invidio questa gente. Sofferenza a fior di pelle, tutti i problemi esposti come le viscere di uno sventrato. Vite ridotte a bisogno puro, venato di qualcosa di simile alla santità. Mentre noialtri con le nostre macchine su e giù per la montagna – andremo avanti in eterno a prenderci per i fondelli uno con l'altro.

 

La scrittura di Jamie Quatro affonda come una lama nella parte più vulnerabile del lettore, quella abitualmente rimossa, accantonata, lasciata a sedimentare in un angolo della coscienza nel continuo affaccendarsi quotidiano. I racconti di questa raccolta – Voglio mostrarti di più – mostrano davvero uno spaccato del mondo degli omissis: sentimenti inconfessabili, visioni, ricordi passati e suggestioni del dormiveglia. Una realtà moltiplicata, a metà strada fra reale e irreale, al cui centro si collocano le voci femminili narranti. Donne “in marcia” alla ricerca di possibili spiragli fra un ruolo sociale che non le rappresenta in modo autentico, una fede – quella cristiana – che con i suoi divieti profondamente radicati nella coscienza non sostiene, ma crea cortocircuiti fra “anima” e desiderio, e un universo interiore complesso, irriducibile all'equazione della corretta rispondenza a una norma, a un precetto. Regole e messa in discussione delle regole, in un percorso in cui il limite corre pericolosamente vicino all'autodistruzione.

Ogni racconto, pur auto conclusivo, concorre a comporre la più ampia narrazione della raccolta, che ricorda, forse nelle sue inconsce radici profonde, una quête cavalleresca. Alla guida il desiderio, in continua frizione con una ragione guidata dalla coscienza cattolica, che spinge a “superarsi”, ad andare oltre la propria supposta finitezza, a liberarsi dai desideri della carne e attingere, attraverso il sacrificio e l'abnegazione, a un bene superiore. La negazione del desiderio, il tentativo di un suo superamento porta le protagoniste a compiere imprese che trascendono l'umano e che, probabilmente proprio per questa ragione, si realizzano in contesti indistinti. Stiamo assistendo a un sogno lucido o al reale svolgersi degli eventi? I racconti sono proiezioni interiori di menti stanche, costantemente messe alla prova dalla volontaria repressione della propria parte “viva”, oppure qualcosa sta davvero avvenendo? Con il procedere della lettura queste domande diventano sempre meno rilevanti. Siamo di fronte a confessioni intime, poco importa che riguardino i pensieri o “le opere”, e come per ogni intima confessione dobbiamo prenderci il tempo per assimilarla, per farla nostra, ricucendo gli strappi di una prosa estremamente evocativa, ma che non concede distrazioni. Voglio mostrarti di più è una raccolta impegnativa. Ogni racconto impone il suo tempo di lettura. Ogni racconto parla a una parte diversa della nostra vita, delle nostre esperienze. Coinvolti in questa quête siamo costretti a prenderci il tempo, come lettori, per affrontarla. Jamie Quatro non propone un'impresa semplice e la sua prosa è complessa, sfidante. Il premio finale però è la conquista di un antidoto alla banalità dell'ordinario.

Voglio mostrarti di più
di Jamie Quatro
Titolo Originale: I Want to Show You More
Traduzione Damiano Abeni
Minimum Fax
ISBN 978-88-7521-733-4
Pagine 234
Pubblicazione giugno 2016

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP