Stefano Cavallo - Vedere, pensare altre cose (Erickson, 2010 )

Scritto da  Simona Iocca Lunedì, 27 Settembre 2010 

Stefano Cavallo - Vedere, pensare altre cose libroPercezione visiva e mondo emotivo di Asperger. La collana di libri “io sento diverso” della Erickson nasce con l'intento di approfondire i diversi aspetti (sociali, personali, scolastici) di soggetti affetti da disturbi nella sfera psico-sociale. In questo specifico caso, viene presentata una raccolta di fotografie di un soggetto con sindrome di Asperger, sindrome poco conosciuta ma che fa parte del gruppo dei Disturbi Pervasivi dello Sviluppo (secondo il manuale diagnostico DSM - IV - TR).

 

 

 

Vedere, pensare altre cose

Percezione visiva e mondo emotivo di Asperger

Stefano Cavallo

Pagine 144 - Libro+DVD €17,00

 

La collana di libri “io sento diverso” della Erickson nasce con l'intento di approfondire i diversi aspetti (sociali, personali, scolastici) di soggetti affetti da disturbi nella sfera psico-sociale.

In questo specifico caso, viene presentata una raccolta di fotografie di un soggetto con sindrome di Asperger, sindrome poco conosciuta ma che fa parte del gruppo dei Disturbi Pervasivi dello Sviluppo (secondo il manuale diagnostico DSM - IV - TR).

Peculiarità di tale sindrome è una forte compromissione a livello relazionale e sociale, dovuta al carattere chiuso e diffidente e all'incapacità di creare legami profondi. Per questi soggetti, i canali convenzionali di comunicazione non funzionano il che, però, non vuol dire che non hanno nulla da comunicare.

Questo non è un libro, ma una raccolta di foto, di immagini, di emozioni, di punti di vista: è utilizzando il canale visivo che l'autore ci rende partecipi del suo mondo, della sua prospettiva e, quindi, dei suoi pensieri. L'invito è ad indossare le sue lenti, per riuscire ad avvicinarsi ad un mondo che sembra impenetrabile ma che, se visto da una diversa angolatura, è pieno di emozioni.

Le foto sono proposte in bianco e nero, a pagina intera; la pagina accanto, bianca, ha un unica breve frase, all'apparenza disconnessa dalla foto.

Non didascalie, ma trascrizioni di sensazioni legate al momento e ad un particolare che forse a noi sfugge, in quanto abituati a guardare la totalità, non il dettaglio. I soggetti sono raffigurati in posa, immobili, o immortalati con sequenze di foto nell'atto di compiere un'azione.

Il DVD in allegato contiene un cortometraggio realizzato dai ragazzi della ONLUS “gruppo Asperger”. Una gita “in un paese senza vita per cogliere nuovi aspetti di vita” ci aiuta, molto più di qualsiasi lezione didattica, a capire come questi ragazzi vedono ed interpretano il mondo. Scopriamo così, grazie alla voce guida, cos'è la Sindrome di Asperger, ma, in contemporanea, grazie alle parole dei ragazzi, impariamo a capire e riconoscere le loro emozioni, sensazioni, paure e desideri.

Bisogna solo saperli guardare.

Basta non avere la presunzione che ci sia solo un punto di vista: il nostro.

 

 

Articolo di: Simona Iocca

Grazie a: Riccardo Mazzeo, Communication and Rights Manager di Edizioni Erickson

Sul Web: www.erickson.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP