Sophie Kinsella - Ti ricordi di me? (Mondadori, 2008)

Scritto da  Ilario Pisanu Sabato, 10 Maggio 2008 

Cosa succederebbe se ci svegliassimo un brutto giorno, scoprendo di aver completamente rimosso e cancellato gli ultimi tre anni della nostra vita? E' proprio quello che succede alla povera Lexi...

 

 

 

 

Ti ricordi di me?

Autore: Sophie Kinsella

Pagine 358 - € 18.50

 

Sophie Kinsella torna con un nuovo romanzo che “rompe”, come ormai di consuetudine, la storia infinita della serie “I love shopping”.

Stavolta lo humor della Kinsella si rivolge all’amnesia. Cosa succederebbe se ci svegliassimo un brutto giorno, scoprendo di aver completamente rimosso e cancellato gli ultimi tre anni della nostra vita?

E’ proprio l’incubo in cui precipita Lexi, protagonista del romanzo. Una botta in testa, e via: amnesia retroattiva. Lexi si sveglia una mattina convinta di riprendere la propria normalissima vita, fatta di lavoro in ufficio, padre morente e pseudo fidanzato sfigatissimo, e si ritrova con una mega scrivania all’ottavo piano, una casa ipertecnologica… e  un marito!

Insomma, da una vita “di merda” ad una “in stile loft” il passo è breve.

“E’ come quando mi si è schiantato il computer e io ho perso tutte le e-mail, solo che questa volta è un milione di volte peggio. Il tecnico del computer continuava a ripetermi che avrei dovuto fare il back up. Ma come si può fare un back up del proprio cervello?”.

Così Lexi si trova ad affrontare i suoi giorni senza avere la minima idea dei suoi ultimi tre anni. Si ritrova responsabile del reparto Pavimentazioni della sua azienda (ora viene soprannominata “il Cobra”), a dover convivere con un uomo (il marito!) che non conosce minimamente.

In una escalation esilarante di situazioni al limite del patologico, Lexi si accorgerà ben presto che la sua nuova vita “in stile loft” non è tutta rosa e fiori. Come reagire? Come fare per ricordare almeno un piccolo pezzetto di vita persa? Come fronteggiare il suo lavoro e la nuova Lexi che tutti conoscono benissimo ma che lei stenta a credere di esser diventata?

“E’ come se Superwoman avesse preso possesso del mio corpo: so camminare sui tacchi, raccogliermi i capelli, fare la spaccata…[…] Cos’altro so fare? Disinnescare bombe?”.

In un divertente e spassoso romanzo, la Kinsella getta nuovamente luce sull’universo femminile, sula vita e sull’amore, cedendo al vecchio detto “non è tutt’oro quello che luccica”.

Come finisce il romanzo? Ve lo dirò. Quando mi ritorna in mente ve lo dirò…

 

 

 

 

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Sul web: www.librimondadori.it

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP