Paola Viezzer - Siamo Speciali (Erickson, 2009)

Scritto da  Giovedì, 18 Giugno 2009 

Paola Viezzer - Siamo Speciali (Erickson, 2009)Storie per aiutare i bambini a capire alcune diversità. Coniglietti, lumache, farfalle, tartarughe, topolini… ma anche nuvolette, stelle e bambini, per raccontare e spiegare ai bambini temi quali balbuzie, cecità, celiachia, sindrome di Down, diabete, disabilità fisica e iperattività. Il tutto raccontato in dieci storie divertenti ed educative.

 

 

 

Siamo speciali

Storie per aiutare i bambini a capire alcune diversità

Paola Viezzer

Pagine 127 - € 15.00

 

Siamo speciali” di Paola Viezzer (educatore psicomotrista al suo primo libro) racconta in dieci favolette alcune diversità. Il presupposto è quello di aiutare i bambini a capire alcuni tipi di diversità, immedesimando spesso il portatore di diversità in un animaletto.

Le dieci piccole storie, scritte in maniere fluida e accattivante, hanno il compito di raccontare stati d’animo delle persone che hanno una diveristà/disabilità, creando un valido aiuto e supporto al compito arduo che molti genitori si trovano ad affrontare.

Raccontare e spiegare perché il fratellino/sorellina oppure il compagno di classe o amichetto sia “diverso” è un compito abbastanza difficile: con “Siamo speciali” i genitori, ma anche gli insegnanti, troveranno un valido aiuto per comunicare e spiegare ai bambini questo argomento.

Le dieci storie raccontate (e corredate dai meravigliosi disegni di Lucia Signoracci) vanno dal tema della balbuzie, alla cecità, dalla celiachia alla sindrome di Down, dal diabete alla disabilità fisica, dall’epilessia all’iperattività.

Spassosissima la storia “Il coniglietto Tito e le parole salterine” (per aiutare i bambini a capire la balbuzie), così come quella che vede protagonista la lettera “S” in “La famiglia Alfabeto” (sul tema dell’iperattività).

Nelle dieci fiabe sono protagonisti gli animali: coniglietti, lumache, farfalle, tartarughe, topolini… ma anche nuvolette, stelle e bambini!

Una su tutte, la storia del topolino Pino (si, proprio quello che si vede sulla copertina del libro!), forse la storia più triste ma dal finale pieno di speranza.

Raccontare e spiegare ai bambini il perché di una diversità non è compito facile. Allora le storie di Paola Viezzer vengono in soccorso, trasformando dubbi e perplessità in voglia di capire e amare chi è “speciale”: “Lui è rimasto sotto la sabbia più a lungo di te e dei tuoi fratellini, e per questo è un po’ più lento. Però vedrai che anche lui riuscirà a fare quello che fate voi, anche se a suo modo, e con i suoi tempi”.

 

 

Articolo di: Ilario Pisanu               

Grazie a: Riccardo Mazzeo, Communication and Rights Manager di Edizioni Erickson

Sul web: www.erickson.it

TOP