“Nel mondo dei bambini” con Sonia Saba

Scritto da  Domenica, 14 Gennaio 2018 

Natale tempo di letture ispirate ai classici e ai più piccoli. Con Sonia Saba, restauratrice in primis, decoratrice e anche illustratrice di testi per bambini, troviamo atmosfere fiabesche che piacciono anche ai grandi. La proposta è un tris con Cappuccino e Cappuccetto, appena uscito (per Editrice Aam Terra Nuova); e due libri – suoi anche i testi - Pepe, gatto fifone,ispirato al suo gatto, uscito a settembre scorso (la Margherita Edizioni) e mamma, voglio un cane!, pubblicato lo scorso anni (sempre con la Margherita Edizioni).

 

Cappuccino e Cappuccetto, appena uscito (per Editrice Aam Terra Nuova, 13 euro) riscrive il primo capitolo di Cappuccetto Rosso – il testo è di Fulvia Degl’Innocenti – da due punti di vista simboleggiati graficamente dalla doppia apertura del libro che si legge nei due sensi, con duplice copertina. C’è il punto di vista del lupacchiotto cappuccino e una ritrovata complicità dell’infanzia perché in due è più difficile perdersi.

Pepe, gatto fifone, è dei tre il libro al quale l’illustratrice Sonia Saba è più affezionata, ispirato tra l’altro al suo gatto e uscito a settembre scorso per la Margherita Edizioni (13,00 euro), storia della strana coabitazione di due personaggi molto diversi: un gatto e un pesce, Lillo, il primo timoroso e restio ad uscire di casa; il secondo esploratore nato, prigioniero nella sua boccia di vetro. Critico verso il gatto fifone che chiama Pollo e che volentieri resterebbe tutto il giorno a dormicchiare accanto al termosifone. Storia di un’amicizia che dà il coraggio dell’avventura, elemento irrinunciabile della vita, che ognuno deve vivere a suo modo. Molto raffinate le illustrazioni.

Infine, vi proponiamo Mamma, voglio un cane!, pubblicato lo scorso anni (sempre con la Margherita Edizioni), un testo spiritoso e impertinente sui desideri ingenui dei bambini e la loro logica inappuntabile, che fa da contrappunto alle risposte insensate degli adulti che pensano di saper giustificare i loro comportamenti. Così la protagonista vuole un cane ma è disposta a cedere sul tipo di animale seppure per ogni tipologia la mamma ha qualcosa da ridire: perfino che il colore rosso dei pesci non sta bene con l’arredamento. Finché la visita allo zoo sembra una soluzione…per entrambe. E la nostra piccola protagonista troverà la sua risposta. Ad esempio che esistono “pesci” non rossi come i delfini.

Articolo di Ilaria Guidantoni

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP