Michael Bérubé - La vita come è per noi (Erickson, 2008)

Scritto da  Emanuela Santacroce Mercoledì, 03 Dicembre 2008 

michael-berube-la-vita-come-e-per-noi-recensione-libroUn padre, una famiglia e un bambino speciale. Ogni genitore che si trova ad accogliere la sfida di essere genitore di un bambino con sindrome di Down, sa e scopre ogni giorno che i bambini Down sono tutti diversi. Sa che quel bambino è unico e irripetibile e che oggi per questi bambini esiste un futuro possibile, ma che tanto c’è da fare perché la loro vita sia piena e soddisfacente.

 

 

 

La vita come è per noi    

Un padre, una famiglia e un bambino speciale

Michael Bérubé  

Pagine 259 - € 16.50

 

Ogni genitore che si trova ad accogliere la sfida di essere genitore di un bambino con sindrome di Down, sa e scopre ogni giorno che i bambini Down sono tutti diversi, che richiedono impegno per la loro condizione di bambini “speciali”, ma anche che ognuno ha il suo sentiero, le sue difficoltà e i suoi successi.

Sa che, prima di ogni altra cosa, quel bambino è il suo bambino unico e irripetibile. Sa che oggi per questi bambini esiste un futuro possibile, ma che tanto c’è da fare perché la loro vita sia piena e soddisfacente.

Il piccolo Jamie,  è un bambino con sindrome di Down, un fatto quest’ultimo che induce molte persone che lo incontrano a vederlo soltanto come “disabile”. In “La vita come è per noi” il padre di Jamie, il critico letterario Michael Bérubé, racconta come è stato accogliere e crescere questo bambino vivace e affettuoso; più di tutto, però, Bérubé mostra come “vedendo” e imparando a vedere veramente un bambino come Jamie, la nostra visione della società e di noi stessi può cambiare.

Seguendolo nei suoi primi quattro anni di vita, trasmettendo la sofferenza e l’entusiasmo nell’osservarlo lottare per conquistarsi un posto nel mondo, Bérubé ci guida attraverso i labirinti delle politiche scolastiche, delle procedure mediche e delle rappresentazioni culturali che stanno attorno a ogni bambino che la società definisce “anormale”.

E nel far questo, infonde nuovo significato ai valori della famiglia, della giustizia sociale.

Rivolto a chiunque abbia a cuore un bambino e il tipo di mondo in cui crescerà.

 

 

Articolo di: Emanuela Santacroce

Grazie a: Riccardo Mazzeo, Communication and Rights Manager di Edizioni Erickson

Sul web: Erickson

 

TOP