Gianluca Daffi - Educare alle regole (Erickson, 2008)

Scritto da  Emanuela Santacroce Lunedì, 13 Ottobre 2008 

Percorsi per l’alunno adolescente. Il volume “Educare alle regole” di Gianluca Daffi, propone un percorso per sviluppare una competenza etica attraverso l’educazione al riconoscimento, comprensione e rispetto delle regole

 

 

 

 

Educare alle regole

Percorsi per l’alunno adolescente

Gianluca Daffi

Pagine 206 - € 19.00

 

Adolescenti non abituati ai limiti diventano ragazzi intolleranti, aggressivi, poco rispettosi di sé e degli altri, e per questo insoddisfatti, mentre al contrario i ragazzi che vengono educati alle regole riescono a comprendere il funzionamento della società e i suoi valori e a costruirsi un’identità propria.

Ogni ambito sociale, anche non professionalmente caratterizzato, richiede la capacità di comprendere le norme sottostanti alle principali dinamiche relazionali in esso attive e di adattarsi alle stesse nel modo più soddisfacente possibile.

La scuola, luogo di vita reale, è il principale spazio all’interno del quale gli adolescenti si mettono alla prova nella gestione delle relazioni; qui incontrano le regole, i limiti, le “prassi consolidate” per interagire con gli altri. Se però questa non fornisce indicazioni sui nessi di causalità e sulle dinamiche dei rapporti, allora si trasforma in un “paese fantastico”, che non trova e non troverà mai nessuna corrispondenza nella realtà (ad esempio, nel mondo del lavoro), dove regole, limiti e relazioni di causa-effetto sono fondamentali.

Il volume “Educare alle regole” propone un percorso per sviluppare una competenza etica attraverso l’educazione al riconoscimento, comprensione e rispetto delle regole.

Le attività presentate nel testo sono suddivise in cinque tappe:

Attività per favorire la comprensione delle regole

Attività e strategie per sostenere l’apprendimento delle regole

Strumenti e strategie per sviluppare la capacità di dare delle regole

Strumenti e strategie per promuovere la collaborazione educativa

Attività per la gestione dei provvedimenti disciplinari.
Per ogni attività o strategia proposta è stata costruita una scheda descrittiva che ne specifica il contenuto e ne spiega il senso e il modo di utilizzarla all’interno del contesto scolastico formativo.

 


Articolo di: Emanuela Santacroce

Grazie a: Riccardo Mazzeo, Communication and Rights Manager di Edizioni Erickson

Sul web: www.erickson.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP