Franco Baldo - Dove dorme l’ornitorinco (Erickson, 2009)

Scritto da  Quatrianco Domenica, 18 Aprile 2010 

Franco Baldo - Dove dorme l’ornitorinco libroIl luogo “Dove dorme l’ornitorinco” è un angolo buio e insidioso, ma con una via d’uscita comunque… l’alcol visto con gli occhi di una bambina singolare e matura.

 

 

 

 

Dove dorme l’ornitorinco

La storia di Laura con l’alcol

Franco Baldo

321  - €16,00

 

Dove dorme l’ornitorinco” è un romanzo sull’affetto, dedicato al nucleo familiare e alle vicissitudini e alle difficoltà che ne conseguono; qui il nemico è l’alcol e l’eroina della storia è una bambina di 13 anni, Sabrina, che per l’amore incontrastato verso i genitori si ribella al silenzio e alla rabbia nascosta dietro un’apparente normalità, ma soprattutto infrange le regole imposte  dalle abitudini consolidate del padre.

Sabrina abbandona i giochi e la spensieratezza di quella età al solo scopo di salvare, con la complicità dell’amica di famiglia Manuela, l’unione familiare e di aiutare la madre Laura ad allontanarsi definitivamente dall’alcol e il padre dalla formalità e dai pregiudizi.

Laura, dipendente completamente dalle decisioni di Marco, noto architetto tutto votato al lavoro e cieco di fronte alle sue richieste d’aiuto, si scontra con l’apatia quotidiana e l’assenza di stimoli esterni, continuando a subire la vita senza ribellarsi o imporsi e senza prendere decisioni indipendenti da quelle dettate dal marito: la famiglia intera, in ultima analisi, verrà investita dal precario equilibrio che man mano si è andato delineando.

L’unico rifugio dentro cui Laura trova un approdo e un compromesso con il suo mal di vivere, infatti sarà l’alcol, dolce compagno di fuga, per qualche ora amico ideale, inebriante siero dell’oblio e col passare dei giorni e delle stagioni sempre più necessario a Laura per allontanarsi dal mondo e dagli affetti. Sarà proprio questo rapporto furtivo con l’alcol ad infrangere, malgrado tutto, gli equilibri stagnanti della realtà familiare, ma…     

Sabrina ha stabilito un patto con la madre, perché sa “Dove dorme l’ornitorinco”: un segreto che la fa stare male e per il quale ha ricevuto in cambio il tanto desiderato gattino; ma per l’amore che la lega indissolubilmente alla madre decide di raccontare a Manuela il luogo e l’origine di tanto dolore.

Un’adolescente con la sua testardaggine e la sua fermezza, un carro armato di entusiasmo,  con il dono di essere una figlia splendida ed unica, riuscirà a regalare a tutti l’atteso lieto fine.

 

Articolo di: Quatrianco

Grazie a: Riccardo Mazzeo, Communication and Rights Manager di Edizioni Erickson

Sul web: www.erickson.it

TOP