Emanuele Fantozzi - Check-In (Robin Edizioni, 2008)

Scritto da  Lunedì, 08 Dicembre 2008 

“Check-In” di Emanuele Fantozzi scava nell'imprevedibilità della vita, nelle scelte che portano a conseguenze, nelle relazioni causa/effetto ma anche nella casualità. Un giorno per caso, un volo per Cuba per sconfiggere la noia e i problemi. Un dirottamento, un evento inaspettato, la gloria, la vita che cambia.

 

 

 

 

Check-In

Emanuele Fantozzi

Pagine 227 - € 12.00

 

Un giorno per caso, un volo per Cuba per sconfiggere la noia e i problemi. Un dirottamento, un evento inaspettato, la gloria, la vita che cambia.

Check-In” (punto di controllo) è il magnifico libro di Emanuele Fantozzi che scava nell'imprevedibilità della vita, nelle scelte che portano a conseguenze, nelle relazioni causa/effetto ma anche nella casualità. Tutti siamo legati tra noi da fili invisibili che annullano le distanze: i nostri comportamenti sono e saranno sempre legati ad una conseguenza.

“Check-In” narra la storia di tre personaggi, tanto differenti quanto simili tra loro: Giuseppe Maiolica (operaio ignorante e irritante), Ugo Mezzetti (65enne vedovo e annoiato) e Rosario Azzutiello (marito insoddisfatto da una moglie che pensa solo a cucinare).

Le loro vite si intrecciano su un volo per Cuba, dirottato su Isla Fortaleza Mayor da un gruppo di dirottatori inesperti. L’Isola, per loro, diventerà una vera e propria “Isola dei Famosi”: la gente li saluterà come eroi, cambiando la loro vita per sempre.

Nel frattempo gli eventi iniziano a cambiare anche per le persone care che hanno lasciato in Italia. Storie che si intrecciano, che si rincorrono su montagne fino a raggiungere i meandri più sconosciuti di una borsetta da signora.

Tra preti in scarpe Prada e una misteriosa eredità, la vita delle persone “abbandonate al loro destino” dai tre eroi per caso, si trasformerà in una storia parallela dal finale sorprendente.

Emanuele Fantozzi intreccia le vite come fossero fasci di giunco di un’opera d’arte artigianale. Disegna volti, scolpisce anime con la forza di un film stampato nero su bianco.

Comprensibile, immediato e sincero, “Check-In” è dedicato a tutti coloro che sono arrivati ad un punto di arresto. Quando tutto sembra ormai deciso e scontato, arriva  il fato a disegnare un nuovo cammino sul palmo della nostra mano sinistra.

 

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Grazie a: Uff. Stampa Free Trade

Sul web: www.freetrade.it - www.robinedizioni.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP