C. Menazza, B. Bacci e C. Vio - Parent training nell'autismo (Erickson, 2010)

Scritto da  Simona Iocca Lunedì, 04 Ottobre 2010 

Parent training nell'autismo libroProgramma per la formazione e il supporto dei genitori. Costruire una rete sociale, fatta non solo di un' equipe medica, ma di parenti, amici e strutture con cui confrontarsi e relazionarsi,a cui chiedere aiuto e sulla quale poter contare è una dei suggerimenti preziosi di questo libro.

 

 

 

Parent training nell'autismo

Programma per la formazione e il supporto dei genitori

Cristina Menazza, Barbara Bacci e Claudio Vio

Pagine 114 -  €17,50

 

Costruire una rete sociale, fatta non solo di un' equipe medica, ma di parenti, amici e strutture con cui confrontarsi e relazionarsi,a cui chiedere aiuto e sulla quale poter contare è una dei suggerimenti preziosi di questo libro.

Gli autori, presentandoci il lavoro svolto con un gruppo di genitori di bambini autistici, hanno l'intento di fornire un esempio anche per tutti coloro che si trovano nella medesima situazione.

Essere genitore di un bambino autistico non è semplice, né al livello personale, per la frustrazione e il senso di impotenza che spesso si prova, né a livello sociale, in quanto non sempre si ha a disposizione una vera e propria rete di aiuti che alleggerisce e sostiene.

In questo libro viene illustrato il programma “parent training” specifico per coloro che si trovano, quotidianamente, a dover interagire con un figlio autistico. A questi genitori vengono fornite non solo spiegazioni teoriche sul tipo di disturbo e su quelle che sono le risorse del bambino su cui andare a lavorare, ma vengono date anche indicazioni pratiche per gestire la quotidianità.

S fanno così strada idee come il ritagliarsi un piccolo spazio per se stessi, senza sentirsi in colpa, riuscire a creare una rete di sostegno a cui far riferimento, anche solo per una telefonata di “condivisione”.

Il senso di inadeguatezza viene elaborato e sopperito concentrandosi sugli aspetti positivi e sui progressi, seppur minimi, del bambino.

Il programma che viene presentato è stato svolto al nord, in nove incontri, ed ha dato buoni risultati sul senso di efficacia provato dai partecipanti alla fine del percorso. Per i lettori, questo può essere uno spunto per capire che non si è soli e, casomai, cercare aiuti simili che riescano ad alleggerire un compito oggettivamente non facile.

Vengono riportate trascrizioni di discussioni avvenute durante le varie sedute, in cui i partecipanti mettono a nudo le proprie emozioni, le proprie paure e debolezze, nonché i propri timori.

Il sostegno del gruppo, così come il materiale informativo consegnato al termine di ciascun incontro – che qui viene fornito alla fine di ogni capitolo – rendono questo intervento valido su entrambi gli aspetti pratico e teorico.

 

 

Articolo di: Simona Iocca

Grazie a: Riccardo Mazzeo, Communication and Rights Manager di Edizioni Erickson

Sul Web: www.erickson.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP