ARÒMIA E LE SAPONETTE MAGICHE di Costanza Savini - illustrazioni di Cinzia Praticelli

Scritto da  Domenica, 14 Aprile 2019 

Una storia intrisa di magico e di misterioso, piena di profumi, colori apre anche al lato oscuro della vita come la morte rivolgendosi ai più piccoli. Nella storia ci sono inoltre interessanti spunti di riflessione per genitori e insegnanti sul tema del dolore e della tristezza degli uomini e sull’avvicinare i bambini in modo delicato ad affrontare la vita per quello che è nella sua complessità. Il libro è corredato di illustrazioni molto curate e raffinate.

 

La fiaba insegna che i sogni vanno coltivati a partire da noi stessi e in tal senso è certamente un modo originale rispetto alla divisione manichea di bene e male che di solito si trova nei racconti per l‘infanzia dove troppo spesso la bontà sembra una qualità astratta. Significativo in tal senso il messaggio del libro che ne rappresenta il cuore, secondo cui “la perfezione non è, come si potrebbe pensare, l’assenza di difetti o di problemi, è invce come una piccola crepa in un cristallo sfavillante.” E in tal senso con un realismo coraggioso l’autrice dichiara che non si può fare a meno di accogliere il respiro della natura, contro il quale non si può nulla, ognuno però ha una sua qualità particolare, personale che deve imparare a riconoscere. Suggestiva la declinazione legata al profumo che è una dimensione evanescente, sottile, che necessita di ascolto e non semplicemente da vedere, un aspetto della vita che è tremendamente legato alla nostra corporeità, istinto, come il fiuto che spesso si perde, eppure anche affascinante metafora dell’anima. Aròmia è una bella bambina allegra e gentile che vive nel paese di Essenzia, una località affacciata sulle rive di un lago profumato nelle cui acque Aròmia ama fare il bagno ogni giorno. Una notte, la strega Olezza, invidiosa di tanti profumi, felicità e bellezza lancia un terribile incantesimo: da quel momento Aròmia non sopporta più l’acqua e smette di lavarsi. E anche a Essenzia cominciano i guai: l'acqua che esce dai rubinetti e dalle fontane sgorga marcia e puzzolente. Tutto sembra perduto: Aròmia è destinata lentamente a morire insieme a Essenzia. Un giorno, sulle rive del lago, si presentano due uomini bizzarri, un sarto pasticcere e un dottore, due maghi-taumaturghi. I due, mescolando saponi e aromi trovano la soluzione per rimuovere l’incantesimo: convincono Aròmia a immergersi in una vasca colma di saponette odorose mescolate alla speciale pianta-lucciola, che crea un magico e irresistibile profumo luminoso, salvando lei e il paese dalla marcescenza. Prima di andarsene però le fanno un dono speciale: un magico abito lillà con il potere di assorbire gli odori delle cose buone e di curare il richiamo alla natura, porta a riflettere sulla possibilità di trovare - in seguito a un periodo di smarrimento, confusione o dolore - un modo per risollevarsi e guardare a quella situazione di disagio come un’occasione per ritrovare se stessi e scoprire doti speciali e attitudini personali. Un abito che crescerà con lei e che non smetterà mai di indossare.

Costanza Savini, nata a Bologna, dove si laurea in giurisprudenza, continua i suoi studi presso l'Istituto di Psicologia Somatorelazionale di Milano conseguendo l'abilitazione a Counselor con indirizzo psico-corporeo e insegnante di pratica bioenergetica. Parallelamente si dedica alla scrittura, focalizzandosi sulla duplicità tra realtà e immaginazione.
Nel 2011 con Giorgio Celli pubblica il romanzo Morte nei boschi (Mursia) e nel 2013 scrive in collaborazione con altri autori Con le scarpe sempre ai piedi rappresentato alla Giornata Mondiale della Gioventù a Rio de Janeiro. Dal 2012 al 2014 con l’illustratrice Octavia Monaco collabora al progetto “Tessiture”, un intreccio suggestivo di parole e immagini, e nel 2017 pubblica La Stanza Indaco e Sette Storie per l’Anima (Il Ciliegio Editore) sul tema del fine-vita.
Nella scrittura per ragazzi il suo intento principale è unire la narrazione fantastica a uno slancio educativo, teso soprattutto a far emergere nei giovani lettori l’impulso a ricercare il proprio posto nel mondo e sviluppare al massimo le doti che li caratterizzano. L'autrice tiene laboratori sensoriali per bambini e adulti.

Cinzia Praticelli, diplomata all’Accademia di Belle arti di Venezia, ha frequentato vari corsi di specializzazione a Sarmede e Macerata. Ha svolto il ruolo di guida didattica per la Fondazione Peggy Guggenheim di Venezia. Lavora per un’associazione culturale di Padova e collabora con case editrici scolastiche. Per Il Ciliegio edizioni ha illustrato vari testi tra cui I tre pasticcioni, Alla Fattoria dello Zio Nito, La mia Supernonna!.

ARÒMIA E LE SAPONETTE MAGICHE
di Costanza Savini
Illustrazioni di Cinzia Praticelli
Il Cilegio edizioni, marzo 2019
Pagg 36 a colori
Formato 22x22
Prezzo euro 13
Isbn 978-88-6771-600-5
Dagli 8 anni

Grazie all’Ufficio stampa: Anna Maria Riva Comunicazione & Promozione

Articolo di Ilaria Guidantoni

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP