A. Montano e E. Andriola - Parlare di omosessualità a scuola (Erickson, 2011)

Scritto da  Domenica, 26 Giugno 2011 

A. Montano e E. Andriola - Parlare di omosessualità a scuola (Erickson, 2011)Riflessioni e attività per la scuola secondaria. Parlare di omosessualità tra i 12 e i 16 anni, guidando i ragazzi lungo un percorso di consapevolezza e accettazione, cercando di distogliere l'attenzione da eventuali influenze di  pregiudizi e atteggiamenti accusatori, risulta vincente e incisivo.

 

 

Parlare di omosessualità a scuola

Riflessioni e attività per la scuola secondaria

Antonella Montano e Elda Andriola

Pagine 130 - € 17,50

 

L'adolescenza è una fase dello sviluppo psico-sessuale importantissima nella vita del ragazzo. Tra i 12 e i 16 anni, infatti, i ragazzi si trovano immersi in una serie di cambiamenti psico fisici e umorali tali da stravolgere totalmente la loro personalità, passando dalla pre-adolescenza all'adolescenza vera e propria. E' in questo periodo che si fanno anche le prime esperienze sessuali e che si delinea il proprio gusto sessuale, così come l'atteggiamento più o meno aperto nei confronti della sessualità e dell'altro sesso.

Parlare di omosessualità in questo periodo, guidando i ragazzi lungo un percorso di consapevolezza e accettazione, cercando di distogliere l'attenzione da eventuali influenze di  pregiudizi e atteggiamenti accusatori, risulta vincente e incisivo.

Durante questa fase infatti gli adolescenti si trovano ad affrontare le prime scelte sessuali, così come a definire il loro gusto sessuale. Aiutare ragazzi omosessuali a percepire un clima non giudicante intorno a loro e aiutarli a far maggior chiarezza senza il timore di essere emarginati potrebbe essere uno dei risvolti impliciti derivanti dall'introduzione di attività e riflessioni su questo tema.

Questo libro si propone quindi come un'insieme di “riflessioni ed attività” proprio perchè con i ragazzi non  bastano solo le “parole”. Le attività che vengono proposte posso essere condotte sia dai professori durante momenti di approfondimento del percorso didattico, che da psicologi ed educatori all'interno di un percorso più ampio, incentrato sulla sessualità. Ognuna di loro fa leva sul quotidiano dei ragazzi, arrivando gradualmente ad una riflessione sull'eccessiva discriminazione in questo campo.

Diviso in due parti,

indirizzato a più utenti: nella prima parte ci sono capitoli che parlano di cosa sia l'omosessualità anche in campo “medico” e come porsi davanti a un figlio/ragazzo/amico che ci confessa di essere omosessuale, nella seconda troviamo il materiale per condurre le attività proposte.

Ben fatto e molto utile.

 

Mi è piaciuto perché: ritengo gli esercizi proposti molto validi, li utilizzerò all'interno del progetto sulla sessualità che sto portando avanti con ragazzi delle scuole superiori.

 

 

Articolo di: Simona Iocca

Grazie a: Riccardo Mazzeo, Communication and Rights Manager di Edizioni Erickson

Sul Web: www.erickson.it

Articoli correlati

TOP