Un libro visionario, quasi senza trama, un romanzo non romanzo, poesia in prosa con una scrittura lieve e lirica, anche se di grande semplicità. L’idea è un clima di sospensione, dove ricordi e presente si uniscono brumosi mentre sul fondo resta il gusto amaro del ricordo della guerra ancora vivo, il senso della precarietà e si respira una certa desolazione che nemmeno il gusto del caffè materno può consolare.

Moneta internazionale – Un piano per la libertà del commercio e il disarmo finanziario, edito dalla casa editrice “il Saggiatore” e la cui cura e traduzione è di Luca Fantacci, riporta all’attualità un pensiero affascinante dell’economista britannico John Maynard Keynes.

"Tristesse” Avenue di Nidhal Guiga

Scritto da Domenica, 12 Giugno 2016

Romanzo scritto in forma di pièce teatrale con un fondo noir: un’indagine non indagine che racconta la corruzione nel mondo del teatro e l’annientamento che può esercitare un capo sulle donne che lavorano con lui e da lui dipendono. Il testo diventa anche una metafora della città che divora, di una Tunisi crudele che succhia la linfa ai giovani.

A Edward non piaceva vederla con i suoi coetanei. Metteva in evidenza ciò che era successo da quando stavano insieme: lui non era ringiovanito, anzi, aveva fatto invecchiare lei. In compagnia dei coetanei Ruth riprendeva la sua età reale, leggera e scintillante, mentre lui restava sulla sua isola lontana nel futuro a borbottare dietro la barba.

Piccolo mosaico del disumano_Parte II

Libro manifesto di grande attualità per un’autrice impegnata. Una sorta di decalogo scritto però con un linguaggio poetico anche se crudo, rapido e visionario come una partitura rap e un muro disegnato.

Con Illustrazioni di Ayma al-Zorqani

Ho avuto il piacere di leggere al Salone Internazionale del Libro di Torino a maggio l’anticipazione del libro di questo autore che per l’edizione italiana ha suscitato già molto interesse. Ahmed Nagi fa parte degli attivisti che in Egitto sotto il regime di Al-Sisi hanno oltrepassato quella linea di confine al di là della quale non è consentito andare.

TOP