Ha avuto luogo da giovedì 12 a domenica 15 febbraio all’interno dello splendido complesso monumentale quattrocentesco di Santo Spirito in Sassia, l’ultima tappa della manifestazione culturale volta a valorizzare uno dei prodotti più conosciuti al mondo dell’agroalimentare italiano, il vino. A farci da guida, un ‘Caronte’ degno dell’eccezionalità della location, Luca Maroni, analista sensoriale e una delle firme italiane dell’enologia note a livello internazionale, che premierà i prodotti meritevoli citandoli nella 22° edizione dell’Annuario dei Migliori Vini Italiani 2015. Tra gli stand colorati ed invitanti, troviamo tutte le più importanti aziende rappresentative di tutte le regioni italiane: sono circa un’ottantina di nomi, tra cui Donnafugata, Cusumano, Cantine del Notaio, Mastroberardino, Falesco, Contadi Castaldi, Montalbera, Velenosi, Piaggia, Elena Wlch, Casale del Giglio, Maculan, Tiefenrunner, Lis Neris.

“Timbuktu” è un film del 2014 diretto dal regista mauritano Abderrahmane Sissako che ha concorso per la Palma d'oro al Festival di Cannes 2014, dove ha vinto il Premio della Giuria Ecumenica e il François Chalais Prize. Fuori dal tempo, quasi medievale, di struggente incanto, con elementi contradditori che hanno dell’incredibile - come il telefonino che non scalfisce una cultura millenaria cristallizzata - così è la Timbuktu, la regina del deserto, raccontata da Abderrahmane Sissako.

Una piccola mostra tra foto, acquarelli, disegni, appunti di viaggio e qualche olio – raccolta tra le antichità romane del Museo del Bardo a Tunisi – racconta un capitolo importante dell’arte del Novecento. E’ la storia di un viaggio di tre “colleghi” che ha cambiato la storia della pittura e del quale si sa molto poco.

Cinecittà si mostra

Scritto da Mercoledì, 11 Febbraio 2015

Cinecittà si mette in mostra con un percorso espositivo che racconta la sua storia – attraverso filmati, fotografie, costumi e altri oggetti di scena – e il suo presente, aprendo le porte dei teatri di posa e dei set con le scenografie esterne conservate dalle ultime produzioni.
Il percorso storico della mostra vera e propria si apre con la sezione “Perché Cinecittà”, partendo dall’idea di Benito Mussolini di realizzare un grande polo cinematografico a Roma alla fine del 1935 per dare un nuovo impulso all’attività sia in chiave politica che economica. Il modello è l’americana Hollywood, dove si recherà Vittorio Mussolini, giornalista e sceneggiatore, per trarre ispirazione sul progetto. Al momento della fondazione l’area si estendeva su una superficie di 60 ettari, che oggi sono diventati 40; i teatri di posa sono 21.

La prima domenica di ogni mese c’è l’ingresso gratuito a tutti i Musei statali e, per i residenti a Roma, anche a quelli comunali. E’ un’occasione da non perdere per apprezzare il ricco patrimonio di cui possiamo godere… Così in quelle domeniche “particolari” si può varcare la soglia di tanti musei e riscoprire l’immensa ricchezza di cui possiamo essere fruitori privilegiati, ma si può anche fare una semplice passeggiata, entrando qua e là nelle numerose chiese romane e “rischiare” così di imbattersi in opere di Caravaggio, Michelangelo, Bernini, Pinturicchio

Titolo suggestivo per la mostra che conclude le celebrazioni del Bimillenario augusteo al Museo Nazionale Archeologico di RomaPalazzo Massimo, mettendo a fuoco uno degli aspetti che caratterizzarono la riforma politica e culturale del primo imperatore di Roma: la rimodulazione del calendario attraverso l’introduzione di festività legate alle tappe della sua ascesa al potere e per la celebrazione della sua Gens.
Rivoluzione Augusto. L’imperatore che riscrisse il tempo e la città, promossa dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma con Electa, a cura di Rita Paris, con Silvia Bruni e Miria Roghi, compone una selezione di opere appartenenti alla collezione permanente del museo e altre in prestito da musei italiani e internazionali in un allestimento che si propone di illustrare la rivoluzione operata da Augusto nella scansione del tempo e, in stretta correlazione, dello spazio urbano.

Pagina 11 di 13
TOP