Dal 14 novembre 2018 al 26 maggio 2019 a Pisa, agli Arsenali Repubblicani, è di scena Bosch, Brueghel, Arcimboldo - Una mostra spettacolare, quando la virtualità anima il mostruoso, l’operosità del lavoro umano e l’allegria dei matrimoni contadini, la fantasia di volti disegnati a partire da elementi naturali. La musica completa la suggestione di un percorso immersivo di grande fascino. Un modo di vivere il sogno e respirare l’arte con una forte attualizzazione.

La convinzione di Gustave Courbet «Il bello è nella natura» racconta l’essenza della mostra a Palazzo dei Diamanti di Ferrara, una grande piccola mostra che non promette di stupire ma di riscoprire un autore forse non così noto. Qualità pittorica eccelsa e una vocazione totale alla natura nella quale e solo nella quale si rispecchia nell’animo e nell’immagine che dà di sé. L’esposizione organizzata in modo storico, con una partitura di colori che segnano i soggetti diversi ma anche le fasi della sua vita, ha un allestimento di grande piacevolezza.

Il Mudec conferma la vocazione all’originalità nell’allestimento delle mostre, rendendo insoliti e sorprendenti anche gli artisti più noti: in questo caso Klee non è solo il pittore del cavaliere azzurro, ma un personaggio poliedrico e affascinato dal primitivismo, oltre che dalla satira, dalla beffa e dal gioco.

Caravaggio. Oltre la tela è la mostra immersiva realizzata grazie a nuove e sofisticate tecnologie che MondoMostreSkira presenta al Museo della Permanente a Milano, dal 6 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019. Essa vuole essere una sorta di racconto complementare della grande esposizione a Palazzo Reale, Dentro Caravaggio, che l’ha preceduta. Intende ripercorrere, con la consulenza scientifica di Rossella Vodret e il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, le tappe della vita e dell’opera del "Caravaggio nascosto", sia attraverso episodi inediti o poco noti della sua travagliata esistenza, sia grazie a una particolare visione dei suoi capolavori.

Luigi Ghirri. Il paesaggio dell'architettura

Scritto da Mercoledì, 05 Settembre 2018

Una proposta estiva offerta dal Museo di Fotografia Contemporanea per una bella esposizione alla Triennale di Milano che dona al pubblico già dal 25 maggio e fino al 9 settembre una magnifica mostra di oltre 300 fotografie scattate da Luigi Ghirri, fotografo vissuto solo 49 anni ma la cui visione poetica e originale lo ha reso un maestro per intere generazioni. Nato in una frazione di Reggio Emilia, Fellagara di Scandiano, il 5 gennaio 1943, evolve uno sguardo ampio e attento su tutto ciò che lo circonda, avido di sapere e di capire.

Eliseo Mattiacci “Gong”

Scritto da Domenica, 08 Luglio 2018

Forte di Belvedere
Firenze
2 giugno – 14 ottobre 2018

a cura di Sergio Risaliti in collaborazione con Studio Eliseo Mattiacci

Promossa dal Comune di Firenze
Organizzazione e coordinamento Mus.e

Pagina 1 di 13
TOP