La ricchissima rassegna Le vie dei Festival, diretta da Natalia Di Iorio, ritorna con la sua XXIV edizione dal 23 settembre al 22 ottobre al Teatro Vascello, al Teatro Tordinona, al Cinema Greenwich e a Ostia, al Teatro del Lido; il festival è realizzato dall’Associazione Cadmo con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio e del Mibact, mentre quest’anno, per la prima volta, viene a mancare il sostegno del Comune di Roma.

Domenica, 15 Febbraio 2015 17:13

Hamlet Travestie - Teatro India (Roma)

Nell'ambito dell'articolato progetto Shakespeare alla nuova italiana, con cui il Teatro di Roma omaggia l'immortale opera del Bardo, anticipando di un anno le imminenti celebrazioni per il quadricentenario della sua scomparsa, approda al Teatro India l' irresistibile sarabanda di creatività drammaturgica, contagioso entusiasmo e impetuosa energia interpretativa che risponde sonoramente al nome di Punta Corsara. Nell'ultimo lavoro dell'eclettica compagnia partenopea, "Hamlet Travestie", si annodano le istanze esistenziali, sociali e metateatrali che intridono la dolorosa parabola umana del principe scespiriano, con lo spirito farsesco della sua riscrittura burlesque ottocentesca firmata dal commediografo inglese John Poole ed il riferimento saporitamente parodistico del "Don Fausto" di Antonio Petito. Un vivido cortocircuito, incastonato a metà strada tra la tradizione secolare della commedia dell'arte ed una sperimentazione tanto azzardata quanto sapientemente equilibrata, trascina Amleto nella sgargiante, atroce, implacabile contemporaneità popolare di un basso napoletano.

La Stagione di Progetti 14-15 firmata dal direttore Antonio Calbi continua il percorso dedicato all’universo shakespeariano portando sul palcoscenico del Teatro India l’Amleto burlesco della giovane compagnia Punta Corsara, rivelazione degli ultimi anni, che dal 3 all’8 febbraio presenta HAMLET TRAVESTIE da John Poole e Antonio Petito a William Shakespeare.

Teatri di Vetro, festival delle arti sceniche contemporanee, 8° edizione, dal 15 al 23 settembre 2014, programma la scena contemporanea italiana, teatro, danza, arte performativa, musica, processi di ricerca e definisce il proprio territorio estetico come un paesaggio in cui convivono una pluralità di linguaggi e formati. Dallo spazio teatrale del Vascello all’ultimo pascolo metropolitano di Monte Cucco al Trullo, Teatri di Vetro risponde alla multiforme creazione contemporanea e alla sua necessità di abitare i luoghi, creando un contesto sensibile, plurale e diffuso capace di coinvolgere la comunità artistica e cittadina.

Finalmente restituito alla cittadinanza romana, il Teatro India, luogo di accoglienza e di irradiazione di un sistema dedicato alla creazione contemporanea, propone una ricchissima stagione 2014/2015. Scopriamone tutti i dettagli...

Dal 9 al 12 giugno parte il festival di drammaturgia contemporanea e bando di produzione Dominio Pubblico OFFicine, nato dalle fortunate esperienze di “Argot Off”, storica rassegna del Teatro Argot Studio e il progetto di produzione “Next(w)ork”, frutto della collaborazione tra Kilowatt e Teatro Orologio. Nei due spazi del Teatro Argot Studio e Teatro dell’Orologio si alterneranno, per quattro giorni consecutivi, i sedici artisti che presenteranno alla giuria i primi venti minuti dei lavori in gara per il premio di produzione Dominio Pubblico OFFicine.

A una manciata di giorni dal prestigioso riconoscimento del premio Ubu come nuovi attori under 30, ritorna in scena a Roma l’esplosiva compagine di Punta Corsara, sapientemente guidata dal regista Emanuele Valenti e dalla direttrice organizzativa Marina Dammacco; quale cornice più adatta del Teatro Biblioteca Quarticciolo, uno dei due poli del circuito capitolino dei Teatri di Cintura, per ospitare questo arguto ed originale esperimento drammaturgico, un’azione teatrale dedicata al tema delle periferie ed in particolare al disagio giovanile che contraddistingue questo contesto socioculturale.

ll 13 dicembre (ore 21.00) al Teatro Biblioteca Quarticciolo approda la giovane compagnia napoletana diretta da Emanuele Valenti, Punta Corsara che, reduce dal recente successo riscosso con l’assegnazione del Premio Ubu per la categoria under 30, porta sul palcoscenico Il Convegno, una prima azione teatrale con cui affrontare il tema delle periferie.

Petitoblok

Il nostro viaggio periglioso alla scoperta delle molteplici, policrome e innovative proposte drammaturgiche e performative presentate nella settima edizione di Short Theatre, nel suggestivo spazio del Macro Testaccio La Pelanda, prosegue con la giovane compagnia napoletana Punta Corsara ed il suo nuovo ardito lavoro teatrale “Petitoblok”, per poi approdare alla prima nazionale di “A vide de Juanita Castro” del portoghese Miguel Loureiro.

Punta Corsara

Si è conclusa mercoledì sera l’esperienza del Teatro in diretta, un percorso lungo trenta giorni, con una serata, condotta da Antonio Audino (e curata insieme a Laura Palmieri) dedicata a Punta Corsara, nato come un progetto di impresa culturale nel 2007-2010 della Fondazione Campania dei Festival per il Teatro Auditorium di Scampia.

Pagina 1 di 2
TOP