Dal 12 ottobre al 26 novembre. A quarantatré anni di distanza dal suo debutto, torna nei teatri italiani “Aggiungi un posto a tavola”, commedia musicale scritta da Garinei e Giovannini con le musiche di Armando Trovajoli e le coreografie di Gino Landi. Ispirata a “After me, the deluge”, di David Forrest, vede nelle vesti del protagonista Gianluca Guidi che, alla sua seconda edizione, raccoglie il testimone da papà Johnny Dorelli. Rappresentata per la prima volta nel 1974, la commedia ha avuto grandissimo successo e si è affermata anche sulla scena internazionale con oltre 30 edizioni e circa 15 milioni di spettatori. In occasione dell’ottantesimo compleanno del Teatro Brancaccio, Alessandro Longobardi raccoglie la sfida e la riporta in scena con una produzione grandiosa e di notevole impegno.

Il Teatro Sala Vignoli, sotto la guida del direttore artistico Eugenio Dura, è pronto a presentare un cartellone ricco di appuntamenti. La seconda stagione promette di intraprendere un indirizzo netto e preciso rivolgendosi ad una drammaturgia contemporanea e ad autori giovani, proponendo grandi classici rivisitati, opere di prosa e musical, con uno sguardo anche sulla romanità.

E…non sei mai stato al Teatro Roma? Che aspetti? È questo il claim che accompagna la stagione 2017/2018 del Teatro Roma, l’accogliente teatro di Via Umbertide 3, a due passi da Piazza di Santa Maria Ausiliatrice. Si perché questa stagione sarà innovativa e ricca di curiosità. Accurata è stata la selezione degli spettacoli grazie alla direzione artistica di Pietro Longhi e Gianluca Ramazzotti, tante nuove produzioni, molte prime nazionali di allestimenti con una lunga tenitura, aspetto assolutamente nuovo questo per la città di Roma, insomma una vera e propria rivoluzione tutta da scoprire!

Reduce da un tour che ha toccato diverse città italiane, torna a Roma, per la terza stagione, “Ti amo, sei perfetto, ora cambia”, lo spettacolo vincitore del premio “Miglior musical Off” agli Oscar Italiani del Musical 2015. Diretti da Marco Simeoli, sul palco del Teatro Marconi di Roma, Daniele Derogatis, Piero di Blasio, Stefania Fratepietro e Valeria Monetti portano in scena il testo di Joe Di Pietro e Jimmy Roberts dal titolo originale “I love you, you are perfect, now change”.

Lunedì, 16 Maggio 2016 19:23

Taxi a due piazze - Teatro Marconi (Roma)

Equivoci, bugie, sospetti. Ma, soprattutto, tantissime risate. Sono sostanzialmente questi gli ingredienti di «Taxi a due piazze», la brillante farsa firmata da Ray Cooney andata in scena al Teatro Marconi fino al 15 maggio. A valorizzare la velocità del testo, elemento imprescindibile del successo di qualunque commedia degli equivoci, è la firma registica di Gianluca Guidi, sul palco assieme a Giampiero Ingrassia.

È stato assegnato a Roma, al Teatro Brancaccio, il primo riconoscimento rivolto al teatro musicale originale italiano. La consegna del premio BroadwayWorld.com Italy Awards 2013-2014 è avvenuta nel corso di "Music-All Party", lo show presentato da Giampiero Ingrassia e Maria Laura Baccarini.

La suggestiva cornice del Parco della Rimembranza, antistante l'imponente Fontanone del Gianicolo da cui prende nome una delle rassegne teatrali più longeve e combattive dell'estate romana, accoglie l'adorabile e coinvolgente versione italiana di uno dei più celebri musical off-Broadway, "Ti amo, sei perfetto, ora cambia", con libretto e testi di Joe Di Pietro e le musiche di Jimmy Roberts. L'arguto adattamento italiano è stato curato da Piero Di Blasio, mentre la regia è affidata all'assodato estro creativo di Marco Simeoli; protagonista un quartetto di interpreti tanto giovani quanto straripanti talento ed entusiasmo: Daniele Derogatis, lo stesso Di Blasio, Stefania Fratepietro e Valeria Monetti.

Dal 9 maggio. Torna in scena, nella nuova divertente interpretazione di Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia, un classico della commedia brillante, “Taxi a due piazze” di Ray Cooney: la storia di un felice tassista romano bigamo che deve destreggiarsi tra bugie, equivoci e scambi di identità per nascondere la verità alle sue due mogli. Due ore di divertimento leggero, come nella miglior tradizione della commedia inglese, in cui ironia e risate sono gli effetti garantiti grazie alla vivace interpretazione dei due affiatati protagonisti, ad un ritmo incalzante e ad una trama a incastro semplice e perfettamente congegnata che ormai da trent'anni diverte e coinvolge spettatori di ogni età.

Domenica, 17 Febbraio 2013 15:38

Shrek, il musical - Teatro Olimpico (Roma)

Dal 14 febbraio al 3 marzo. A Roma, ospite del Teatro Olimpico, lo spettacolo che ha già rapito il cuore del pubblico di New York, Londra e Parigi, "Shrek, il musical". Frizzante ed esilarante, questa commedia musicale si ispira al primo film d’animazione della Dreamworks premiato agli Oscar e di questo riprende e porta sul palcoscenico tutti i personaggi, compagni di fantasia di ogni bambino. Tutti catapultati nel magico mondo del simpatico e maldestro orco verde Shrek e del suo inseparabile compagno di avventura, Ciuchino. I due si uniscono nell’impresa di salvare la Principessa Fiona, prigioniera in una torre sorvegliata da un terribile drago. Unica possibilità per il burbero e solitario orco di recuperare la pace e il silenzio nella sua palude, attualmente invasa dai personaggi delle fiabe, espulsi con l’editto di Lord Farquaad.

TOP