Sono state le confidenze di una prostituta ad inaugurare la 31ª edizione del Todi Festival e la grande attesa per “Griselidis, memorie di una prostituta” si è concretizzata con un sold-out e molti applausi. Dal monologo tratto dalle memorie della vera Grisélidis Réal e diretto da Juan Diego Puerta Lopez, viene fuori un inedito e crudo quadro psicologico di clienti e prostitute, tra miserie e nobiltà. Serra Yilmaz dà corpo ad una protagonista spregiudicata e compassionevole, tenera nel raccontare anche le più sordide perversioni, mentre il poetico contraltare musicale è affidato al sax solista di Stefano Cocco Cantini.

TOP