Dal 25 al 28 aprile al Teatro degli Audaci di Roma è di scena “Stringimi che fa Freud”, commedia dolce-amara scritta da Alessandra Merico, che è anche una delle interpreti, e diretta da Vanessa Gasbarri che abbiamo incontrato per avere qualche spunto sulla mise en scène e lo spirito di questo testo ironico che vedremo anche nella prossima stagione romana e in tour durante l’estate. Il tema sono le parafilie, uno sguardo ironico ma non morboso sulla vita di coppia e non solo, anzi non proprio. Strizzando l’occhio a Freud una riflessione sulle fantasie sessuali: malattia, perversione o semplicemente un modo di essere? Se il sesso e la sessualità sono al centro della commedia, che si nutre inevitabilmente anche di equivoci, l’attenzione è però focalizzata sull’amore che resta il protagonista per eccellenza.

Quarta Stagione per il Teatro dei Conciatori eppure non è ancora tempo di bilanci. Vogliamo restare ancora "in Progress" e continuare il nostro percorso. 26 spettacoli, quasi 300 giorni di programmazione e un numero imprecisato di artisti si avvicenderanno sullo spazio scenico del Teatro dei Conciatori per presentare le loro ultime creazioni o per riproporre spettacoli dal consolidato successo ottenuto nelle precedenti stagioni.

Dal 4 febbraio al 2 marzo la Compagnia Arcadinoè riporta in scena al Teatro dell’Orologio, dopo tre anni di assenza dai palcoscenici, “A cuore aperto”, scritto e diretto da Patrizio Cigliano, uno spettacolo che, grazie al perfetto equilibrio tra testo regia, e interpretazione, resiste in autoproduzione da 10 anni, mietendo consensi dalla critica ed emozionando finora oltre 7000 spettatori in più di 300 repliche. Un secolo d'Italia attraverso le emozioni e i ricordi di due ottantenni, il loro profondo amore, la loro vita, le traversie della Guerra e del campo di concentramento, ricordati passo passo in attesa della naturale morte di lei.

Dal 19 al 31 marzo prossimo al Teatro Petrolini di Roma andrà in scena Ypokritài-Attori. Una commedia esilarante (ma non solo!) che prende spunto dal termine greco Ypokritài – attori, per l'appunto - per mettere a nudo Ypokrisie, vizi e virtù dell’ambiente dello spettacolo (e non solo), raccontando un mondo che ha fatto della maschera un pericoloso stile di vita, ben oltre il palcoscenico.

TOP