Dal 29 ottobre al 3 novembre Michela Cescon firma al Piccolo Teatro Grassi la sua prima regia, restando dietro le quinte e cimentandosi con “La donna leopardo”, l’ultimo romanzo, pubblicato postumo, con cui Moravia chiudeva il ciclo avviato con “Gli indifferenti”. Una sfida ambiziosa per un testo in parte datato e facile alla banalizzazione, che si aggroviglia su stesso. L’ossessione dei meccanismi di coppia, il rischio e la tentazione dello scambio in situazioni ‘confinate’, il dramma della gelosia e la fissazione del sesso al centro della scena. Forse la regia non è riuscita a imprimere un marchio di fabbrica riconoscibile. Interessante l’allestimento, essenziale, moderno, a tratti stridente con lo spettacolo e la storia, come gli interventi di teatro danza che attualizzano la vicenda. In scena, Valentina Banci, Olivia Magnani, Daniele Natali e Paolo Sassanelli.

La leggenda di Django Reinhardt e della sua musica, il gypsy jazz o jazz manouche, che fonde musica zigana, jazz e be-bop, prende vita sul palco del Teatro Elfo Puccini di Milano, dal 6 al 10 giugno. Paolo Sassanelli firma la regia di questo viaggio musicale travolgente che attraversa Parigi, dagli anni Venti al dopoguerra. Sul palco, oltre al regista, Luciano Scarpa, Margherita Vicario, Eleonora Russo, Anna Ferzetti, Marit Nissen e l' Orchestra Musica Da Ripostiglio.

Una stagione, quella del Teatro Elfo Puccini di Milano, di ben 48 titoli (e ne manca ancora qualcuno!) che vuole suscitare sorpresa ed emozione, scoperte e riscoperte, stimolare il dialogo e il fluire delle emozioni tra scena e platea, come avviene negli incontri più veri che fanno esplodere idee e creatività, mischiando le carte tra artisti amati o conosciuti e nuovi talenti. Come avviene, sempre, nelle produzioni del Teatro dell'Elfo che si fondano sul lavoro intergenerazionale e che valorizzano tanto il gruppo che le individualità dei protagonisti e dei più giovani.

Sabato, 13 Dicembre 2014 14:33

Servo Per Due - Teatro Manzoni (Milano)

Ogni tanto, si sa, la vita fa strani giri. Figuriamoci poi il teatro. Può succedere così che una commedia nata dalla penna di Goldoni, "Il servitore di due padroni", arrivi nel paese di Shakespeare; là venga rimpastata dal noto commediografo inglese Richard Bean (classe 1956) e, tornata in Italia, sia a sua volta riadattata per una versione “italica”, con tanto di polenta taragna e coniglio brasato, da Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli, che curano la regia, insieme a Marit Nissen e Simonetta Solder. È il caso di "Servo Per Due - One Man, Two Guvnors” di Richard Bean, che accompagna il pubblico del Teatro Manzoni di Milano dal 9 al 31 dicembre, per ridere e brindare insieme al nuovo anno.

Venerdì, 02 Novembre 2012 09:54

Stitching - Teatro Spazio Uno (Roma)

Stitching

Storia di due, Abbey e Stuart, di fronte ad un bivio. Storia di un amore finito che sta per ricominciare. Forse l’emblema del passaggio dall’adolescenza all’età adulta, il tentativo di costruire qualcosa là dove tutto è ormai arido e consunto. Un uomo e una donna di fronte ad un grand canyon interiore, scavato dentro ciascuno di loro e tra loro dalla disillusione e dal cinismo.

Venerdì, 19 Marzo 2010 17:31

Girotondo - Teatro Sala Uno (Roma)

girotondo

Dall’11 al 21 marzo. Cinque attori, cinque attrici e dieci differenti episodi, tutti incentrati sul medesimo argomento: un uomo ed una donna che si incontrano, che si relazionano e che, infine, concludono il loro incontro in un impetuoso amplesso. Uno spettacolo affascinante, ironico ed erotico, che non finirà di stupire lo spettatore, in un susseguirsi vorticoso di scene e di passione. Un inno all’amore, che in questa occasione viene declinato non nella sua veste più romantica e idealizzata, ma più semplicemente portato in scena in tutta la sua crudezza e con tutte le sue innumerevoli contraddizioni.

TOP