Come da tradizione, il Festival sarà ospitato dal Teatro dell'Orologio di Roma dall'8 al 21 maggio 2017 e sarà suddiviso in due sale, la Sala Mario Moretti e la Sala Gassman. Alle tradizionali quattro sezioni di cui è composto il Festival (Spettacoli, Monologhi/Performance, Corti teatrali, Fuori concorso), da quest'anno - in collaborazione con il Teatro Studio Uno - se ne aggiunge una quinta: Pillole, dedicata a progetti, studi, work in progress. Ciascuna sezione si avvarrà di una giuria qualificata e tesa alla scoperta. Focus del Festival è la drammaturgia contemporanea, comprensiva delle sue forme più moderne, come quelle del teatro-danza, delle partiture fisiche e della sperimentazione.

“Psychiatric Circus” è il nuovo spettacolo di circo-teatro della storica famiglia circense Bellucci-Medini. Un evento folle, dissacrante e divertente che giunge per la prima volta a Milano dal 10 novembre al 12 dicembre nel piazzale Lodi ex Scalo di Porta Romana, che ospita da stasera il grande teatro-tenda con oltre mille posti a sedere super confortevoli.

A ideale completamento del progetto “Roma per Pasolini”, percorso iniziato dal Teatro di Roma per celebrare la ricorrenza del quarantennale della morte del grande poeta e drammaturgo, andrà in scena sul palco del Teatro Argentina dal 26 ottobre, in prima nazionale, “Ragazzi di Vita” con la regia di Massimo Popolizio.

Giorgia Trasselli e Enzo Casertano saranno i protagonisti – al Teatro della Cometa dal 2 al 20 novembre - di FINCHÉ VITA NON CI SEPARI - Ovvero W Gli Sposi di Gianni Clementi, regia Vanessa Gasbarri. In scena Federica Quaglieri, Luigi Pisani e Alessandro Salvatori.

Al via sabato 22 ottobre il “Premio LiNUTILE del Teatro” condotto da Annalisa Dianti Cordone e Daniele Gattano di Colorado. Da domenica 15 gennaio domenica 9 aprile Stagione del Decennale e che sarà divisa in momenti di spettacolo e formazione con tre spettacoli serali il sabato sera e quattro seminari la domenica, dedicati ad attori professionisti e non. Sabato 28 gennaio 2017 in scena al Teatro Verdi con “Un mandarino per Teo” celebre commedia musicale di Garinei, Giovannini, Kramer.

Appuntamento ormai irrinunciabile quello con "TREND nuove frontiere della scena britannica", la rassegna curata da Rodolfo di Giammarco che ormai da quindici anni accompagna l'autunno romano con il meglio della drammaturgia contemporanea d'oltremanica. Quindici titoli, due mesi consecutivi di programmazione per sperimentare fino in fondo le parole, i silenzi, i contatti umani, per raggiungere un senso o un inquietante vuoto di senso.

TOP