Da venerdì 1 marzo il Teatro India si arricchisce di proposte per i più giovani.“PICCOLI INDIANI” è la rassegna di teatro ragazzi che fino al 25 marzo offrirà al pubblico dei bambini e delle famiglie un ricco programma di attività tra spettacoli, incontri, laboratori e letture. Un calendario di appuntamenti variegato e di grande qualità che coinvolgerà non solo i ragazzi, ma anche i genitori e gli insegnanti con percorsi formativi e laboratoriali al fine di costruire insieme momenti di condivisione ed occasioni di crescita e conoscenza attraverso il divertimento.

Al Teatro Argot di Roma, dal 5 al 24 marzo, torna la rassegna di teatro e letteratura al femminile “La Scena Sensibile”, quest’anno alla sua diciannovesima edizione. Nonostante le difficoltà e il vuoto politico-istituzionale, l’immancabile appuntamento di Scena Sensibile continuerà. Trovando altre vie di sostegno. La Presidenza del Consiglio della Provincia di Roma è stata di fatto l’ ultima sostenitrice. Tema di quest’anno è giocato sulla “differenza”. “Differenza donna, intesa come espressione di sè …per esplorare sé stesse e le proprie relazioni e sentimenti amorosi, scoprire fantasmi e fantasie… ma anche un modo diverso per combattere l’ingiustizia, la violenza e la morte con il potere del racconto”.

Un romanzo intimo, che racchiude il Tondelli più segreto, posto di fronte ai misteri dell’amore e della morte: tutto questo è Camere separate, storia bruciante e autobiografica pubblicata due anni prima della scomparsa del suo autore, avvenuta nel 1991. E proprio a vent’anni dalla morte di Tondelli, enfant terrible della letteratura italiana degli anni ‘80, Adriatico ha deciso di rendergli omaggio con uno spettacolo che nasce da quel romanzo: due uomini in scena per raccontare la storia di Leo, scrittore omosessuale che deve fare i conti con un lutto importante nella sua esistenza. Sarà l’occasione per inseguire le tracce di sé disseminate nel tempo di una vita, dall’adolescenza inquieta in un paese della provincia padana ai viaggi per l’Europa - mentre la geografia politica ed emozionale di un intero continente cambia pelle. Ma le “camere separate” sono anche la richiesta di un modello d’amore, capace di esprimersi solo per prossimità e mai per convivenze troppo opprimenti.

Dopo l’anteprima la scorsa primavera al Teatro Furio Camillo, la partecipazione al Fringe Festival di Roma e la Tournèe estiva a Reggio Calabria e a Modica, la Medea del drammaturgo italo argentino Daniel Fermani torna a Roma, ospite in una sala bellissima, quella dell’Accademia della Musica.

Prima mondiale per la nuovissima creazione della famosa orchestra multietnica che racconta un ideale viaggio di 80 minuti, intorno al mondo, attraverso gli uomini, gli artisti e le loro musiche. L’Orchestra di Piazza Vittorio, sarà in scena dal 7 al 24 marzo 2013, con IL GIRO DEL MONDO IN 80 MINUTI, direzione artistica e musicale di Mario Tronco. Produzione artistica e arrangiamenti Mario Tronco, Pino Pecorelli, Leandro Piccioni. Drammaturgia: Mario Tronco, Giulia Steigerwalt, Daniele Spanò. L’Orchestra dopo il grandioso successo riscosso negli ultimi anni con Il Flauto Magico Secondo L’Orchestra di Piazza Vittorio, torna ora a proporre il suo nuovissimo ed attesissimo spettacolo.

In cerca d'autoreDopo il debutto al 55° Festival dei Due Mondi di Spoleto nel luglio 2012 e le repliche al Piccolo Teatro Studio di Milano, torna in scena dal 2 al 28 marzo al Teatro India di Roma In cerca d’autore. Studio sui “Sei personaggi” di Luigi Pirandello diretto da Luca Ronconi con quindici giovani attori. Lo spettacolo è una coproduzione del Centro teatrale Santacristina e del Piccolo Teatro di Milano in collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”.

TOP