Sara Gaia Chiara Tagliagambe

Articoli di Sara Gaia Chiara Tagliagambe

Mercoledì, 15 Luglio 2015 15:50

Arborea Carmina Life - Teatro Carcano (Milano)

Da venerdì 10 a domenica 12 luglio il Teatro Carcano si è tramutato in un crocevia di esperienze ed emozioni, narrate attraverso quello che Martha Graham amava definire “il linguaggio nascosto dell’anima”, ovvero la danza. In "Arborea Carmina Life" le coreografie sono appunto ispirate alla grande madre della danza contemporanea Graham, interamente dedicate alle associazioni nazionali A.B.A. e Green Cross Italia, due fra le più importanti associazioni nazionali che si occupano di Nutrizione, Ambiente ed Energia.

"Ioànnes 13:21-30 Lividi d’attesa", portato in scena dal regista e coreografo Davide Manico (assistente alla regia, Silvia di Francesco) in occasione di IT Festival, affida al corpo l’espressione di stati d’animo e condizioni esistenziali attraverso il codice della danza contemporanea. Partendo dal riferimento biblico contenuto nel titolo, appartenente al codice verbale, e da due tele di Caravaggio, appartenenti al codice visivo, sperimenta una preziosa dialettica di luce ed ombra con meravigliosi brani musicali selezionati dalla colonna sonora del film “La grande bellezza”; frammenti sonori che assegnano una voce al dolore, al sospetto, a questi lividi che si collocano in una dimensione sospesa tra l’attesa e l’abbandono (già avvenuto), convertendo l’ordine di un tempo che ci ostiniamo a percepire come reale nel tempo metafisico, e ancora più reale, dell’esperienza.

Una versione della Tempesta in forma di one-man show, quella concepita da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia in scena all'Elfo Puccini sino al 24 maggio, popolata da una corte di inquietanti fantocci che danno corpo a tutti gli eroi, gli uomini e gli spiriti del capolavoro shakespeariano. La Tempesta è l'ultima opera di Shakespeare, un addio al teatro, all'arte, alla vita, un distacco sereno, una riflessione sui temi dell'amore, del perdono e della morte. Tutto si compie, si chiudono i conti, si rimarginano le ferite e si garantisce che il miracolo dell'amore perpetui la vita dopo di noi. Le tempeste si placano, le parole tacciono e diventano musica, le marionette tornano nelle loro casse, le navi ripartono e l'isola dove Prospero ha ordito le sue trame torna a essere dominio degli spiriti.

Il 20 e il 21 febbraio la compagnia Shen Wei Dance Arts ha portato in scena al Teatro degli Arcimboldi due capolavori di suprema qualità artistica. Shen Wei è stato definito dal Washington Post «uno dei migliori artisti della nostra epoca»; Marinella Guatterini lo colloca tra i «coreografi che credono nella necessità di una nuova trasfusione di energie da un continente all’altro […] in cui il corpo danzante sia partecipe di una filosofia del dialogo e dell’incontro». Un artista che supera i confini tra oriente e occidente; tra arti figurative, video, danza contemporanea, design e musica; autore di opere site specific e di linguaggi inediti. I due atti unici presentati al pubblico milanese sono Collective Measures (2013) e Folding (2000).

Col gusto per l’esplorazione di grandi romanzi e commedie dimenticate Annig Raimondi, come regista e attrice, porta in scena al Teatro Oscar l’opera di Oscar Wilde "Il ritratto di Dorian Gray": dal 30 gennaio al 15 febbraio con la presenza in scena anche di Maria Eugenia D’Aquino e Riccardo Magherini, la riflessione sul narcisismo e le catastrofi cui può portare.

Domenica, 07 Dicembre 2014 10:28

Coniugi - Teatro Libero (Milano)

Dal 2 al 7 dicembre. Cogliere l'attimo, l’occasione irripetibile che la vita offre, anche nel momento meno opportuno. Si può? Si deve? Quanto la convenienza incide nei nostri rapporti d’amore, di amicizia? Quanto costa la coerenza? Battute continue, situazioni comiche e ritmi che lasciano lo spettatore senza fiato con estrema leggerezza toccano temi che appartengono a tutti noi. Due coppie di amici da sempre, una amante, una vincita plurimilionaria. Una narrazione in cui il tempo si spezza e si rimescola in una cronologia scomposta. Un tuffo in un presente che può capitare a tutti noi. "Coniugi", il testo firmato dall'autore più rappresentato ad oggi in Francia, Eric Assous, arriva a Teatro Libero prodotto da Skené Company Milano con la regia di Claudia Negrin.

Domenica, 09 Novembre 2014 11:51

Troiane - Teatro Frigia (Milano)

Forza. Dignità. Passione. All’apparenza semplici parole. Nero su bianco. Ma queste parole pretendono ed ottengono una propria vita nei corpi di Ècuba, Cassandra, Andromaca e nel Coro, portavoce di questo popolo travolto dal volere della sorte che “si comporta come i dementi, a scatti inconsulti”. Rabbia, Vendetta, Empietà a loro volta si personificano nei corpi di Menelao, Taltìbio ed Elena. Impresa ardua per gli attori non farsi travolgere dall’enfasi, inizialmente a tratti è una tentazione forte che viene con sapienza ripudiata.

Domenica, 02 Novembre 2014 17:43

Dance, dance, dance - Teatro Pim Off (Milano)

"Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura ché la diritta via era smarrita". O per dirla con Haruki Murakami: "L’Albergo del Delfino mi faceva pensare ad un processo evolutivo in fase di stallo". Lo spettacolo andato in scena al Teatro Pim Off è la storia di un uomo, ma anche dell'evoluzione spirituale dell’umanità intera. Ispirandosi al capolavoro dello scrittore giapponese, il coreografo Raphael Bianco propone in Dance Dance Dance un viaggio esistenziale che saggiamente ha origine dal corpo, condotto da una ricerca del gesto di elevata qualità interpretativa.

TOP