Redazione Teatro

Articoli di Redazione Teatro

Il Teatro Quirino, per esorcizzare i morsi della crisi, la cupezza delle prospettive, la cappa di pessimismo incombente, propone nella stagione 2014/2015 una miscela perfettamente calibrata di grandi Compagnie, eventi musicali, comicità scatenata, l'omaggio ai nostri grandi attori, agli autori certi e consacrati, una drammaticità viva e mai banale, un'attenta riflessione e rivisitazioni dei testi classici. Lasciatevi tentare...

Dal 13 al 21 giugno al Teatro Quirinetta di Roma Gabriele Lavia porta in scena la sublime magia delle note di Mozart per svelare il gioco elegante ed amaro della vita, dell’amore e della loro vanità, nella spietata messa a nudo dell’opera settecentesca COSÌ FAN TUTTE.

Dal 10 al 15 giugno 2014 l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica “Silvio d'Amico”, presenta 4 studi su Anton Cechov appositamente ideati e realizzati per il Teatro di Villa Torlonia dagli allievi attori e registi del II anno.

Pirrotta - Lo CascioNel presentare la Stagione 2014/2015 del Teatro Storchi si conferma la linea di lavoro e di ricerca ormai da anni consolidata dallo Stabile modenese che riconosce nel teatro un luogo privilegiato di riflessioni, crescita personale, sviluppo di senso critico ma anche un importante momento di confronto con la realtà e la contemporaneità che ci circondano. È seguendo questo percorso che si delinea un cartellone in cui ancora una volta tradizione e contemporaneità si intrecciano, nel segno di uno stabile regionale che rafforza il suo ruolo di innovazione ma che continua a guardare al suo passato.

In scena al Teatro Belli di Roma, giovedì 5 e venerdì 6 giugno, "Officina Teatrale" a cura di Rodolfo di Giammarco: giovani attori e attrici neodiplomati dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” incarnano i testi di giovani drammaturghi in un coinvolgente scambio reciproco.

"Hanno Tutti Ragione" di Paolo Sorrentino con Iaia Forte andrà in scena all'interno del festival IN SCENA! Italian theater festival NY martedì 10 giugno ore 20.00 presso il Dicapo Opera Theatre di New York. Seguirà tournee a Washington giovedì 12 giugno presso l'Ambasciata italiana e a Detroit sabato 14 giugno presso l'Istituto Dante Alighieri. Lo spettacolo è concepito come un concerto, in cui i pensieri del cantante Tony Pagoda nascono nell’emozione di esibirsi davanti a Frank Sinatra, al Radio City Music Hall. In una sorta di allucinazione del sentire provocatagli dall’ alcool e dalla cocaina, Pagoda, mentre canta, è attraversato da barlumi di memoria, illuminazioni di sé, “struggenze” d’amore, sarcastiche considerazioni partorite tra le note delle canzoni, dove la musica che accompagna la performance dialoga con le parole stesse usate come una partitura. Questo cantante cocainomane, disperato e vitale, è una creatura così oltre i generi che può essere, a mio avviso, incarnato anche da una donna. E poi, semplicemente, il teatro è, per fortuna, un luogo dove il naturalismo può essere bandito, ed i limiti della realtà espandersi.

Parte ad ottobre il CAFT Centro Alta Formazione Teatro, un progetto ideato e curato dal regista e produttore Emiliano Raya, che mira a formare i giovani attori offrendo loro le giuste competenze per entrare a far parte del mondo dello spettacolo. Non solo una scuola ma un vero e proprio luogo di riflessione intorno all’arte e al mestiere dell’attore; ma anche e soprattutto uno spazio che possa far da cerniera tra il tempo dello studio e quello del lavoro, sempre più distanti e distinti tra loro.

Pagina 39 di 39
TOP