Redazione Teatro

Articoli di Redazione Teatro

Dopo il grande riscontro di pubblico e stampa raccolto con le sue opere (Scusa sono in riunione, Se tutto va male divento famoso, Una notte bianca), nei principali teatri Italiani, Gabriele Pignotta, autore, interprete e regista dello spettacolo, ci regala una nuova deliziosa commedia che parla d'amore e delle inconciliabili differenze tra uomo e donna: Mi piaci perché sei così. Con lui sul palco Vanessa Incontrada, già sua partner nel debutto cinematografico con il film Ti sposo ma non troppo tratto sempre da una piece teatrale di Pignotta.

Al Teatro Due Roma, dal 3 all'8 febbraio - La Camera da ricevere di e con Ermanna Montanari - apre la rassegna "A Roma! A Roma" a cura di Francesca De Sanctis. Giovedì 5 e venerdì 6 febbraio sono previsti anche due momenti di incontro per raccontare e approfondire il mondo creativo del Teatro delle Albe che Ermanna Montanari ha fondato con Marco Martinelli, Marcella Nonni e Luigi Dadina, poco più di trent'anni fa.

La Stagione di Progetti 14-15 firmata dal direttore Antonio Calbi continua il percorso dedicato all’universo shakespeariano portando sul palcoscenico del Teatro India l’Amleto burlesco della giovane compagnia Punta Corsara, rivelazione degli ultimi anni, che dal 3 all’8 febbraio presenta HAMLET TRAVESTIE da John Poole e Antonio Petito a William Shakespeare.

Martedì, 27 Gennaio 2015 20:45

Gospodin - Teatro Tieffe Menotti (Milano)

Un paradossale gentiluomo che prova a "prendere il capitalismo per le palle" cercando di vivere in una città capitalista ma senza soldi, e che trova il senso ultimo della propria esistenza e il vero esprimersi della libertà nella vita in carcere. Questo è Gennant Gospodin, il personaggio portato in scena da un intenso Claudio Santamaria affiancato sul palco del Menotti da una bravissima Valentina Picello e da un brillante Marcello Prayer. Nuova regia di Giorgio Barberio Corsetti, andata in scena al Ciro Menotti di Milano dal 22 al 25 gennaio.

Ad inaugurare la seconda stagione della linea APACHE, edizione 2015, il Teatro Litta è lieto di ospitare "WHITE:WIDE:WET" il primo lavoro come regista di Andrea Pizzalis: performer, fotografo ed artista visivo, apprezzato negli ultimi anni per il suo impegno con alcune delle compagnie di ricerca più importanti in Italia.

Dopo il grande successo riscosso in Italia, Ecuador e Colombia debutta domani, giovedì 15 gennaio, al Teatro Cometa Off di Roma, il recital “Evita y yo, Storia di due argentine” che andrà in scena fino a domenica 18 gennaio. Protagonista assoluta l’attrice e cantante italo/argentina Sonia Belforte. Lo spettacolo racconta parallelamente le vite della protagonista e di Evita Perón coniugando, con semplicità e naturalezza, grande e piccola storia. Evita e Sonia: entrambe argentine, entrambe emigrate, partite per realizzare lo stesso sogno, quello di diventare attrici.

“Un progetto curioso che riproduce tematiche degne di segni e umori propri di un disagio contemporaneo che ci riguarda da vicino ed evidenzia una patologia sociale sempre più diffusa: l'ossessione del gioco d'azzardo con i connessi elementi che lasciano intravedere in questo progetto possibili sviluppi legati ad un tema di grande attualità". Con questa motivazione Ficcasoldi, lo spettacolo scritto e diretto da Rosario Mastrota, ha vinto il Premio Nazionale Giovani realtà del Teatro a Udine.

Al Teatro dell’Orologio per la stagione congiunta Dominio Pubblico va in scena, per la prima volta a Roma, dal 7 all’ 11 gennaio 2015, l’emozionante spettacolo, vincitore del premio della critica nel 2011, “Antropolaroid” di e con Tindaro Granata, il 13 gennaio sarà invece in scena per Dominio Pubblico in Regione nel suggestivo Teatro Flavio Vespasiano a Rieti.

Ivan Bellavista, reduce dal grande successo in tutta Italia di Fratto_X con Antonio Rezza, torna al Teatro dell’Orologio, dopo due anni dallo spettacolo Gastone, con un nuovo progetto da lui fortemente voluto ed organizzato: Molière Immaginario, scritto, diretto e interpretato insieme a Sandra Conti e Matteo Di Girolamo.

Sette incontri tra storia e arte al Teatro Argentina dall’11 gennaio al 19 aprile (ore 11) con i quali il Teatro di Roma, in collaborazione con la Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale, racconterà Roma, la sua grandezza e la sua storia, oltre che la ricchezza e l’unicità del suo straordinario patrimonio archeologico e dell’immaginario contenuto nei “frammenti” della città antica. Un passato che torna nel presente attraverso un ciclo di sette incontri ad ingresso libero dal titolo LUCE SULL’ARCHEOLOGIA per regalare emozioni, scoperte e conoscenza, contribuendo alla valorizzazione e alla tutela del nostro patrimonio da custodire e tramandare come traguardo di cultura.

TOP