Raffaella Roversi

Articoli di Raffaella Roversi

Sino al 17 dicembre, il Teatro Arsenale di Milano presenta al suo pubblico una piéce spassosissima e leggera, “Diffidate dalle parole”, di Jean Tardieu (1903-1995). Lo spettacolo riunisce tre brevi commedie del poco conosciuto autore francese: “Lo sportello”, “Finite le vostre frasi!” e “Di che si tratta?”. Sorprendenti gli attori, che offrono il loro piacere di recitare, il piacere delle parole e quello di recitare con le parole.

Gennaro Cannavacciuolo dal 12 al 15 novembre, al Teatro Sala Fontana di Milano, ha presentato lo spettacolo da lui ideato e interpretato, “Yves Montand. Un italien à Paris”. Sullo sfondo, la Parigi del dopoguerra, quella gioiosa dove, Sous le ciel de Paris (Sotto il cielo di Parigi), tutto pareva ancora possibile, perché la vita, come cantava Edith Piaf, era “La Vie en Rose”.

“Aperitivo in concerto”, arrivato alla sua 31° edizione, torna a far risuonare di linguaggi musicali innovativi o meno conosciuti, il Teatro Manzoni di Milano. Undici concerti, dall'8 novembre 2015 al 20 marzo 2016, di cui due prime europee e otto prime o uniche date italiane; un cartellone di straordinari eventi ai quali parteciperanno artisti raramente presenti in Italia. La rassegna musicale è prodotta e organizzata al Teatro Manzoni di Milano da Mediaset e Publitalia '80, in collaborazione con Peugeot e Imetec.

Il Cardinal Angelo Scola, riprendendo un'intuizione del Cardinal Martini, ha ideato, insieme a Massimo Cacciari, un percorso di dialogo per l'identificazione della “Vita Buona” nella nostra società, che sembra avanzi da sola, per sussulti, incrinature, rotture. Il Cardinale, insieme al professor Cacciari, al direttore del Piccolo Teatro di Milano, Sergio Escobar, ai membri del Comitato Scientifico e della segreteria tecnica dei “Dialoghi di Buona Vita”, ha presentato il percorso durante la conferenza stampa di lunedì 16 novembre, tenutasi nel Chiostro Nina Vinchi a Milano.

Nelle ultime tre settimane, dal 27 ottobre sino al 14 novembre, si è svolto a Milano il Danae Festival 2015. Si tratta di un festival multidisciplinare giunto alla sua diciassettesima edizione, unico in Lombardia e riconosciuto dal Ministero e dalla Regione proprio perché progetto internazionale, animato dalla presenza di discipline dai confini indefiniti e a volte indefinibili. É curato dal Teatro delle Moire, che sostiene e promuove esperienze artistiche nuove della scena contemporanea e propone artisti che frequentano e attraversano differenti codici tra teatro, danza e performing arts. 17 spettacoli italiani e stranieri, 3 residenze artistiche, 2 masterclass, 1 workshop e 1 lectio rivolti a studenti di danza, ma anche a persone interessate e curiose di teatro contemporaneo e di arti performative. Da quest’anno poi il festival è stato anche impreziosito da una sezione dedicata alla musica sperimentale.

Giovedì, 12 Novembre 2015 18:29

Il complesso di Ismene - Teatro Oscar (Milano)

Al Teatro Oscar di Milano, dal 4 al 6 novembre è stato presentato il nuovo allestimento de "Il complesso di Ismene", per la regia di Adele Falbo, una produzione PACTA . dei Teatri. Lo spettacolo fa parte del progetto DonneTeatroDiritti (DTD) ed indaga sul legame malato che unisce una donna ad un uomo violento.

Sino al 1 novembre, al Teatro Franco Parenti di Milano va in scena “Vecchi per niente”, uno spettacolo sulla vecchiaia ispirato a “La forza del carattere” di James Hillman, scritto e diretto da Nicola Russo. In scena Benedetta Barzini, Sara Borsarelli, Teresa Piergentili, Marco Quaglia, Agostino Tazzini e Guido Tonetti. É una produzione Teatro Franco Parenti in collaborazione con Monstera.

Fino al 18 ottobre, al Teatro Franco Parenti di Milano, Corrado Tedeschi propone “L’uomo che amava le donne”, uno spettacolo di intrattenimento sull'amore. Gioca con il teatro, con il pubblico, chiedendo aiuto al cinema, alla poesia, alla musica. L' accompagnano sul palco una pianista ed un'attrice. Il pubblico, chiamato ad interagire con l'istrionico attore, sembra piacevolmente divertito.

La nuova stagione del Teatro Franco Parenti di Milano è fortemente ancorata ai suoi spazi. La fantasia, la capacità di sognare, li attraversa tutti. C'è anche una nuova sala interrata, un buco spazioso che diventerà qualcosa di non ancora progettato; perché il Franco Parenti cambia giornalmente insieme alla città di Milano, creando nuove identità per i propri luoghi e tessendo possibilità di incontri sociali. Questo è possibile grazie al sostegno di partner istituzionali come il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Comune di Milano e la Regione Lombardia; e partner privati che considerano la crescita economica di un paese inscindibile da quella culturale e civile, come Intesa Sanpaolo, Pirelli e AcomeA.

Nella splendida galassia di suoni offerti da Mito, il festival internazionale che porta a Torino e Milano, nel mese di settembre, un’offerta musicale che va dal repertorio antico a quello classico e contemporaneo, dal jazz alla musica elettronica, aprendosi a diversità, cultura e innovazione, non è passato inosservato il concerto di Idan Raichel, al Teatro Elfo Puccini di Milano, sabato 19 settembre.

TOP