Raffaella Roversi

Articoli di Raffaella Roversi

Il Piccolo Teatro di Milano, da giovedì 18 a domenica 28 settembre, ospita la XIV edizione del Festival internazionale della nuova drammaturgia: Tramedautore. 15 spettacoli, autori italiani e internazionali, un concerto di musica rom, conferenze e tavole rotonde ad ingresso libero; tutto incentrato sulla crisi vista da autori appartenenti all’Eurasia. È curato da Outis, Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea con la direzione artistica di Angela Calicchio e Tatiana Olear.

Si è da poco concluso a Chiusi (Si), "Orizzonti, Tra Mito e Favola, Festival delle Nuove Creazioni nelle Arti Performative (1 - 10 agosto 2014). Giunto alla sua XII edizione, contribuisce ormai a creare l’identità culturale di questa splendida cittadina toscana di circa otto mila abitanti, già conosciuta nell’antichità, come una delle più antiche ed importanti città etrusche.

Cast “de grande luxe” dal 21 al 25 luglio al Teatro Franco Parenti di Milano. Mentre l’Opera di Roma sembra quasi volersi aggiudicare il triste primato del primo teatro lirico italiano ad essere liquidato, quattro grandi del teatro italiano si danno appuntamento sul palco dello storico Teatro milanese, arzilli testimonial del "Teatro che allunga la vita”. Gianrico Tedeschi, Ugo Pagliai, Massimo Popolizio e Franco Branciaroli, qui anche nelle vesti di autore e regista, presentano "Dipartita Finale", uno spettacolo dove spazio, tempo, azione e parola, presentano contorni rarefatti.

Lunedì 23 giugno, alle ore 19.30, al Piccolo Teatro Grassi di Milano, si è tenuta uno spettacolo-conferenza per ricordare le parole e il pensiero di Giovanni Bollea, creatore e fondatore della Neuropsichiatria Infantile (NPI) in Italia, attento alla psicoanalisi dell'infanzia e dell'adolescenza, grande educatore, terapeuta e protagonista del processo civile del nostro paese.

Il 10 giugno al teatro Parenti di Milano, Anna Nogara, Luca Scarlini ed Elia Schilton hanno presentato "Famiglia Singer", un progetto di Luca Scarlini, sul percorso artistico dei tre fratelli Singer: Isaac, vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1978, Israel, restato all’ombra del fratello e autore della "La Famiglia Karnovski" ed infine Esther, fonte di grande ispirazione per entrambi i fratelli. Musica registrata, immagini e lettura di pagine composte dai fratelli Singer, scritte in yiddish -“la saggia e umile lingua di noi tutti, l'idioma di un'umanità spaventata e piena di speranza” -, hanno arricchito la conferenza.

Giovedì, 12 Giugno 2014 21:30

A parole - Teatro Leonardo (Milano)

Al Teatro Leonardo di Milano, sino al 14 giugno, va in scena "A parole", un monologo interpretato da Debora Virello, da lei scritto insieme a Susanna Baccari. Le parole sono quelle di Isabel Martinez Perón, terza moglie del generale argentino Juan Perón; lei è vecchia, dimenticata da tutti e dalla Storia, ormai in esilio in Spagna, e il monologo ricostruisce tasselli evocativi di vite che si intrecciano tra loro. La sua, quella del marito e della sua seconda moglie Eva, tanto amata dal popolo. Sullo sfondo, un quadro volutamente sfocato dell’ Argentina dal dopoguerra alla fine degli anni Settanta.

Dal 4 all'8 giugno al Piccolo Teatro Studio di Milano, Emiliano Bronzino ha portato, in una dimensione scenica “familiare”, lo “Zio Vanja” di Cechov, scritto nel 1896. È il dramma di chi si accorge di aver lasciato scorrere la propria esistenza, per non aver voluto guardare la realtà della vita, ed ora è lacerato da un conflitto interno che lo porta alla paralisi ed alla inazione. Sullo sfondo la fine di un’epoca, quella della Russia zarista, dove aristocrazia e classe intellettuale, in un’indolenza malata, si avviano verso una lenta e sicura decadenza morale ed economica, che tanto peserà sulle generazioni a venire.

Fedele alla sua vocazione di presentare al pubblico un teatro diretto, energico e dentro la realtà, Il Teatro Ringhiera ha scelto di chiudere la sua stagione presentando un testo di Dostoevskij, "Il Grande Inquisitore", tratto dai Fratelli Karamazov. È un testo denso, pieno di quesiti insoluti, dove il dubbio si contrappone alla fede, la libertà alla scelta. La rappresentazione di Fausto Russo Alesi è stata preceduta da una presentazione di Fausto Malcovati che ha contestualizzato questo racconto all’interno del romanzo, e commentata poi da Silvano Petrosino e Serena Sinigaglia, direttrice artistica di questa vitale realtà culturale milanese, che ne cura la regia.

Sposa bagnata, si dice, sposa fortunata. Sicuramente vale anche per la stagione estiva 2014 dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali, inauguratasi sotto una pioggia torrenziale sabato 14 giugno e che ha aperto, a sua volta, anche la stagione estiva 2014 di Sesto San Giovanni, “A qualcuno piace Sesto”. A causa del forte maltempo il concerto si è tenuto, anziché come previsto nello splendido cortile di Villa Visconti d’Aragona, nel palazzo del comune di Sesto San Giovanni.

Grazie a Living Now che, con il suo portale online di formazione e informazione ricco di contributi significativi incentrati sul benessere psico-fisico in tutte le sue declinazioni, organizza eventi nel settore della crescita personale, Jodorowsky è tornato a Milano. Per una duplice ragione: offrire uno dei suoi tanto amati seminari, “La via dei tarocchi”, che si è tenuto il 31 maggio, e presentare il suo nuovo film “La danza della realtà”. Il film, il primo dopo 23 anni dall’ultimo lungometraggio, uscirà in Italia solo il prossimo autunno.

TOP