Oriana Russo

Articoli di Oriana Russo

Domenica, 26 Febbraio 2017 20:03

Disorient Express - Salone Margherita (Roma)

Cinzia Leone è andata in scena al Salone Margherita con lo spettacolo “Disorient Express”, da lei scritto assieme a Fabio Mureddu, con la regia dello stesso Mureddu e di Emilia Ricasoli. Uno spettacolo come antidoto alla nostra vita frenetica, che ci inghiottisce nel vortice inesorabile della realtà in continuo movimento e con innumerevoli contraddizioni fatte di affermazioni e del loro esatto contrario.

Domenica, 09 Ottobre 2016 14:15

Culture in movimento

Si potrebbe parlare all’infinito della multietnicità, oggi, in un‘epoca che mai come le altre ha aperto le frontiere ed in cui si manifesta ardua la contestualizzazione culturale libera dalla barriere e dalle discriminazioni immotivate. In fondo solo l’arte della fotografia imprime, attraverso i suoi scatti, i sui fermi immagine, un contributo per condividere ed affermare le tradizioni, gli scambi culturali e l’identità di un individuo senza rinnegare le proprie origini.

Galleria Varsi

19 febbraio – 3 aprile

ingresso libero

Via di San Salvatore in Campo 51, Roma

Il titolo evidenzia l’idea dell’artista di voler rappresentare l’uomo indifeso e prigioniero nelle sue fragilità, che vuole diventare un’entità soprannaturale come gli dei dell’antichità miticizzati nella loro immortalità. Un concetto iconizzato nei secoli per ritagliare una frazione di mondo dove tentare di avvicinarsi all’essenza delle cose, come superamento delle insicurezze e dei limiti umani. L’artista realizza simbioticamente questa identificazione con i robot, con degli esseri visibili e immedesimati nei loro meccanismi, circuiti ingranaggi senza far emergere la carne, le ossa e la totale corporeità umana.

Presentazione del libro

Forse non tutti sanno che nelle Marche” di Chiara Giacobelli

Il nostro paese è stato sempre considerato una fonte unica, primaria delle ricchezze archeologiche, di natura ancora incontaminata, di eccellenze enogastronomiche, di arte.

È proprio partendo dal titolo del libro che Guido Fabiani introduce i lettori ad una comprensione quasi mai scontata, dati gli scenari attuali, della modernizzazione dell’agricoltura contemporanea.

Domenica, 11 Ottobre 2015 14:20

Semo o nun semo - Teatro Olimpico (Roma)

Il trascorrere inesorabile del tempo non può far scomparire le espressioni essenziali e il vissuto di un popolo che ha sempre identificato e scandito le proprie credenze, i propri costumi e le proprie esigenze con canti, parlate in versi, serenate, stornelli. Sono queste le premesse dello spettacolo Semo o nun semo, scritto da Nicola Piovani e portato in scena dalla Compagnia della Luna al Teatro Olimpico, con protagonisti Pino Ingrosso, Donatella Pandimiglio, Carlotta Proietti, Sara Fois e Massimo Wertmüller.

Dal 9 al 26 ottobre. L’allestimento della commedia “Il mio testimone di nozze” può affermarsi pienamente riuscito sia per la scelta del copione, che degli attori brillanti, della scenografia divertente, dello stile realistico. La chiave dominante è quella comica: i quattro protagonisti, due coppie Lili-Benny e Thomas-Elynea, si muovono sulla scena con spigliatezza ed umorismo, nonchè con piena padronanza della sceneggiatura di questa commedia francese di Jean-Luc-Lemoine, per l’occasione rivisitata dall'adattamento e regia di Pino Quartullo.

Viaggiare attraverso la storia del libro e ancora prima della scrittura, della sua diffusione nel corso dei secoli, aiuta a comprendere le radici delle nostre forme di comunicazione e delle trasformazioni dei linguaggi.

Lunedì, 09 Giugno 2014 19:08

Madam Senator - Teatro Greco (Roma)

I riflettori di Broadway hanno illuminato il Teatro Greco con il lavoro della “Compagnia Prime Donne Ensemble”, un musical in due atti che si è inserito nell’ambito di una rassegna volta a promuovere questo genere teatrale, di reminescenza americana, da parte di compagnie emergenti. L’obiettivo, come specificato dal direttore artistico del Teatro dinanzi ad una platea d’onore con il maestro del musical, Gino Landi, è quello di far divenire il presente Teatro, la futura vetrina e crocevia di questo genere artistico.

Dal 2 al 13 aprile. In principio erano quattro uomini, con le loro storie di separati ansiosi sopraffatti dalle difficoltà economiche, con un senso spiccato di cinismo al punto tale di rischiare di compromettere un valore sacro: l’amicizia. La loro lotta esistenziale viene messa allo specchio da una figura femminile, ben lontana dallo stereotipo di donna sinora vissuto e subito in maniera distruttiva, che li riavvicina aiutandoli a riscoprire e rivalorizzare il loro rapporto di amicizia.

TOP