Enrico Bernard

Articoli di Enrico Bernard

Lunedì, 01 Febbraio 2016 20:37

Partigiana - Teatro Lo Spazio (Roma)

Nessuno è più veloce di Lina con la bicicletta. E' il suo strumento di libertà. In una Roma impaurita e oppressa dal regime fascista, questa ragazza pare avere le ali ai piedi. Poche settimane prima della Liberazione di Roma, Lina, staffetta partigiana del quartiere romano Testaccio, viene fermata e arrestata mentre vola dall'uomo che ama, ma sa che niente è più grande della forza del Pensiero. Uno spettacolo dove il Sogno si fonde con il Reale, il Buio gioca con la Luce, una donna in come e ossa lotta contro la sua Marionetta. Per Esistere. O forse Resistere. Melania Fiore scrive, dirige e interpreta "Partigiana" al Teatro Lo Spazio.

Domenica, 31 Gennaio 2016 14:40

Il Berretto a Sonagli - Teatro India (Roma)

Valter Malosti affronta per la prima volta Pirandello portando in scena "Il Berretto a Sonagli" al Teatro India. Uno dei testi più popolari del grande drammaturgo siciliano con cui il regista si confronta tentando di strapparne lo stereotipo per restituirne la forza eversiva originaria di quei “corpi in rivolta” posti al centro della scena che è anche labirinto: una feroce macchina/trappola. Un testo vivissimo grazie alla violenza beffarda della lingua, una sorta di musica espressionista e tragicomica, molto evidente nel testo scritto in dialetto siciliano che è alla base di un lavoro originale di drammaturgia.

Lunedì, 25 Gennaio 2016 21:38

Vangelo - Teatro Argentina (Roma)

Artista sempre alla ricerca di sfide e capace di sperimentare sulla scena lavorando nel solco fertile tra autobiografia e cronaca, tra vita e teatro, Pippo Delbono presenta "Vangelo", in prima nazionale dal 19 al 31 gennaio al Teatro Argentina di Roma. Un’opera collettiva che, insieme alla sua compagnia, ha coinvolto gli attori, i danzatori, l’orchestra e il coro del Teatro Nazionale Croato di Zagabria, dove lo spettacolo è stato presentato lo scorso mese di dicembre.

Sabato, 16 Gennaio 2016 11:21

Orestea - Teatro Argentina (Roma)

Dopo il felice debutto al Mercadante di Napoli, dove ha registrato il tutto esaurito con grande successo di pubblico e importanti consensi della critica, approda sul palcoscenico del Teatro Argentina di Roma l’Orestea di Eschilo con la regia di Luca De Fusco, dal 12 al 17 gennaio.

Dal 17 dicembre al 10 gennaio, al Teatro Parioli Peppino de Filippo un capolavoro del nostro teatro comico, Luigi De Filippo in "Miseria e nobiltà”, di Eduardo Scarpetta, con l'adattamento e la regia dello stesso Luigi De Filippo. La ripresa di questa storica commedia da parte di Luigi De Filippo, che ne è autorevole protagonista e regista, vuole essere un omaggio a Eduardo Scarpetta, riformatore del Teatro napoletano, che proprio in questa “Miseria e nobiltà” aveva compiuto la sua riforma, con l’invenzione e la consacrazione del personaggio di don Felice Sciosciammocca, prototipo del napoletano piccolo borghese, che sostituisce Pulcinella, maschera d’altri tempi.

Dal 26 novembre al 13 dicembre, al Teatro Parioli Peppino De Filippo, una nuova produzione de I Due della Città del Sole, "Uno sguardo dal ponte” di Arthur Miller, con la traduzione di Masolino D’Amico, le musiche di Pino Donaggio, la regia di Enrico Lamanna e protagonista Sebastiano Somma. “Uno sguardo dal ponte”, scritto da Miller nel 1955 e considerato tra i più importanti testi della drammaturgia americana del Novecento, riprende la vera storia di una delle pagine più drammatiche del sogno americano vissuto da milioni di italiani, volati in America, nella splendida New York degli anni '50, alla ricerca di un futuro migliore.

Dal 26 novembre al 13 dicembre. Avallone-Allen racconta il suo difficile rapporto con il mondo femminile. Attorniato da cinque attrici, indifferentemente in ruoli di uomo e di donna, l'attore romano affronta un esilarante percorso attraverso quattro atti unici, poco rappresentati, dove Woody è alle prese con femmine analiste, femmine hippies, femmine dominatrici, femmine complessate...femmine. Uno spettacolo parodia dove Avallone-Allen veste i panni di un pavido Socrate, di un improbabile Bogart, di un Abramo in crisi religiosa, tra sogni e incubi, esprimendo il proprio punto di vista, noto ai suoi fans, su tutti i temi principali della vita: l’amore e le donne, la religione, la filosofia.

Sabato, 28 Novembre 2015 14:23

Lo zoo di vetro - Teatro dell'Angelo (Roma)

Al Teatro dell'Angelo, dal 13 al 22 novembre, una magnetica Pamela Villoresi è stata protagonista de "Lo zoo di vetro" di Tennessee Williams, con la regia di Giuseppe Argirò, e con Elisa Silvestrin, Maurizio Palladino ed Alberto Caramel. Una storia suggestiva, emozionante, poetica che ancora oggi ci appartiene.

Dal 9 al 16 novembre al Teatro Studio "Eleonora Duse" debutta lo spettacolo "Bestia da stile", di Pier Paolo Pasolini, saggio di diploma dell' allievo regista Fabio Condemi. Pubblicato nel 2005, questo testo, a cui Pasolini lavorò a più riprese a cavallo del ’68, rappresenta una riflessione sulla difficoltà di raccontare i conflitti della modernità. La vicenda si svolge negli Anni ’30 in Boemia e ha come protagonista Jan, doppio del poeta e ispirato allo studente cecoslovacco che si diede fuoco durante la Primavera di Praga. Pasolini ripercorre le tappe della sua formazione letteraria e politica e al tempo stesso affronta e subisce l’ingiuria della storia, la guerra, la dispersione e la degradazione degli affetti. "Bestia da Stile" è l’evoluzione del progetto "Pier Paolo - Poeta delle ceneri", rappresentato alla Pelanda lo scorso aprile, e diretto del docente di regia Giorgio Barberio Corsetti con il coordinamento di Daniela Bortignoni.

Mercoledì, 23 Settembre 2015 17:54

Omaggio A Voi - Teatro dei Conciatori (Roma)

"Omaggio A Voi" è un recital in concerto per festeggiare i 30 anni di teatro di Maria Rosaria Omaggio, che ripercorre le donne che ha amato interpretare e che l’hanno fatta amare dal pubblico: da George Sand a La Santa Sulla Scopa di Luigi Magni, dalla Duse di D’Annunzio alla Cocotte intellettuale di Trilussa, dalla Didone Abbandonata a Graciela di Gabriel Garcia Márquez, dalla napoletana Filumena alla toscana Oriana Fallaci, dai giochi nonsense di Calvino a quelli in musica di Giorgio Gaber, dal Sonetto d’amore di Shakespeare al Valzer della toppa di Pasolini, per salutare con Sfida di Ada Negri e un Palazzeschi futurista, che già nel 1913 scriveva che il Controdolore, il sorriso, è la miglior ricetta di vita.

Pagina 5 di 8
TOP