Caterina Paolinelli

Articoli di Caterina Paolinelli

Il Milano Film Festival arriva alla sua 21° edizione e noi di SaltinAria siamo andati a curiosare per voi. L'edizione di quest'anno si chiama “20+1” perché a detta degli organizzatori è un'edizione tutta rinnovata e piena di novità.

Martedì, 21 Giugno 2016 19:19

La Bohème - Teatro Manzoni (Milano)

E' andata in scena al Teatro Manzoni di Milano, in via del tutto eccezionale, “La Bohéme” di Giacomo Puccini. In chiusura di stagione SoldOut srl propone una serata speciale dedicata al grande compositore toscano, al bel canto e alla tradizione operistica, che portano nel mondo la nostra italianità.

Fortebraccio Teatro, nella persona del premio Ubu Roberto Latini, porta in scena al Piccolo Teatro Studio Melato “I giganti della montagna”, l'ultimo lavoro di Luigi Pirandello, peraltro rimasto incompiuto.

Dall'8 al 13 marzo, è tornato in scena al Teatro Ringhiera, dopo aver debuttato in Italia nel 2014, lo spettacolo “Alla mia età mi nascondo ancora per fumare” della scrittrice Rayhana. Rayhana è lo pseudonimo di una scrittrice algerina che vive attualmente in Francia: la necessità di non utilizzare il suo vero nome deriva dal fatto che, dopo aver portato in scena questo lavoro a Parigi, è stata aggredita e picchiata a sangue da un gruppo di integralisti. "Alla mia età mi nascondo ancora per fumare" è una tragicommedia ed ha come protagoniste nove donne, nove personaggi, nove donne algerine, che si trovano, malgrado loro, a barricarsi dentro l’hammam, per sfuggire all’ira di parenti e uomini che reclamano il diritto di punire una di loro, ritrovata incinta senza il consenso dei genitori.

Nella regia di Mario Martone (che ne cura anche le scene) arriva al Piccolo Teatro Strehler - dall' 1 al 13 marzo - Morte di Danton di Georg Büchner, un testo grandioso, con una compagnia di grandi interpreti, tra cui: Giuseppe Battiston (nel ruolo di Georges Danton), Paolo Pierobon (Robespierre), Iaia Forte (Julie, moglie di Danton), Paolo Graziosi (Thomas Payne), Alfonso Santagata (Lacroix), Roberto De Francesco (Philippeau). Lo spettacolo, che vede impegnati in palcoscenico 30 attori e 20 tecnici, è prodotto dal Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale.

C’è un paese in provincia di Milano che si chiama Vimodrone. A Vimodrone una vecchia balera ancora arredata di formica e linoleum che si chiama Dancing Everest. E al Dancing Everest c’è, fino a maggio, una rassegna teatrale piena zeppa di bravi artisti e narratori trai quali: Lucilla Giagnoni, Laura Curino e Francesco Meola (giusto per fare qualche nome!). Questa rassegna si chiama: "Sherpa-Teatro d’Altitudine" e noi di Saltinaria abbiamo indossato scarponi e rampini teatrali e siamo andati a curiosare un po’.

Lunedì, 22 Febbraio 2016 20:45

Anelante - Teatro Elfo Puccini (Milano)

E’ in scena al Teatro Elfo Puccini di Milano, dal 16 al 28 febbraio, "Anelante", il nuovo irriverente e caustico spettacolo di Antonio Rezza e Flavia Mastrella.

Giovedì, 04 Febbraio 2016 20:22

La Lezione - Teatro Verdi (Milano)

Con "La Lezione" di Eugène Ionesco, diretto da Valerio Binasco e prodotto da Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, il Teatro Menotti torna a presentare spettacoli della stagione 2015/2016 al Teatro Verdi. "La Lezione", scritto negli anni ’50, è uno dei testi più rappresentativi del Teatro dell’Assurdo ed in questo adattamento viene portato in scena da Enrico Campanati, Elena Gigliotti e Franco Ravera.

Scioccante, irriverente, comico. Il punto di vista della Compagnia Teatrale Atopos sulla questione di scottante attualità della "Teoria del Gender": "Vi insegniamo noi un paio di regolette! L’educazione, la famiglia, questa gente maledetta, a confronto con il genere. Quindi il desiderio di invisibilità: dell' FtoM (Female to Male) e dell' MtoF. Dell' essere uomini oggi e dell' esserlo stati."

"Magda e lo spavento", andato in scena al Teatro Elfo Puccini di Milano, costituisce l’ultima tappa del progetto di Teatro i Innamorate dello spavento, lavoro composto da tre testi distinti di cui Renzo Martinelli ha curato la regia. Il tema trattato è la caduta del Reich e la fine inarrestabile di Hitler. E in questo spettacolo vediamo in scena proprio il Fuhrer in persona e la Signora Magda Goebbles che, dopo la morte di Hitler nel bunker, avvelenò i suoi sei figli per poi suicidarsi insieme al marito.

Pagina 2 di 5
TOP