Il rapporto coi propri padri, si sa, è sempre questione complessa. Amore, paura, riconoscenza, odio, senso del dovere, tenerezza…: tutto si mescola in un groviglio difficile a districarsi, da cui bene o male siamo nati. E i padri si fanno così “carissimi”: oggetto di affetto profondo, ma anche figure ingombranti e per più aspetti “costose”.

Proseguono incessanti e a pieno ritmo le attività del progetto Carissimi Padri. È già on line sul sito www.carissimipadri.it il secondo numero del periodico “Il Sonnambulo - l’Almanacco d’inizio Secolo” che riporta le numerose iniziative, correlate al progetto, previste per il mese di aprile e non solo.

Ha preso avvio, già da gennaio, il progetto “Carissimi Padri” diretto da Claudio Longhi e promosso da Emilia Romagna Teatro Fondazione. Come già avvenuto con il progetto “Il Ratto d’Europa” del 2012/2013, anche Carissimi Padri prenderà forma con numerose iniziative culturali, la maggior parte delle quali partecipate e condivise dai cittadini di Modena e dei comuni limitrofi.

Mercoledì, 14 Maggio 2014 19:37

Il Ratto d'Europa - Teatro Argentina (Roma)

Per un paio di settimane Roma e in particolare il fulcro nevralgico della sua anima teatrale, lo storico ma vitalissimo Teatro Argentina, è stata fatta oggetto di un'invasione tanto tumultuosa quanto pacifica: gli agenti, fiancheggiatori e simpatizzanti del Ratto, divertentissima mascotte dell'articolato progetto multiculturale orchestrato con inesauribile passione ed entusiasmo da Claudio Longhi, hanno portato in scena una drammaturgia collettiva e partecipata dalla profonda valenza civile; "Il Ratto d'Europa" ha rappresentato una preziosa occasione per interrogarsi sul significato della convivenza di popoli fortemente eterogenei sotto l'egida di un'unica bandiera, sulle radici ed il destino di un organismo politico, economico e sociale troppo spesso strumentalmente vilipeso ma invece imprescindibile per un futuro di pace e prosperità. Il tutto attraverso uno spettacolo trascinante, ironico e godibilissimo che ha coinvolto l'intera cittadinanza - finendo per incuriosire e galvanizzare anche persone decisamente lontane dall'identikit dei frequentatori abituali delle platee teatrali - salutato da una viva attenzione del pubblico, da calorosissimi applausi e da sold out a ripetizione, nonchè accompagnato da una serie di iniziative collaterali e laboratori con studenti liceali e universitari, centri anziani, istituzioni politiche ed attive nel sociale.

Pagina 2 di 2
TOP