Domenica, 24 Febbraio 2019 09:21

Il giardino dei ciliegi - Teatro India (Roma)

Dal 14 al 17 febbraio, il Teatro India ha ospitato una coraggiosa e interessante operazione della compagnia bolognese Kepler-452: un’audace ma riuscita riscrittura del Giardino dei ciliegi di Anton Cechov. Lo spettacolo, prodotto da Emilia Romagna Teatro, rappresenta un’indagine sia teatrale che sociale sull’occorrenza di determinati fenomeni all’interno degli agglomerati urbani: ossia la sottrazione di spazi abitativi ai cittadini (che li animano e che li amano) in nome di imprese commerciali promosse da grandi investitori intenti a incrementare i loro guadagni.

Un classico che non necessita di presentazioni, proposto nella rilettura della giovane compagnia VicoQuartoMazzini. Pirandello riveduto e corretto dallo stesso Pirandello, in un’operazione antologica per gettare nuova luce sull’arcinota vicenda dei personaggi orfani d’autore. Il protagonista diventa un regista contemporaneo che ha abbandonato le scene, in una rivisitazione definita dal regista “polanskiana”.

Dal 4 al 9 febbraio è andato in scena al Parenti di Milano, uno studio sul Simposio di Platone. Andrea De Rosa ne cura la regia, in un allestimento dove la classicità lascia il posto ad un frullato di parole, musica rock, immagini crude di corpi usati e abusati, nudi svogliati, privi di anima, malizia, sensualità ed eroticità. Lo spettacolo è vietato ai minori di 14 anni, anche se, purtroppo, la quotidianità non li risparmia certo da immagini analoghe.

TOP