Teatro Palladium: la nuova stagione con Franca Valeri e Mariano Rigillo

Scritto da  Sabato, 25 Ottobre 2014 

La nuova stagione del Teatro Palladium si presenta ricca di appuntamenti dedicati a teatro, cinema, musica, poesia, danza, letteratura e fotografia, nel segno della contaminazione e dell’interdisciplinarietà, con riprese di celebri allestimenti e nuove produzioni.

 

Mariano Rigillo è visibilmente emozionato quando avvicinatosi al microfono esordisce così: “Nasco dal teatro universitario e quindi come potrei non sentirmi coinvolto ed entusiasta per un programma che vede la formazione, la ricerca e la produzione intrecciarsi per favorire la creazione artistica e non solo quella teatrale. Ho sentito utilizzare sostantivi come presidio culturale o avamposto per descrivere un’operazione che in tempi di crisi culturale risuona come un’impresa da difendere come dei combattenti sulle barricate!”

Mariano Rigillo è uno dei numerosi attori che hanno contribuito a sostanziare gli spazi che daranno vita alla nuova stagione culturale del Teatro Palladium, il teatro dell’Ateneo Roma Tre.

Il 31 ottobre, al Palladium, l’attore animerà una serata dedicata a Eduardo De Filippo, “Il colore delle parole”, all’interno di “Voci dal Mondo”, una delle sei sezioni in cui è diviso il programma. Le altre sono: Teatro d’autore, Cinem@, Laboratori in scena, Focus Festival, Palladium...docet.

Con Mariano Rigillo, tra ottobre e dicembre 2014, all’interno di un programma intenso, altri artisti di primissimo piano (tra gli altri Franca Valeri, Laura Lattuada, Maria Rosaria Omaggio, Francesca Golia, Claudio Amendola, Patrizia De Clara e Brizio Montinaro) saliranno sul palco universitario insieme o accanto a giovani promesse.

Il Palladium come polo d’incontro tra gli studenti e la cittadinanza, strumento di altissima comunicazione in un momento storico in cui sempre più scarseggiano luoghi di confronto, di scambio, di socializzazione.

“Il Teatro Palladium dell’Università degli Studi Roma Tre costituisce - sottolinea il Rettore Mario Panizza - un importante elemento di raccordo tra l’Ateneo e la città di Roma. Un luogo in cui, con sempre maggiore continuità, spettacolo, ricerca e formazione s’intrecciano per favorire la produzione artistica nel campo del teatro, della musica e degli audiovisivi, in rapporto sia con le altre discipline coltivate nei dipartimenti dell’Università, sia con le attività didattiche che impegnano direttamente gli studenti. Il Palladium non vuole solo presentare spettacoli di qualità - continua il Rettore - ma anche divenire sede di dibattiti scientifici, incontri, scambi di esperienze: un ambiente naturale e accogliente per le iniziative d’integrazione con il tessuto sociale della città”.

Spazio allora al teatro, alla musica, al cinema, alla poesia, alla fotografia, nel segno della contaminazione e dell’interdisciplinarità, con riprese di celebri allestimenti e nuove produzioni.

L’attività artistica legata al teatro universitario assume il peso di un gesto politico, è un’occasione di riflessione, di ipotesi, di ricerca sperimentale. “Qualsiasi ipotesi di formazione nell’arte è un gesto rivolto alla città” diceva Renato Nicolini, architetto, politico, drammaturgo, nonchè inventore dell’Estate Romana.

Per maggiori dettagli:
Programma della sezione "Teatro d'autore"
Programma della sezione "Voci dal mondo"
Programma della sezione "Cinem@"
Programma della sezione "Laboratori in scena"
Programma della sezione "Palladium...docet"
Programma della sezione "Focus Festival"

Articolo di: Lia Matrone
Grazie a: Giulia Longo, Ufficio Stampa - Staff del Rettore, Università degli Studi Roma Tre
Sul web: http://palladium.uniroma3.it

TOP