Teatro Manzoni: una stagione 2016/2017 tra commedia brillante e attualità, nel segno della leggerezza

Scritto da  Sabato, 11 Giugno 2016 

Nella nuova stagione del Teatro Manzoni di Roma diretto da Pietro Longhi ritroveremo gli attori di riferimento delle passate stagioni e una selezione di nove spettacoli nel segno della commedia brillante e di temi attuali e spesso difficili, sempre trattati con leggerezza per non smettere di divertire ed emozionare il pubblico.

 

Era il 1986 quando con "Arlecchino servitore di due padroni" fu inaugurato il Teatro Manzoni di Roma. Il protagonista era Carlo Alighiero che trent'anni dopo è ancora felice di calcare lo stesso palcoscenico, così come Pietro Longhi che ne è direttore artistico. Forte di circa 250 rappresentazioni all'anno e pochissime repliche saltate, raro esempio di teatro con spettacoli in programmazione per quattro settimane consecutive, il Manzoni ha saputo delineare in questi trent'anni, conquistando sempre più affezionati spettatori (è uno dei teatri con il più alto numero di abbonati), una forte e precisa identità. Lo ha fatto innanzitutto specializzandosi su commedie brillanti e attuali che rispecchiano la realtà più quotidiana e in cui temi anche difficili vengono trattati con ironia e leggerezza, poi fidelizzando il pubblico e puntando su nomi ricorrenti in cartellone, una scelta che, pur sembrando ripetitiva, vuole invece accontentare le preferenze degli spettatori. Così, anche quest'anno ritroveremo attori come Gabriella Silvestri, Antonio Conte, Fabio Avaro, Carlo Alighiero, Elena Cotta, Patrizia Pellegrino, Rita Forte o lo stesso Pietro Longhi, autori come Roberta Skerl e registi come Silvio Giordani.

Il cartellone 2016/2017 è stato presentato lunedì sera dal Direttore Pietro Longhi, sul palco insieme ai tanti attori e registi protagonisti della stagione, mentre Fabio Avaro e la Banda dell'Uku hanno curato l'accompagnamento comico e musicale della serata.

Nove spettacoli tutti nel segno della commedia e con l'intento di divertire ed emozionare il pubblico. La scelta, fatta eccezione per l'americano “Il Gufo e la Gattina” e l'ultimo spettacolo ancora in via di definizione, è caduta sempre su testi francesi (quattro) e italiani (tre) offrendo così al pubblico lo spunto per un confronto tra due esempi di drammaturgia contemporanea, diversi per stile e temi ma accomunati da un'ironia ora dissacrante ora delicata.

La stagione si aprirà il 29 settembre con un trio di protagoniste energiche e brillanti: Corinne Clery, Barbara Bouchet e Iva Zanicchi. In "Tre donne in cerca di guai", spettacolo al femminile e adattamento di un testo francese di grande successo fortemente voluto dalla Clery, tre amiche deluse e non più giovanissime decidono di bandire gli uomini e godersi la vita e la loro amicizia decennale...

Le dinamiche familiari, tra ripicche, segreti e gelosie, e il rapporto da tre fratelli e un bizzarro personaggio sono invece al centro di “Parenti stretti”, scritto e interpretato da Cinzia Berni e Diego Ruiz.

Nella divertente commedia sui sentimenti “Il testimone di nozze” la carica esplosiva della coppia Fabio Avaro-Enzo Casertano, diretti da Silvio Giordani, causa, nel corso di una sola semplice cena tra futuri sposi e testimone, la rottura di 15 anni di fidanzamento e nozze imminenti.

Ancora sentimenti per lo spettacolo di Capodanno, “Il Gufo e la Gattina” in cui Pietro Longhi e Rita Forte, burbero gufo lui, suadente gattina lei, sono due mondi opposti che, tra situazioni divertenti e surreali, sono destinati a incontrarsi e scontrarsi in una convivenza forzata.

“Victoire” è invece la favola moderna che aprirà il 2017: Patrizia Pellegrino e Pietro Genuardi sono una coppia borghese e di successo sposata da vent'anni in cui lei, scoperto il tradimento del marito, è pronta a tutto per riprenderselo.

“Un folle amore” è una commedia classica sulle sottigliezze del cuore e la natura travolgente dell'amore, a qualsiasi età arrivi, e non avrebbe potuto avere interpreti migliori di Carlo Alighiero (che la dirige, adatta e interpreta) e Elena Cotta, compagni sulla scena e nella vita da oltre 60 anni.

A marzo approda al Manzoni, dopo un bel debutto nella stagione appena conclusasi al Teatro Roma, “La notte della Tosca”, commedia dolce-amara firmata da Roberta Skerl e interpretata da Gabriella Silvestri e Pietro Longhi. Un ex sindacalista e tre infermiere rimaste improvvisamente senza lavoro sono alle prese con un gesto eclatante per far sentire la propria voce in un testo capace di trattare con grande ironia un tema quanto mai attuale e drammatico.

Infine, a chiudere la stagione, ancora un testo della Skerl originale e stralunato, “La protesta”: la storia di una madre che per protesta decide di chiudersi in un armadio e di non uscirne più; per aiutarla la famiglia chiamerà in soccorso un sacerdote che però si rivelerà altrettanto fuori di testa.

Infine, ad arricchire la stagione di prosa, arriveranno i Lunedì Musicali, già testati con successo. Al momento le serate già sicure sono assegnate a Don Backy, a Greg e a Rita Forte che, dopo le serate dedicate alla musica napoletana e romana renderà omaggio a Domenico Modugno.

 

STAGIONE 2016/2017

29 settembre/23 ottobre 2016
TRE DONNE IN CERCA DI GUAI
di Jean Marie Chevret - Regia di Nicasio Anzelmo - Con Corinne Clery, Barbara Bouchet e la partecipazione di Iva Zanicchi

27 ottobre/20 novembre 2016
PARENTI STRETTI
di Cinzia Berni e Diego Ruiz - Regia di Diego Ruiz - Con Carlo Alighiero, Cinzia Berni, Diego Ruiz

24 novembre/18 dicembre 2016
IL TESTIMONE DI NOZZE
di Jean-Luc Lemoine - Regia di Silvio Giordani - Con Fabio Avaro, Siddhartha Prestinari, Enzo Casertano

29 dicembre/22 gennaio 2017
IL GUFO E LA GATTINA
di Bill Manhoff - Regia di Silvio Giordani - Con Rita Forte, Pietro Longhi

26 gennaio / 19 febbraio 2017
VICTOIRE
di Dany Laurent - Regia di Antonello Capodici - Con Patrizia Pellegrino, Pietro Genuardi

23 febbraio/19 marzo 2017
UN FOLLE AMORE
di Andrè Roussin - Regia di Carlo Alighiero - Con Elena Cotta, Carlo Alighiero, Miriam Mesturino

23 marzo/16 aprile 2017
LA NOTTE DELLA TOSCA
di Roberta Skerl - Regia di Silvio Giordani - Con Pietro Longhi, Gabriella Silvestri

20 aprile/14 maggio 2017
SPETTACOLO DA DEFINIRE

18 maggio/11 giugno 2017
LA PROTESTA
di Roberta Skerl - Regia di Maria Cristina Gionta - Con Gabriella Silvestri, Antonio Conte


Teatro Manzoni - via Monte Zebio 14/C, 00195 Roma
Per informazioni e prenotazioni: tel. 06 3223634 - 06 3223538
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Botteghino: dal lunedì al sabato ore 10/20 - Domenica ore 11/13 e 15/20
Biglietti: intero 23€
Abbonamenti 9 spettacoli - Libero (valido tutti i giorni) o a posto fisso (venerdì, sabato ore 21 e domenica ore 17.30): Intero 135€ - CRAL 125€ / Libero o a posto fisso (valido martedì, mercoledì, giovedì ore 21 e sabato ore 17 e terzo giovedì di rappresentazione ore 17) intero 125€ - CRAL 115€ / Nuovo turno di abbonamento quarto martedì ore 19: prezzo unico 115€ / Per ogni abbonamento si ha diritto all'ingresso di 2 ospiti al prezzo ridotto di 17€ cad. nello stesso giorno di spettacolo dell'abbonato per tutta la stagione teatrale
Promozione BIGLIETTO FAMIGLIA: 1 adulto + 1 ragazzo 20€ - 1 adulto + 2 ragazzi 23€ - 2 adulti + 1 ragazzo 33€ - 2 adulti + 2 ragazzi 36€ (valida fino ai 18 anni – posti limitati - Prenotazione obbligatoria al botteghino specificando la promozione “biglietto famiglia”)

Articolo di: Michela Staderini
Grazie a: Ufficio stampa Valeria Buffoni
Sul web: www.teatromanzoni.info

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP