Teatro Manzoni di Milano: 2014/2015, una stagione più stagioni

Scritto da  Venerdì, 19 Settembre 2014 

Il pubblico del Teatro Manzoni di Milano troverà per la nuova stagione un cartellone ancora più ricco, pronto a soddisfare le esigenze più variegate. Una stagione con tante stagioni o meglio con più programmi.

 

La prosa, con 8 spettacoli di drammaturgia contemporanea, con nomi spettacolari: Edoardo Sylos Labini, che da quest’anno collabora con il Manzoni come direttore artistico, apre la stagione con un Nerone diverso, poetico, amante del popolo, del teatro e della danza; Amanda Sandrelli, Marina Massironi e Anna Galiena in Tres, commedia esilarante che, senza pretese di nessun tipo, tocca temi importanti come la maternità, la famiglia non tradizionale, la prostituzione; Giuseppe Fiorello in Penso che un sogno così... scritto con Vittorio Moroni, con musiche eseguite dal vivo che accompagnano il pubblico in un viaggio nella Sicilia e nell’Italia degli anni di Modugno; Pierfrancesco Favino, che porta al Manzoni Servo per due, una riflessione su “Il Servitore di due padroni” in versione comica, ambientata nella Rimini anni ’30; Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio in Lei è ricca, la sposo …e l’ammazzo, divertente commedia di matrice cinematografica che conserva un’eleganza formale e sostanziale; Luca Barbareschi che offre al pubblico uno spettacolo autobiografico, Cercando Segnali d’amore nell’Universo, sospeso nella magia del gioco teatrale, sui suoi primi 40 anni di carriera; Sabrina Ferilli e Maurizio Micheli che cura anche la regia in Signori…le paté de la maison, commedia brillante sulle verità nascoste in famiglia; ed infine per farci ridere tanto ritornano a Milano Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti, diretti da Giampiero Solari, in Il Prestito, attualissima e graffiante commedia incentrata sulla crisi economica.

Il Cabaret, dove si ride per gli aspetti più tragicomici del nostro quotidiano presentati tra fisicità e testi calibrati. Ricordiamo, fra gli altri, Paolo Migone con Italiani; Giobbe Covatta con 6 Gradi, incentrato sulle conseguenze di un eventuale surriscaldamento globale; gli Oblivion con Oblivion.Zip, già amati dal pubblico del Manzoni; e la rilettura, con scanzonato rigore, del capolavoro di Ionesco, La cantatrice calva, da parte degli attori comici Leonardo Manera, Diego Parassole e Max Pisu e di tre attrici di prosa, Marta Marangoni, Stefania Pepe e Roberta Petrozzi.

Il Derby Cabaret, un talent show, preceduto da una cena a buffet curata dal rinomato Fioraio Bianchi Caffè, cui si accompagna una selezione di vini italiani proposta dai sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier Lombardia. 14 domeniche, dal 12 ottobre al 19 aprile, dalle 19.30 alle 22.

Il Sabato in Famiglia, uno spazio dedicato ai piccoli dai 4 ai 12 anni, con 10 spettacoli il sabato pomeriggio, concepiti per loro e per i grandi accompagnatori.

Dall’11 novembre sino al 17 febbraio, 5 spettacoli diversissimi tra loro per il programma Manzoni Extra: Magic Shadows, dei Catapult, che danno corpo all’arte delle ombre cinesi, con la danza delle ombre che affascina e commuove portando in un mondo fatato; Vorrei la pelle nera, una favola soul, una commedia musicale con Luca Jurman e Ugo Conti; Giuseppe Pambieri ci fa scoprire un Leopardi Inedito con lo spettacolo L’Infinito Giacomo, dove Giuseppe Argirò cura la regia; Tosca ci porterà in un viaggio musicale nel Teatro Canzone, con lo spettacolo Il suono della Voce; ed un Galà di Balletto proposto dalla compagnia Balletto Classico, Liliana Cosi e Marinel Stefanescu.

Novità della stagione è anche “Manzoni Cultura”, in collaborazione con Rai scuola, un programma che prevede 5 appuntamenti, il lunedi sera, pensati per far incontrare al pubblico 5 personaggi molto conosciuti provenienti dal mondo dello spettacolo, dell’arte, della cultura, intervistati dal noto giornalista televisivo Nicola Porro.

Gli amanti della musica jazz contemporanea troveranno infine la trentesima edizione di Aperitivo in Concerto, l’appuntamento domenicale sempre carico di internazionalità.


Teatro Manzoni - via Alessandro Manzoni 42, 20121 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 800914350, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biglietto poltronissima € 32,00; poltrona: feriali € 20,00 - sabato e domenica € 22,00
Orari: feriali ore 20,45 - domenica ore 15,30


Articolo di: Raffaella Roversi
Grazie a: Rita Cicero Santalena, Ufficio stampa Teatro Manzoni
Sul web: www.teatromanzoni.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP