Teatro Leonardo, Stagione 2014/2015: Atto primo

Scritto da  Sabato, 11 Ottobre 2014 

“E senti allora, se pure ti ripetono che puoi fermarti a mezza via o in alto mare, che non c’è sosta per noi, ma strada, ancora strada, e che il cammino è sempre da ricominciare”. È con queste parole di Montale, intrise di granitica amarezza che ben si accorda con l’attuale situazione, che Claudia Cavalli direttrice artistica insieme a Claudio Intropido e Susanna Baccari del Teatro Leonardo, ha presentato “il primo atto” della stagione 2014-15 di questo vitale teatro milanese. Ma Quelli di Grock, compagnia che da sei anni gestisce il Teatro Leonardo e che ha al suo attivo 41 primavere, ha già fatto tanta strada e tanta ne vuole ancora fare; “il cammino”, non può quindi che ricominciare dal gioco teatrale e dalla commedia. Per andare avanti, con coraggio siì perché il teatro è anche responsabilità, ma ridendo!

  

Ecco quindi che la prima parte della stagione 2014/15, dal titolo Atto Primo perché terminerà in febbraio, sarà un elogio alla leggerezza e al riso.

Ad aprire la stagione da martedì 14 a domenica 19 ottobre, “La vita è sogno”, scritto da Calderon de la Barca nel 1635. Sei giovani attori alla fine del loro percorso formativo della Scuola di Teatro Quelli di Grock, diretti da Claudio Intropido e Susanna Baccari, esalteranno la componente fantastica di questa bella storia sospesa tra fantasia e complessità simbolica.

Per ricordare Andrea Brambilla, scomparso l’ottobre scorso, uno spettacolo interamente a lui dedicato: “Tutto Shakespeare in 90 minuti”. Con questo lavoro, in coppia con Formicola, Brambilla aveva infatti debuttato al Festival Shakespeariano veronese nel 2012. Da giovedì 23 ottobre a domenica 9 novembre, l’opera omnia del Bardo sarà concentrata in un’ora e mezza di esilarante comicità; è realizzata sul modello inglese di Adam Long nella traduzione di Paolo Valerio, con l’adattamento e la regia di Alessandro Benvenuti, anche in scena con Nino Formicola.

E poi si ride a novembre con “A-MEN, Gli uomini, le nuove religioni e altre crisi”, primo lavoro della coppia Walter Leonardi e Carlo Giuseppe Gabardini.

Da mercoledì 18 a domenica 30 novembre, il monologo “Fuori Misura - Il Leopardi come non ve l’ha mai raccontato nessuno”; Andrea Robbiano, un giovane professore alle prese con la sua prima lezione da supplente, riuscirà, tra frizzi e lazzi, a trasmettere la sua passione per il Leopardi. La drammaturgia è di Valeria Cavalli, anche regista insieme a Claudio Intropido.

Torna poi “L’Avaro”, ultima produzione corale di Quelli di Grock, grande successo della passata stagione, gioco sfrontato di “teatro nel teatro”.

Gennaio ci regalerà uno spettacolo a cui Quelli di Grock stanno ancora lavorando: “L’arte della menzogna”, liberamente ispirato al testo di Jonathan Swift, per raccontare l’inganno proprio attraverso il Teatro.

Col monologo “Farfalle”, Andrea Robbiano racconta, inoccasione del Giorno della memoria, lunedì 26 gennaio, la grande sconfitta dell’umanità: il campo di concentramento.

Due spettacoli comici della Compagnia Donati & Olesen, chiuderanno questo Primo Atto: “Buonanotte Brivido”, risalente al 1989 e “Radio Garage Rock”.

Ricordiamo la novità in fatto di prezzi di biglietti: coloro che apprezzano il modo di fare cultura di questo Teatro e vogliono sostenerlo, potranno acquistare biglietti “taglia XL”che costeranno 29 euro anziché 22 (biglietto intero).

 

Teatro Leonardo da Vinci - via Ampère 1, angolo piazza Leonardo da Vinci, Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02/26681166 (dal lunedì al sabato dalle 15.00 alle 19.00), mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 20.45, domenica ore 16.00, lunedì riposo
Biglietti: intero 22 euro, ridotto under 30 e over 60 11 euro, il martedì 10 euro

Articolo di Raffaella Roversi
Grazie a: Ufficio stampa Maddalena Peluso
Sul web: www.teatroleonardo.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP