Teatro della Cometa: una stagione 2017/2018 tra divertimento, riflessione, nuova drammaturgia, grandi storie e grandi sentimenti

Scritto da  Martedì, 23 Maggio 2017 

Il Direttore Artistico del Teatro della Cometa, l’ingegner Giorgio Barattolo, presenta la prossima stagione teatrale, affidando la conduzione della serata a Michela Andreozzi, che, rivelandosi anche un’ottima presentatrice, introduce gli undici spettacoli in cartellone, caratterizzati da una generosa presenza femminile e da ben tre debutti nazionali.

 

Michela AndreozziL’apertura della stagione è affidata a un classico della commedia, “Fiore di cactus”, con Benedicta Boccoli e Maximilian Nisi, per la regia di Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese, mentre la chiusura vedrà protagonista Marco Zadra con il suo “Indovina chi sviene cena”, insieme a Francesca Milani.

Nella prima parte del cartellone le donne sono protagoniste assolute: da “La spiaggia”, debutto nazionale di Luca De Bei con protagonista Paola Minaccioni - una donna che elabora l’abbandono del padre attraversando i ricordi dell’infanzia - , a “Maledetto Peter Pan” con una Michela Andreozzi che sdrammatizza il tema del tradimento interpretando ventiquattro personaggi, con la regia di Massimiliano Vado, passando per “I ♥ Alice ♥ I”, testo dell’inglese Amy Conroy che racconta l’amore di due donne mature, Ludovica Modugno e Paila Pavese, dirette da Elena Sbardella.

Paola MinaccioniLa comicità di Gianni Clementi torna alla Cometa con “La spallata”, per la regia di Vanessa Gasbarri, con, tra gli altri, Giorgia Trasselli, Gabriella Silvestri e Stefano Ambrogi. Un altro debutto nazionale, invece, è affidato a Sandra Collodel e Nicola Pistoia, con “Le bonheur (Ti farò felice)”, di Eric Assous con la regia di Marco Lucchesi.

Molto interessante il terzo debutto in cartellone, “Incognito” del drammaturgo inglese Nick Payne: questo lavoro, tradotto e adattato dai giovani Andrea Trovato e Giulio Forges Davanzati, rispettivamente regista e attore, attraversa tre storie, tra realtà e fantasia, che esplorano la natura dell’identità e il ruolo del ricordo nella sua definizione, affidando a quattro attori l’interpretazione di ventuno personaggi.

Dopo le due versioni cinematografiche di Dino Risi e di Martin Brest, Massimo Venturiello dirige e interpreta “Profumo di donna”, tratto dal romanzo di Giovanni Arpino “Il buio e il miele”: come afferma il regista l’opera è “l’emblema della solitudine moderna, della disillusione esistenziale che inevitabilmente conduce al cinismo e alla perdita di umanità”.

Infine, la musica irrompe al Teatro della Cometa con due appuntamenti: “Il mio nome è Milly”, recital di e con Gennaro Cannavacciuolo che percorre la vita privata e artistica della cantante-attrice piemontese, e “Grotesk! - Ridere rende liberi”, diretto e interpretato da Bruno Maccallini, scritto insieme ad Antonella Ottai, un percorso attraverso il Cabaret berlinese negli anni della dittatura hitleriana, che alterna il racconto originale a musiche, ballate e monologhi dei più grandi autori dell’epoca.

Fiore di cactusDopo il grande successo della scorsa stagione, torna inoltre al Teatro della Cometa LA COMETA DELL’ ARTE, uno spazio di incontri pomeridiani destinati a un pubblico dinamico e appassionato di tematiche culturali che andranno a integrare la programmazione della prossima stagione teatrale. Questa seconda edizione si articola in un ciclo di 11 conferenze (da ottobre 2017 a marzo 2018) dal titolo "CIVILTA' A CONFRONTO - Roma e il mondo".

Infine il Teatro della Cometa, questa stagione aderisce al Network Lettera 22 - Premio Giornalistico di Critica Teatrale under 36, e ne accoglie i concorrenti nella stagione 2017/18.

Scopriamo in dettaglio tutte le proposte della stagione Teatro della Cometa 2017/2018!

4 | 22 ottobre 2017
FIORE DI CACTUS
di Pierre Barillet e Jean-Pierre Grédy
con Benedicta Boccoli e Maximilian Nisi
regia Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese

25 ottobre | 12 novembre 2017
LA SPIAGGIA
Testo e regia di Luca De Bei
con Paola Minaccioni

15 novembre | 3 dicembre 2017
I ♥ ALICE ♥ I
di Amy Conroy
traduzione Natalia Di Giammarco
con Ludovica Modugno e Paila Pavese
regia Elena Sbardella

6 | 31 dicembre 2017
LA SPALLATA
di Gianni Clementi
con Giorgia Trasselli, Gabriella Silvestri e Stefano Ambrogi
e con Claudia Ferri, Alessandro Loi, Matteo Milani, Alessandro Salvatori
regia Vanessa Gasbarri

10 | 28 gennaio 2018
MALEDETTO PETER PAN
di Michele Bernier e Marie Pascale Osterrieth
traduzione e adattamento Carlotta Clerici e Antonella Questa
con Michela Andreozzi
regia Massimiliano Vado

31 gennaio | 18 febbraio 2018
LE BONHEUR
(Ti farò felice)
di Eric Assous
traduzione Filippo Ottoni
con Sandra Collodel e Nicola Pistoia
regia Marco Lucchesi

21 febbraio | 11 marzo 2018
IL MIO NOME È MILLY
una diva, tra guerre, prìncipi, pop e variété
recital in due tempi di e con Gennaro Cannavacciuolo
pianoforte Dario Pierini, sax-contralto Andrea Tardioli, violoncello Francesco Marquez

13 | 25 marzo 2018
PROFUMO DI DONNA
dal romanzo “Il buio e il miele” di Giovanni Arpino
diretto e interpretato da Massimo Venturiello
con Irma Ciaramella, Camillo Grassi, Andrea Monno, Claudia Portale, Sara Scotto di Luzio, Franco Silvestri

4 | 22 aprile 2018
INCOGNITO
di Nick Payne
con Giulio Forges Davanzati
e cast in definizione
regia Andrea Trovato

25 aprile | 6 maggio 2018
GROTESK!
Ridere rende liberi
di Bruno Maccallini e Antonella Ottai
diretto e interpretato da Bruno Maccallini
con la partecipazione del Kabarett-Ensemble di Pino Cangialosi

9 | 27 maggio 2018
INDOVINA CHI SVIENE A CENA
scritto e diretto da Marco Zadra
con Marco Zadra, Francesca Milani

 

Articolo di: Chiara Bencivenga
Grazie a: Maya Amenduni, Ufficio stampa Teatro della Cometa
Sul web: www.teatrodellacometa.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP