Teatro dell'Orologio: "Cambiamento Reale", la ricchissima stagione 2015-2016

Scritto da  Sabato, 26 Settembre 2015 

Per la movimentata e originale presentazione della stagione 2015-2016, il Teatro dell’Orologio propone al pubblico un’immagine “reale”. Giocando sul doppio senso della parola, sceglie, per la campagna di comunicazione, il claim CAMBIAMENTO REALE.

Reale, l’aggettivo che auspica un rinnovamento vero, e per la grafica (sulle brochure e sulla copertina del programma) l’immagine dei reali britannici seduti comodamente su un divano rococò. La piazza è riempita di divani dello stesso stile. Molto british, dunque, è anche l’ambientazione della festa, perché di festa “realmente” si tratta, creata con cura e raffinatezza. Si accoglie il pubblico, accorso numeroso malgrado le avverse condizioni metereologiche, all’esterno del teatro. La piazza dell’Orologio è trasformata in un signorile e confortevole salotto, il grigio pavimento lastricato è ricoperto, per l’occasione, da zolle di prato… ‘inglese’, ovviamente. Divani d’epoca, poltrone di velluto, servizi da the in porcellana bianca, dolci e torte forniti dal vicino “Caffè Novecento”, accolgono il pubblico e ridisegnano, almeno per qualche ora, lo stile e i colori dell’austera piazza.

Gli attori riempiono lo spazio a ridosso della facciata creando un effetto coloratissimo e accattivante, e lasciando presagire che da lì a poco la festa avrà inizio. Il divertimento, lo si intuisce fin da subito, è assicurato. Alcuni musicisti accompagnano, con un piacevole sottofondo musicale, l’inizio di quella che si preannuncia un’insolita e originalissima “conferenza stampa”.

Il direttore artistico, Fabio Morgan, interviene con brio e simpatia ricordando gli straordinari risultati della passata stagione, ed esprimendo la determinazione e l’impegno di volerli raddoppiare. Non tralascia un riferimento, espresso con rammarico e con simpatica ironia, alla mancata erogazione di fondi alle realtà teatrali fuori dai circuiti ufficiali, i cosiddetti “teatri off”.

Con il soddisfacente risultato di 40.000 presenze registrate nella stagione appena trascorsa, il Teatro dell’Orologio si consacra una realtà culturale, un polo artistico di riferimento che dà spazio e voce a giovani attori, autori, registi. L’offerta degli spettacoli e degli eventi, per questa nuova stagione, sarà vastissima. Saranno in scena ben 35 Compagnie, e 5 di loro che hanno accettato la sfida di investire su percorsi monografici, proporranno un trittico di spettacoli tratti dal loro repertorio. Ottima iniziativa per veicolare il flusso di conoscenza, di approfondimento, di disegno creativo, in una dinamica circolare che accomuna e avvicina l’attore, l’autore e lo spettatore.

Gli spettacoli proposti saranno in tutto 49, con 495 alzate di sipario, 15 prime nazionali, 13 co-produzioni, e 7 residenze creative. Gli artisti che saranno coinvolti, e che daranno il loro apporto e tributo artistico a quella che si preannuncia una stagione davvero accattivante e variegata, saranno in tutto 232. Un numero considerevole, esagerato, impossibile sarebbe nominarli tutti e per il calendario completo della stagione rimandiamo al dettaglio riportato in calce all'articolo.

Vediamo allora, più in dettaglio, quali sono gli spettacoli in programma di cui abbiamo appreso informazioni dalla viva voce degli stessi attori protagonisti, che si sono avvicinati per un the da sorseggiare insieme, e per una piacevole conversazione sul tema dello spettacolo presentato.

Anna Favella e Luca Mannocci, eleganti e spiritosi, ci annunciano il loro “Hitchcock. A love story”, scritto dallo stesso Fabio Morgan e prodotto da CK Teatro, compagnia stabile del Teatro dell’Orologio, ripercorre i capolavori della filmografia di Hitchcock attraverso il racconto di una storia d’amore. Saranno in scena dal 15 al 25 ottobre.

Joele Anastasi, Enrico Sortino e Giulio Villaggio, i fantastici ragazzi di Vuccirìa Teatro ci presentano il loro “Yesus Christo Vogue” un testo - del quale ci leggono, tra un pasticcino e l’altro, qualche breve passaggio - sull’amore che ha abbandonato il mondo. La storia di un uomo e una donna rimasti unici superstiti del genere umano. Saranno in scena, in prima nazionale, dal 16 al 26 marzo.

L’esuberanza e la simpatia di Michele Cesari arrivano al nostro tavolo con la presentazione di “Leonardodicaprio” e l'attore, in compagnia di Riccardo Festa, autore e regista dello spettacolo, si presta a divertenti siparietti con indosso la faccia dell’attore che ha ispirato la pièce. Saranno in scena, in prima nazionale, dal 1 al 6 dicembre.

Andrea Bizzarri e Alida Sacoor della Readarto Officine Artistiche ci presentano il loro “Siamo tutti buoni” un testo che guarda da un punto di vista inedito temi tristemente attuali, la criminalità e il disagio esistenziale giovanile, pur essendo - ci tengono a precisarlo - uno spettacolo che ha lo stile della commedia, con toni leggeri e dialoghi brillanti. E che, soprattutto, si avvale della presenza e del talento artistico di Antonio Conte. Saranno in scena dal 1 al 13 marzo. La stessa compagnia cura la novità assoluta di questa stagione, il Teatro Ragazzi, un sezione strutturata in sei appuntamenti dedicati ai più piccoli.

Sempre dal 1 al 13 marzo, in sala Gassman, andrà in scena "W l’Amor-te" scritto e diretto da Giuseppe Roselli (lui è di casa al Teatro dell’Orologio!) e Mirella Bispuri. Uno spettacolo sul sottile filo che lega la vita alla morte, sull’amore. “Sentiamo la vita quando essa ci morde, lì ci scopriamo a vivere…” – ci dicono, e se ne vanno via, trascinati verso altri salotti.

La pioggia, che si fa sempre più incessante, non ostacola il carisma e la volontà di raccontarsi di Carlo Greco, affabulatore protagonista di un testo di Gianni Clementi, “Valzer a Macondo”. Uno spettacolo che indaga sulla solitudine, sulla possibilità di farcela se solo non ci si rassegna, una riflessione sul cammino in bilico sul vertice, che ci lascia vivi solo se non ci si ferma. La regia sarà di Paolo Triestino, e sarà in scena dal 29 marzo al 10 aprile.

Irrompono con allegria ed esuberanza, ponendo subito una domanda: “chi ricorda cosa è successo la sera del 28 giugno 2012?”, i protagonisti di “Fuorigioco”. Una simpatica “interrogazione”, un pretesto per riportare alla memoria, con tanto di fornitura dei quotidiani dell’epoca, la partita Italia - Germania, semifinale degli Europei. Sarà lo spunto drammaturgico dello spettacolo di Emiliano Masala, scritto da Lisa Nur Sultan che sarà in scena dal 13 al 22 ottobre nell’ambito del percorso monografico di Proxima Res.

Pietro Dattola, regista, fondatore e direttore artistico della Compagnia DoveComeQuando ci presenta il Festival Inventaria che, come ormai da tradizione, si svolge in primavera al Teatro Dell’Orologio. Quest’anno il Festival giunge alla sua VI edizione e avrà luogo dal 9 al 22 maggio. Si articola in quattro sezioni: spettacoli, monologhi, corti teatrali e spettacoli fuori concorso. Il bando per partecipare alla selezione delle proposte teatrali è ancora aperto (scadrà a novembre) ed è on line sul sito della Compagnia.

Fabio Massimo Franceschelli ha scritto un testo appositamente per loro: l’inossidabile coppia Elvira Frosini/Daniele Timpano. Reduci dal successo della passata stagione con "Zombitudine", saranno in scena dal 14 al 17 aprile con un nuovo spettacolo intitolato "Carne".

Poi ancora tanti altri spettacoli: il progetto di Mauro Santopietro, “Padre Figlio e Sotto Spirito”; “Fatelo a pezzi per i suoi brutti versi”, scritto e interpretato da Paolo Mazzarelli, in collaborazione con Lino Musella; i DoppioSenso Unico con la Trilogia “Niente di nuovo sotto il suolo”, composta da "La variante di E.K", "GU.F.O" e "OperaMolla", trittico di spettacoli simbolo della comicità grottesca e surreale del duo Luca Ruocco e Ivan Talarico. E ancora molti altri, impossibile citarli tutti.

Se l’anno scorso la stagione fu inaugurata con un festoso matrimonio tra il Teatro e lo Spettatore, possiamo dire - visti i risultati - che il patto di fedeltà ha funzionato perfettamente. Con i solidi presupposti e con le nuove interessanti proposte della nuova stagione, la promessa d'amore, di passione, di fedeltà, non potrà che ulteriormente consolidarsi. Parafrasando un famoso detto, e rimanendo in tema, possiamo facilmente dire: “Presentazione bagnata, stagione fortunata!”.

 

CAMBIAMENTO REALE
STAGIONE 2015 – 2016

OTTOBRE
06 – 25 SALA MORETTI/ORFEO Proxima Res | Invidiatemi come io ho invidiato voi, FUORIGIOCO, Antropolaroid
15 – 25 SALA GASSMAN - CK Teatro | Hitchcock. A love story
27 – 15 nov SALA MORETTI - Teatrodilina | Le vacanze dei signori Lagonìa, Banane, Gli uccelli migratori
27 – 08 nov SALA GASSMAN - Fares / Blanchi | Emigranti

NOVEMBRE
03 – 08 SALA ORFEO - Kinesisart | Viaggio verso Itaca
10 – 15 SALA GASSMAN - Teatro Scientifico | “La bambola” e “La putana”
17 – 22 SALA MORETTI - Teatro Presente / Eco di Fondo| Orfeo ed Euridice
17 – 29 SALA GASSMAN - Tadacà / Compagnia dei Demoni | L’invenzione senza futuro
24 – 6 dic SALA MORETTI - Uffici Teatrali / Filippo Gili | Antigone

DICEMBRE
01 – 06 SALA ORFEO - Riccardo Festa | Leonardodicaprio
01 – 06 SALA GASSMAN - ScenAperta | L’ăge mŭr nié. Lettere di Camille Claudel
08 – 20 SALA MORETTI - Aut-Out/Otni | Carnage. Il dio del massacro
08 – 20 SALA GASSMAN - Phoebe Zeitgeist | Kamikaze Number Five
15 – 16 SALA ORFEO - Andrea Iacomini | IN VIAGGIO (verso il giorno dopo)

GENNAIO
12 – 17 SALA GASSMAN - DoppioSenso Unico | La variante E.K + gU.F.O + Operamolla
26 – 31 SALA ORFEO - Falco / Peroni | Cock
26 – 28 feb SALA MORETTI - Uffici Teatrali / Frangipane| L’ora accanto, Dall’alto di una fredda torre, Prima di andar via
29 – 07 feb SALA GASSMAN - Maniaci d’Amore | Il nostro amore schifo, Biografia della peste, Morsi a vuoto

FEBBRAIO
09 – 14 SALA GASSMAN - Bertelà / Chertich| Due donne sole
16 – 21 SALA ORFEO - CapoTrave | Piero Della Francesca. Il punto e la luce
19 – 28 SALA GASSMAN - CapoTrave / Cosentino| Lourdes

MARZO
01 – 13 SALA ORFEO - Readarto | Siamo tutti buoni
01 – 13 SALA GASSMAN - Giuseppe Roselli | W l’Amor-te
08 – 13 SALA MORETTI - Nest – Napoli Est Teatro | Love Bombing
15 – 20 SALA GASSMAN - Biancofango | In punta di piedi
16 – 26 SALA ORFEO - Vuccirìa Teatro | Yesus Christo Vogue
22 – 26 SALA GASSMAN - Carvelli / Cusato | Pinocchio vol.1 Redux
29 – 10 apr SALA GASSMAN - Greco / Triestino| Valzer a Macondo

APRILE
05 – 17 SALA MORETTI - FOCUS PREMIO RICCIONE
12 – 17 SALA ORFEO - BluTeatro | Il Dono
14 – 17 SALA GASSMAN - Frosini / Timpano | Carne
19 – 24 SALA ORFEO/MORETTI - Eden – Festival di danza contemporanea
19 – 24 SALA GASSMAN - Mauro Santopietro | Padre Figlio e Sotto Spirito
26 – 30 SALA ORFEO - Musella / Mazzarelli | Fatelo a pezzi per i suoi brutti versi
26 – 08 mag SALA GASSMAN - Belardinelli / Lerici|Dark Vanilla Jungle

MAGGIO
09 – 22 SALA MORETTI - INVENTARIA
16 – 22 SALA GASSMAN - INVENTARIA
31 - 05 giu SALA ORFEO - DOMINIO PUBBLICO UNDER25

STAGIONE TEATRO RAGAZZI

SALA ORFEO
31 ott – 1 nov - Sissi
21 – 22 nov - Rapunzel
20 dic - Frozen
6 gen - Frozen
27 – 28 feb - Il Piccolo Principe
19 – 20 mar - Il giro del mondo in 80 giorni
16 – 17 apr - Il fantastico viaggio di Ulisse

 

Articolo di: Isabella Polimanti
Grazie a: Stefania D'Orazio, Ufficio stampa Teatro dell'Orologio
Sul web: www.teatroorologio.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP