Ritratto di una capitale. Ventiquattro scene di una giornata a Roma - al Teatro Argentina, dal 18 al 22 novembre

Scritto da  Domenica, 16 Novembre 2014 

Roma raccontata dalla penna di 26 autori e portata in scena da oltre 60 interpreti per un “polittico teatrale” a più voci che, fra invettive di rabbia e dichiarazioni d’amore, ritrae la Città e la restituisce al suo Teatro. Tanti autori per tante storie. Tanti artisti per tante visioni, realtà e bellezze, a comporre sul palcoscenico le molteplici anime della città in un’unica grande, originale composizione: Ritratto di una Capitale - Ventiquattro scene di una giornata a Roma, l’inedito spettacolo-maratona dal 18 al 22 novembre al Teatro Argentina.

 

Ritratto di una Capitale
Ventiquattro scene di una giornata a Roma

un progetto di Antonio Calbi e Fabrizio Arcuri
regia di Fabrizio Arcuri
colonna sonora composta e eseguita dal vivo da Mokadelic
set virtuale di Luca Brinchi, Roberta Zanardo/Santasangre e Daniele Spanò


Testi di
Eraldo Affinati, Ascanio Celestini, Eleonora Danco, Giancarlo De Cataldo, Anna Foa, Valerio Magrelli, Giuseppe Manfridi, Lorenzo Pavolini, Fausto Paravidino,Tommaso Pincio, Paola Ponti, Christian Raimo, Lidia Ravera, Ricci/Forte, Andrea Rivera, Letizia Russo, Elena Stancanelli, Roberto Scarpetti,
Igiaba Scego, Francesco Suriano, Daniele Timpano/Elvira Frosini,Emanuele Trevi, Mariolina Venezia
e la partecipazione straordinaria di
Corrado Augias, Claudio Strinati e Franca Valeri

Interpretati da
Daniele Amendola, Claudio Angelini, Matteo Angius, Antonella Attili, Anna Bonaiuto, Giovanna Bozzolo, Giorgio Caputo, Tiziano Caputo, Francesca Ciocchetti, Maddalena Crippa, Silvia D’Amico, Eleonora Danco, Roberto De Francesco, Anna Ferraioli, Elvira Frosini, Pieraldo Girotto, Anna Gualdo, Gamey Guilavogui, Liliana Laera, Roberto Latini, Lorenzo Lavia, Sandro Lombardi, Simon Makonnen, Giuseppe Manfridi, Vinicio Marchioni, Lucia Mascino, Francesco Montanari, Danilo Nigrelli, Filippo Nigro, Fabrizio Parenti, Constance Ponti, Alessandro Riceci, Andrea Rivera, Giovanni Scifoni, Daniele Timpano, Elodie Treccani, Josafat Vagni, Federica Zacchia, Paolo Zuccari
e con la partecipazione straordinaria di Leo Gullotta e Milena Vukotic.


UNA PRODUZIONE TEATRO DI ROMA
in collaborazione con S.I.A.E.


Una sinfonia di voci e racconti che, attraverso il teatro, osserva e indaga il tempo della città portando in scena ventiquattro brevi pièce che raccontano 24 ore della Roma di oggi. Partendo da un luogo e un’ora precisi, prendono vita sul palcoscenico ciascuno dei ventiquattro tasselli che ne compongono il ritratto cangiante dei momenti e delle sue storie quotidiane.

Così, mescolando drammaturghi e narratori della città, Roma è ritratta dallo sguardo poetico, teatrale e artistico di ventisei autori, diversi per generazione, indole e poetica. Un affresco a 52 mani sulla bellezza e sulle criticità della Capitale attraverso le suggestioni della scrittura di due decani come Corrado Augias e Franca Valeri, e con le visioni di Eraldo Affinati, Ascanio Celestini, Eleonora Danco, Giancarlo De Cataldo, Anna Foa, Valerio Magrelli, Giuseppe Manfridi, Lorenzo Pavolini. Ed ancora, Fausto Paravidino,Tommaso Pincio, Paola Ponti, Christian Raimo, Lidia Ravera, Ricci/Forte, Andrea Rivera, Letizia Russo, Elena Stancanelli, Roberto Scarpetti, Igiaba Scego, Claudio Strinati, Francesco Suriano, Daniele Timpano/Elvira Frosini, Emanuele Trevi e Mariolina Venezia.

Roma, città scena dei luoghi, delle ore, delle storie del suo tempo presente, che si specchia sul palcoscenico ripercorrendo le strade e gli indirizzi che ne hanno inciso i ricordi e la sua memoria: da San Lorenzo al Quarticciolo alla Magliana fino ai Castelli, passando per Roma est e la periferia, anche quella dell’anima, per inoltrarsi dentro Borgo Pio, nei Giardini di Piazza Vittorio e in via Merulana, scorrendo lungo il Tevere e riaffiorando a Trastevere.

Paesaggi e passaggi fatti di nostalgia e amarezza, bellezza e poesia, violenza e povertà, gioia e incanto, dove il destino comincia a tessere le sue trame per rimaneggiare il passato e immaginare un altrove. Tessere di un unico mosaico che riconsegna al Teatro un’immagine della Città e riporta la Città a Teatro.

Ad armonizzare il fluire delle singole storie è la regia di Fabrizio Arcuri che mette in scena i testi con una piccola folla di interpreti a comporre un’unica opera corale. La “sinfonia” di racconti di questa maratona teatrale è affidata all’interpretazione di oltre sessanta interpreti con la partecipazione straordinaria di Leo Gullotta e Milena Vukotic. Tra gli altri Daniele Amendola, Claudio Angelini, Matteo Angius, Antonella Attili, Anna Bonaiuto, Giovanna Bozzolo, Giorgio Caputo, Tiziano Caputo, Francesca Ciocchetti, Maddalena Crippa, Silvia D’Amico, Eleonora Danco, Roberto De Francesco, Anna Ferraioli, Elvira Frosini, Pieraldo Girotto, Anna Gualdo, Gamey Guilavogui, Liliana Laera, Roberto Latini, Lorenzo Lavia, Sandro Lombardi, Simon Makonnen, Giuseppe Manfridi, Vinicio Marchioni, Lucia Mascino, Francesco Montanari, Danilo Nigrelli, Filippo Nigro, Fabrizio Parenti, Constance Ponti, Alessandro Riceci, Andrea Rivera, Giovanni Scifoni, Daniele Timpano, Elodie Treccani, Josafat Vagni, Federica Zacchia, Paolo Zuccari

La colonna sonora è composta ed eseguita dal vivo dal gruppo romano Mokadelic, mentre la cornice scenografica è realizzata dal progetto video curato da Luca Brinchi, Roberta Zanardo/Santasangre e Daniele Spanò.

Ritratto di una Capitale - Ventiquattro scene di una giornata a Roma è il cuore di “Prospettiva Roma”, la linea che attraversa l’intera stagione del Teatro di Roma dedicata alla Capitale. Il progetto – una produzione Teatro di Roma in collaborazione con S.I.A.E. – è una creazione collettiva e vuole rappresentare una sorta di “manifesto poetico e politico” del nuovo ciclo del Teatro della Capitale.
«Questo “polittico di Roma” è un racconto a più voci e trans-generazionale che descrive la città nei suoi vari aspetti. Siamo partiti dalla domanda: può il teatro, possono le diverse forme della scrittura drammaturgica, i diversi modi dell’attore, disegnare il ritratto di una città, farsi specchio di una comunità e del suo tempo di vita quotidiano? – commenta il Direttore Antonio Calbi – Abbiamo immaginato un vero e proprio “ritratto” che abbia anche i modi dell’epica, della poesia, della trasfigurazione, composto di ventiquattro tasselli corrispondenti alle ore di una giornata. Abbiamo chiesto a ventiquattro autori, alcuni giovani e altri già affermati, di tutte le indoli poetiche e estetiche, mescolando generazioni e stili, di scrivere un “atto” teatrale, ambientato in un luogo e un’ora precisi, e di narrare ciascuno una storia. Accanto a drammaturghi che da tempo lavorano in città, sono stati invitati a scrivere per il teatro anche autori che per la prima volta si misurano con questa forma espressiva, per offrire una possibilità di incontro e di confronto fra le forme della scrittura e della scena».
Un esperimento che mette al centro il senso più puro e potente del teatro come «esperienza sociale e luogo dove specchiarsi – continua il direttore Calbi – Per me la sfida è: il teatro può parlare di noi? Può il teatro ritornare a essere quella magica, misteriosa, potente esperienza di cui l’uomo si è dotato per parlare di sé?».

Ritratto di una Capitale sarà offerto alla città e ai suoi cittadini in due giorni, dodici mini-atti per sera martedì 18 e mercoledì 19 novembre, dalle ore 18, con replica secondo le stesse modalità giovedì 20 e venerdì 21. Sabato 22 le 24 tessere del mosaico si comporranno in una lunga maratona teatrale che attraverserà la notte dalle ore 15 alle ore 3 di domenica 23 novembre.

 

18 | 22 novembre .14 Teatro Argentina

Ritratto di una Capitale
Ventiquattro scene di una giornata a Roma

un progetto di Antonio Calbi e Fabrizio Arcuri
regia di Fabrizio Arcuri
colonna sonora composta e eseguita dal vivo da Mokadelic
set virtuale di Luca Brinchi, Roberta Zanardo/Santasangre e Daniele Spanò

testi di Eraldo Affinati, Ascanio Celestini, Eleonora Danco, Giancarlo De Cataldo, Anna Foa, Valerio Magrelli, Giuseppe Manfridi, Fausto Paravidino, Lorenzo Pavolini, Tommaso Pincio, Paola Ponti, Christian Raimo, Lidia Ravera, Ricci/Forte, Andrea Rivera, Letizia Russo, Roberto Scarpetti, Igiaba Scego, Elena Stancanelli, Claudio Strinati, Francesco Suriano, Daniele Timpano/Elvira Frosini, Emanuele Trevi, Mariolina Venezia
e con la partecipazione straordinaria di Corrado Augias e Franca Valeri

con Daniele Amendola, Claudio Angelini, Matteo Angius, Antonella Attili, Anna Bonaiuto, Giovanna Bozzolo Giorgio Caputo, Tiziano Caputo, Francesca Ciocchetti, Maddalena Crippa, Silvia D'Amico, Eleonora Danco, Roberto De Francesco, Anna Ferraioli, Elvira Frosini, Pieraldo Girotto, Anna Gualdo, Gamey Guilavogui, Liliana Laera, Roberto Latini, Lorenzo Lavia, Sandro Lombardi, Simon Makonnen, Giuseppe Manfridi, Vinicio Marchioni, Lucia Mascino, Francesco Montanari, Danilo Nigrelli, Filippo Nigro, Fabrizio Parenti, Constance Ponti, Alessandro Riceci, Andrea Rivera, Giovanni Scifoni, Daniele Timpano, Elodie Treccani, Josafat Vagni, Federica Zacchia, Paolo Zuccari
e con la partecipazione straordinaria di Leo Gullotta e Milena Vukotic

con gli allievi del terzo anno dell'Accademia d’Arte Drammatica Cassiopea
Chiara De Concilio, Luana Locorotondo, Agnese Lorenzini, Laura Nardinocchi, Bruno Petrosino, Nicole Petruzza, Francesco Sannicandro, Federica Spinello, Pina Vergara

e gli ex allievi del Centro Internazionale La Cometa Marianna Arbia, Marco De Bella, Lorenzo La Posta, Stefano Lionetto, Benedetta Rustici, Alessio Stabile

aiuto regia Matteo Angius
assistente alla regia Francesca Zerilli con la collaborazione di Elvira Berarducci
direzione di scena Valeria Bernini
ufficio stampa Amelia Realino
capo costruttore Claudio Beccaria
capi elettricisti Massimo Munalli e Antonio Borrelli
fonici Daniele Baddaria eAngelo Longo
macchinisti Dario Ciattaglia e Massimiliano Pischedda
l’immagine di locandina è di MP5

 

INFO TEATRO ARGENTINA
UFFICIO PROMOZIONE TEATRO DI ROMA: TEL. 06.684.000.346 - FAX 06.684000.360 - WWW.TEATRODIROMA.NET
BIGLIETTERIA TEATRO ARGENTINA: TEL.06.684.000.311(ORE 10-14/15-19 LUNEDÌ RIPOSO)
ORARI
Martedì 18 novembre, Parte prima, ore 18-24 (con due intervalli di 20 minuti)
Mercoledì 19 novembre, Parte seconda, ore 18-24 (con due intervalli di 20 minuti)
Giovedì 20 novembre, replica Parte prima, ore 18-24 (con due intervalli di 20 minuti)
Venerdì 21 novembre, replica Parte seconda, ore 18-24 (con due intervalli di 20 minuti)
Sabato 22/Domenica 23 novembre, Maratona - Parte prima e Parte seconda, ore 15-03 (con tre intervalli, due da 20 minuti e uno da 40 minuti).

BIGLIETTI
posto unico non numerato
Parte prima | intero 20 euro | ridotto 15 euro
Parte seconda | intero 20 euro | ridotto 15 euro
Maratona | intero 30 euro | ridotto 20 euro
Ritratto di una Capitale in libertà Card 40 euro utilizzabile per l’intera manifestazione senza vincoli di giorno e orario
Libertina card Card 120 euro feriale valida dal lunedì al giovedì 96 euro

Fonte: Amelia Realino, Ufficio stampa Teatro di Roma 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP