Domani ricci/forte presentano "JG matricule 192102" al Teatro India, dimostrazione finale dell'Ecole des Maitres 2014

Scritto da  Mercoledì, 24 Settembre 2014 

Domani giovedì 25 settembre al Teatro India (ore 20.30), ultimo appuntamento per Short Theatre 9 che, in collaborazione con il Teatro di Roma, presenta la dimostrazione finale aperta al pubblico dell’Ecole des Maîtres 2014 diretta dai ricci/forte. JG MATRICULE 192102 è il titolo scelto da Stefano Ricci e Gianni Forte che prende spunto dall’universo poetico di Jean Genet, dove la fantasia è vista come antidoto all’omologazione della società, alla solitudine e all’isolamento.

 

Short Theatre 9
La rivoluzione delle parole
4 – 14 settembre e 25 settembre 2014

presenta
Giovedì 25 settembre | 20.30
Ecole des Maîtres
JG MATRICULE 192102
Teatro India | Roma

Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città, Short Theatre 9, ideato e organizzato da AREA06 con la direzione artistica di Fabrizio Arcuri, è realizzato con il sostegno di Regione Lazio e Roma Capitale, in collaborazione con La Pelanda. Centro di produzione culturale, Factory, Zetema Progetto Cultura, Teatro di Roma, ACEA e SIAE ed è inserito nel cartellone dell'Estate Romana 2014.

Ultimo appuntamento per Short Theatre 9, presentato in collaborazione con il Teatro di Roma.

Short Theatre da tre anni ospita la dimostrazione finale aperta al pubblico dell’Ecole des Maîtres, che quest’anno sarà presentata al Teatro India il 25 settembre. Maestri ricci/forte. Prende spunto da Jean Genet, JG matricule 192102, dove la fantasia è vista come antidoto all’omologazione della società, alla solitudine e all’isolamento. L’Ecole des Maîtres è un corso internazionale di perfezionamento teatrale itinerante per attori europei che giunge quest’anno alla XXIII edizione.

 

Ecole des Maîtres
JG MATRICULE 192102
Dimostrazione finale aperta al pubblico dell’Ecole des Maîtres 2014,
corso internazionale itinerante di perfezionamento teatrale.

maestri ricci/forte
movement trainer Marco Angelilli
diarista Giuseppe Sartori
con gli allievi attori dell’École des Maîtres 2014
Diletta Acquaviva, Aurélia Bonta, Hayet Chouachi, Cédric Coomans, Capucine Ferry, Francisco Goulão, Piersten Lierom, Pierre Megos, Stefano Moretti, Ivan Ožegović, Mauro Racanati , Jure Radnić, Nina Greta Salomé, Francesco Scolletta, Nera Stipičević, Cátia Terrinca, Catarina Vieira, Tiago Vieira, Mateo Videk

La ventitreesima edizione dell’Ecole des Maîtres, il progetto europeo di formazione teatrale avanzata lanciato negli anni 90 dal critico teatrale Franco Quadri, è diretto quest’anno da ricci/forte, alias Gianni Forte e Stefano Ricci, tandem di autori dalla penna incandescente e registi di un teatro radicalmente performativo e di coinvolgente emotività, fra i fenomeni oggi più seguiti in Italia e all’estero.

JG matricule 192102 è il titolo del loro corso, un’investigazione che ha il suo cuore nell’universo poetico di Jean Genet e su improvvisazioni atte a sviluppare una possibilità performativa fisica, emotiva, visionaria dei 20 attori e attrici di età compresa fra i 24 e i 34 anni selezionati nei 5 Paesi europei che animano il progetto Ecole.
I nuovi maestri dirigeranno un’edizione che vede ampliarsi infatti il partenariato europeo promotore dell’Ecole a un quinto Paese, la Croazia con il suo Teatro Nazionale di Zagabria, ad affiancare i quattro Paesi partner storici del progetto - Belgio, Francia, Italia, Portogallo. In particolare costituiscono la rete attiva del Progetto e la sua direzione artistica il CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia (Italia), CREPA - Centre de Recherche et d’Expérimentation en Pédagogie Artistique (CFWB/Belgio), TAGV - Teatro Académico de Gil Vicente (Portogallo), La Comédie de Reims, Centre Dramatique National (Francia), Hrvatsko narodno kazalište / Festival svjetskog kazališta (Croazia), con il sostegno, per l’Italia, del MIBACT - Direzione Generale Spettacolo dal vivo, Fondazione CRUP e la partecipazione di Regione Friuli Venezia Giulia, Accademia Nazionale d’Arte Drammatica "Silvio d’Amico", Short Theatre.

Al nuovo partner, si aggiunge per il Progetto un prestigioso e autorevole riconoscimento: L’Ecole des Maîtres sarà per quest’anno una delle iniziative italiane selezionate per il Semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea.

Obiettivo formativo dell’Ecole des Maîtres è innescare una relazione fra giovani attori, formatisi nelle accademie d’arte drammatica e nelle scuole di teatro d’Europa già attivi almeno da due anni come professionisti, e rinomati registi della scena internazionale, per dare vita a un’esperienza di lavoro fortemente finalizzata al confronto e allo scambio di competenze sui metodi e le pratiche di messinscena, partendo da testi, lingue e linguaggi artistici differenti, nel corso di atelier a carattere itinerante.
Il corso si è sviluppato dal 26 agosto al 19 settembre 2014, fra Udine e Coimbra, mentre l’esito dell’Ecole darà vita a dimostrazioni finali aperte al pubblico a Coimbra (18 settembre, TAGV Teatro Académico de Gil Vicente), Zagabria (22 settembre, Hrvatsko Narodno Kazalište ), Roma (25 settembre, Teatro India/Short Theatre), Bruxelles (28 settembre, La Raffinerie) e Reims (1 ottobre, L’Atelier de La Comédie de Reims).

Il corso 2014: JG matricule 192102

"My heart's in my hand, and my hand is pierced, and my hand's in the bag, and the bag is shut, and my heart is caught... worse than not realizing the dreams of your youth, would be to have been young and never dreamed at all...”

L’indagine che ricci/forte affronteranno nell’ambito del progetto Ecole des Maîtres edizione 2014 ha investigato, stanando, quella latrina spirituale miracolosa che è il cuore dell’universo poetico di Jean Genet.

JG matricule 192102 sarà un progetto spietato, un workshop che si svilupperà partendo da improvvisazioni, verbali e fisiche, atte a sviluppare una possibilità non espositiva ma performativa. Il potere della fantasia (che ha regnato incondizionatamente durante l'infanzia di Genet e nostra) è ancora l'unica possibilità rimastaci, un’incubatrice contro la solitudine morale, un antidoto per provare ad affrancarci dalle tenaglie letali della noia, dalla melassa omologante del conformismo e approvazione generale.
Come lui era solito fare in carcere, anche noi siamo liberi di aprire la botola dell'immaginazione nella cella dei perpetui ergastoli quotidiani che gli altri hanno in serbo per noi. Trasformandoci in santi e santuari da poter essere visitati e adorati tutti d’un fiato.

L’essenza dei panorami umani evocati dai suoi romanzi (Nostra Signora dei Fiori, Querelle, Diario del Ladro, Miracolo della Rosa, Pompe Funebri, etc.) sarà distillato di ricerca. L’Apocalisse di Jean l’Evangelista è la nostra, angeli caduti che provano oggi a rammendarsi alla meglio le ali spiumate nell’impatto con la Vita, una madre fin troppo matrigna.
L’approccio fisico, emotivo e visionario del lavoro, lontano dai parametri naturalistici, ha richiesto caratteristiche precise ai candidati:
Performer che sappiano evitare di trincerarsi dietro lo studio del personaggio; Interpreti che abbiano confidenza con le capacità del loro apparato muscolare e cardiaco in grado di non sostenere soltanto un costume di scena ma trasformarsi in alfabeto espressivo;
Persone che oltre al mettersi in gioco sotto ogni profilo sappiano cantare, suonare uno strumento, abili nel saper destreggiarsi nella giocoleria o acrobatica, funamboli compresi;
Artisti, insomma, con il vizio di vivere.

I maestri 2014: ricci/forte
Rappresentano la scena italiana a Rouen (Scène Nazionale Petit – Quevilly/Mont-Saint-Aignan), Marsiglia (Festival Actoral), Nantes (Le Lieu Unique), Parigi (La Ménagerie de Verre). Partecipano a diversi Festival internazionali in Belgio (Les Halles/Bruxelles), Francia (MC 93/Bobigny + Europe&Cies/Lione), Croazia (Zagreb Queer/Zagabria), Slovenia (Mladi Levi/Lubiana), Romania (Underground Theatre/Arad), Inghilterra (Lingering Whispers/Londra), Germania (New Plays from Europe/Wiesbaden + Glow/Berlino), USA (NYI/New York), Moldavia (BITEI/Chisinau), Bosnia-Erzegovina (MESS/Saraievo/Visoko), Spagna (Centro Parraga/Murcia + Escena Contemporanea/Madrid), Turchia (New Text New Theater/Istanbul), Portogallo (Almada/Lisbona), Russia (Territory + PLATFORMA + NET/Mosca).
Formatisi all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico e alla New York University, studiano con Edward Albee. Vincono i Premi Studio 12, Oddone Cappellino, Vallecorsi, Fondi-La Pastora, Hystrio per la Drammaturgia e il Premio Gibellina/Salvo Randone per il Teatro.
Nel 2006 va in scena troia’s discount. Nel 2007 vengono invitati dall’Ambasciata di Francia per “Face à Face” con Olivier Py. Al Festival Internazionale Castel dei Mondi portano metamorpHotel e la prima parte del progetto wunderkammer soap. Nel 2008 debutta 100% furioso. Prodotto dal Teatro di Roma, ploutos (da Aristofane), regia di Massimo Popolizio, ottiene il premio della Critica come miglior testo Biennale Venezia Teatro 2009. macadamia nut brittle debutta al Garofano Verde. ‘abbastarduna, regia di David Bobée, è al Théatre des Bernardines/Marsiglia. In coproduzione col CSS di Udine, presentano pinter’s anatomy. Nel 2010 troilo Vs. cressida (da Shakespeare) è in prima nazionale al Festival dei Due Mondi/Spoleto. La Fondazione Alda Fendi ospita la performance some disordered christmas interior geometries. Nel 2011 debutta grimmless. All’Espace Malraux Scène Nationale di Chambery e al Théatre Les Ateliers di Lione al viene presentato macadamia nut brittle, regia di Simon Delétang. L’edizione integrale del progetto wunderkammer soap approda al Romaeuropa Festival. imitationofdeath, debutta a Romaeuropa Festival, Ottobre 2012. still life (2013) è al Teatro Argentina di Roma, Giugno 2013. Nuovo debutto di 100% furioso, produzione russa al NET Festival di Mosca, Novembre 2013. La nuova creazione, darling, sarà in prima internazionale a Romaeuropa Festival, Ottobre 2014.

Info 060608; 06 49385619 www.shorttheatre.org; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;
www.facebook.com/shorttheatre; https://twitter.com/shorttheatre

Teatro India, Lungotevere Vittorio Gassman, 1 Roma
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Amelia Realino, Ufficio stampa Teatro di Roma; Emanuela Rea, Ufficio stampa Short Theatre

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP